Atp Valencia 2014: Robredo perde la finale con Murray e gli rivolge il dito medio | Video

E' stata una gran bella finale quella dell'Atp di Valencia, molto di quella di Basilea stravinta da Federer su Goffin. Nel torneo spagnolo, l'ha spuntata Andy Murray, vittorioso 3-6 7-6(9); 7-6(8) su Tommy Robredo.

Per lo scozzese è il secondo titolo consecutivo dopo quello di domenica scorsa a Vienna, il terzo in un mese. Il primo è arrivato nel 250 di Shenzhen. A farne le spese, anche in Cina, è stato sempre Robredo. Davvero sfortunato il buon Tommy. Come a Shenzhen, anche stavolta si è visto annullare ben 6 match point prima di capitolare nel terzo set. I primi due nel tie break del secondo parziale, in vantaggio 6-5 e 7-6, gli altri 5 nella frazione decisiva, terminata anch'essa al tie break.

Dopo tre ore i due contendenti si sono ritrovati a contendersi il trofeo nel modo più emozionante e tirato. Grande equilibrio fino al 4-4. Scambio di mini break a seguire, 5-5. Smash di Robredo, 6-5, altro MP, annullato con un bel recupero di Murray in allungo. Lo spagnolo si riporta in vantaggio e può chiudere con il servizio. Niente da fare, 8-8. Andy passa al contrattacco, ottiene il punto del 9-8 e chiude la contesa in risposta, sdraiandosi a terra, stremato per la fatica.

L'episodio più bello avviene alla stretta di mano quando Robredo, esausto anche lui, prima di abbracciare il rivale gli rivolge simpaticamente il dito medio (vedi il video). Murray la prende a ridere. Un gesto simpatico, un modo diverso di accettare la sconfitta che sta già facendo il giro della rete. Andy ha tolto di nuovo allo spagnolo l'opportunità di prendersi il primo titolo stagionale. Altra bella notizia per lo scozzese, il balzo alla quinta posizione della Race e l'ormai certa qualificazione alle Atp Finals di Londra.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail