Volley maschile: la Lube Macerata ha vinto la Supercoppa Italiana 2014. Piacenza sconfitta al tie-break

Macerata è andata avanti di due set, poi Piacenza è stata protagonista di una grande rimonta, ma non è riuscita a portarla a termine nel tie-break.

Se le premesse sono queste prepariamoci a una stagione di volley davvero spettacolare. Al Pala “Elio Pentassuglia” di Brindisi il pubblico stasera si è davvero divertito con una finale di Supercoppa Italiana strepitosa, combattuta fino all’ultimo pallone tra due squadre che, nonostante siano alla prima partita ufficiale stagionale, hanno giocato come se fosse già una finale scudetto. Alla fine il trofeo è andato alla Cucine Lube Banca Marche Treia, ossia Macerata, la squadra campione d’Italia in carica che a Piacenza ha “rubato” Alessandro “Fox” Fei che si è rivelato decisivo nel tie-break dopo che la sua ex squadra è stata protagonista di una grande rimonta dallo 0-2 al 2-2.

Nel primo set non c’è stata praticamente partita, Treia ha fatto tutto quello che ha voluto, è arrivata al time-out tecnico con il doppio dei punti di Piacenza (12-6) ed è volata via fino ad avere ben 10 set-point. Solo uno è stato annullato, poi Kohut ha sbagliato il servizio e i campioni d’Italia si sono assicurati il parziale 25-15.

All’inizio del secondo set sembrava che la musica non fosse cambiata per nulla, la Lube è arrivata alla pausa obbligatoria sul +5 (12-7), dando l’impressione di poter controllare come nel set precedente, invece, finalmente, Piacenza si è svegliata, ha rosicchiato punti e prima ha pareggiato sul 16-16, poi ha addirittura compiuto il sorpasso sul 17-18 con un ace di Ostapenko e con Zlatanov si è portata sul +2 (17-19) e sul +3 quando Parodi ha schiacciato out. Giuliani ha chiamato il time-out discrezionale e proprio Parodi è stato protagonista della rimonta della Lube con un attacco vincente e due ace consecutivi (20-20) fino a quando ha mandato fuori la battuta, ma poi ha sbagliato il servizio anche Le Roux (21-21). A questo punto Stankovic ha murato due volte il francese e Fei, dopo essersi beccato una murata dal suo ex compagno Papi, ha trovato il punto del primo set-point (24-23), Le Roux lo ha annullato, Sabbi ne ha conquistato un altro con una diagonale strettissima e infine Kurek ha chiuso sul 26-24.

Nel terzo set ha cominciato forte Piacenza, ma la Lube è riuscita a restargli appiccicata fino al 14-14, poi Zlaty e compagni con un ace di Massari hanno trovato il break e hanno via via incrementato il loro vantaggio fino a ottenere con Le Roux cinque set-point. Un bel primo tempo di Podrascanin ha annullato la prima palla-set, ma poi Sabbi ha sbagliato il servizio e Piacenza ha vinto il set (20-25).

Nel quarto set Piacenza è tornata in campo decisa ad allungare il match fino al tie-break, è andata avanti +4 al time-out tecnico (8-12) e ha allungato fino al +7 (dal 13-20) fino a guadagnare sette palle-set, una sola delle quali annullata dall’ex Fei, poi ci ha pensato Vermiglio di seconda a chiudere il parziale (18-25).

Il tie-break è stato molto combattuto fin dai primi palloni, Piacenza è andata sul +2 (4-6), ma la Lube l’ha raggiunta e superata ed è arrivata avanti di due punti al cambio campo grazie a un muro di Podrascanin su Le Roux (8-6). Al rientro in campo i ragazzi di Giuliani hanno trovato il +3 (10-7), Piacenza si è riavvicinata fino al -1 (11-10), poi c’è stato un po’ di nervosismo sul 12-10 per la Lube con un cartellino giallo a entrambe le partite, Zlaty ha accorciato di nuovo a -1, ma Le Roux ha sbagliato il servizio (13-11), Fei ha trovato il punto che è valso tre match-point (14-11), Le Roux ha annullato il primo e proprio Fei ha chiuso il set sul 15-12 e la partita sul 3-2.

Come succede purtroppo spesso la Rai ha tagliato la premiazione per fare spazio a un programma di calcio.

Ecco il tabellino del match:
Cucine Lube Banca Marche Treia-Copra Ardelia Piacenza 3-2 (25-15, 26-24, 20-25, 18-25, 15-12)

Cucine Lube Banca Marche: Fei 8, Henno (L1), Parodi 12, Paparoni n.e., Vitelli n.e., Stankovic 12, Kovar, Sabbi 12, Monopoli, Kurek 15, Baranowicz 1, Podrascanin 20. All. Giuliani

Copra Ardelia Piacenza: Alletti 7, Marra (L2), Le Roux 23, Vermiglio 1, Papi 3, Ter Horst, Mario Jr. (L1), Massari 8, Zlatanov 16, Ostapenko 5, Tencati, Kohut 1, Rodrigues Tavares. All. Radici

Arbitri: Saltalippi (Pg) e Puecher (Pd)
Durata dei parziali: 31’, 31’, 29’, 31’, 22’
Lube: bs 20, ace 5, muri 14, errori 15, ricezione 70% (51% prf), attacco 62%
Piacenza: bs 18, ace 6, muri 5, errori 3, ricezione 52% (28% prf), attacco 49%.

BRINDISI 14/10/2014. VOLLEY PALLAVOLO DEL MONTE SUPERCOPPA 2014. CUCINE LUBE BANCA MARCHE TREIA - COPRA ARDELIA PIACENZA.

Foto © Lega Volley

  • shares
  • Mail