Basket Eurocup: dopo Reggio, cadono anche Roma e Cantù | Risultati 4.a giornata

cantudelusa

Tre su tre, ma al contrario. Dopo Reggio Emilia, anche Roma e Cantù vengono battute nella quarta giornata di Eurocup. La formazione capitolina subisce la prima sconfitta stagionale europea, perdendo dopo tre supplementari sul campo del Cez Nymburk, ma restando comunque al comando della classifica. Gli uomini di Dalmonte hanno pagato le bruttissime percentuali dall'arco ed hanno passato la maggior parte della partita ad inseguire, nonostante l'occasione fallita per il successo nel secondo overtime. Decisivi Tre Simmons e a precisione dalla lunetta di Houska nel terzo supplementare.

Quarta sconfitta su quattro partite, invece, per la FoxTown. La formazione brianzola viene battuta anche sul campo del Digione ed è sempre più fanalino di coda del girone, anche se ci sono ancora delle speranze di qualificazione. Gli uomini di Sacripanti resistono un tempo, poi vengono staccati nel terzo periodo con la coppia Walker e Moss, raggiungendo la doppia cifra di vantaggio. Un distacco mantenuto con costanza nel periodo finale, rendendo vani i tentativi di Johnson-Odom.

Foto sito Cantù

Basket Eurocup: risultati 4.a giornata

GIRONE A
Cai Saragozza-GRISSIN BON REGGIO EMILIA 93-79
Telekom Bonn-Parigi Lavellois 81-78
Strasburgo-Brose Bamberg 77-74

Classifica: Strasburgo 4-0; Bamberg, Saragozza, Bonn 2-2; Parigi, REGGIO EMILIA 1-3.

GIRONE B
Telenet Ostenda-Asvel Villeurbanne 99-97
JDA Digione-FOXTOWN CANTU’ 75-66
Herbalife Gran Canaria-Artland Dragons 74-63

Classifica: Gran Canaria 4-0; Digione 3-1, Ostenda, Villeurbanne 2-2; Artland 1-3; CANTU' 0-4.

GIRONE C
Ewe Oldenburg-Spirou Charleroi 72-68
Cez Nymburk-VIRTUS ROMA 89-87 d3ts
Sluc Nancy-Siviglia 68-59

Classifica: ROMA, Nancy 3-1; Siviglia, Nymburk 2-2; Oldenburg, Charleroi 1-3.

Basket Eurocup: Reggio Emilia battuta a Saragozza

reggioemilia

Inizia con una sconfitta la settimana europea delle italiane: la Grissin Bon Reggio Emilia cade a Saragozza (93-79) e subisce la terza sconfitta consecutiva in Eurocup. Gli emiliani pagano una partenza da incubo, con soli 8 punti segnati nei primi 13 minuti, poi tentano una clamorosa rimonta ed arrivano anche a -2, ma gli spagnoli si risvegliano nel momento giusto e trovano i canestri per conquistare il successo. Cinque uomini in doppia cifra per i padroni di casa, mentre non bastano 17 di Cinciarini ed i 16 di Polonara per gli ospiti.

Goulding e Katic fanno malissimo alla difesa di Menetti nel primo periodo, mentre dall’altra parte del campo la squadra italiana è confusionaria e non trova praticamente mai la via del canestro: si spiega così il 34-8 del 13’. Sembra obiettivamente finita, ma non è così: Polonara e Della Valle guidano i suoi ad una clamorosa rimonta, concretizzata nel quarto periodo la tripla di Pechacek per il 66-64 al 34’. Purtroppo, però, Robinson e Landry si svegliano proprio nel momento di massima difficoltà, Reggio paga lo sforzo della rimonta e gli iberici allungano definitivamente.

Foto sito Reggio Emilia

Basket Eurocup: presentazione 4.a giornata

Chiusa con la sorpresa la quarta giornata di campionato, inizia la settimana europea e si parte con la classica due giorni di Eurocup, con le nostre tre squadre tutte impegnate in trasferta. Il programma viene aperto dalla Grissin Bon Reggio Emilia, impegnata sul parquet di Saragozza. Si tratta di una sfida importantissima per gli uomini di Menetti, contro una diretta concorrente per il passaggio del turno ed attualmente appaiata in classifica. Gli emiliani dovranno fare molta attenzione soprattutto alla batteria di lunghi degli spagnoli.

L’imbattuta Roma vuole proseguire la sua marcia sicura anche sul campo del Nymburk, in una sfida sicuramente alla portata degli uomini di Dalmonte. Un successo darebbe ai capitolini già tre vittorie di vantaggio sul quinto posto, mettendo così un’importante ipoteca sul passaggio del turno, potendo pensare nel ritorno a mantenere una buona posizione di classifica. La formazione ceca è reduce da una pesante sconfitta in VTB League e presenta alcuni giocatori di buon livello come l’ex Washington, Welsch e Kudlacek.

Dopo aver chiuso la striscia negativa, con il successo su Bologna in campionato, Cantù prova a sbloccarsi anche in Europa. I brianzoli sono ancora al palo in classifica e non possono permettersi altri passi falsi, anche se la trasferta sul campo del Digione non si presenta per nulla agevole. I transalpini, con la coppia di lunghi Moss-Joseph come punti di forza principali, hanno vinto due delle prime tre gare, perdendo solo contro il Gran Canaria. Per Sacripanti c’è il dubbio Feldeine, anche se è stata scongiurato il pericolo frattura.

  • shares
  • Mail