Volley maschile, Cev Champions League: Perugia, esordio da sogno! Ankara battuto 3-1

Partita sofferta, ma meritatamente vinta dai Block Devils.

Una grandissima Perugia ha vinto con merito la sua prima partita in Europa, battendo per 3-1 coloro che la scorsa stagione sono arrivati in finale di Champions League. I Block Devils hanno sofferto, come era ovvio che fosse contro l'Halkbank Ankara di Lorenzo Bernardi, ma alla fine hanno avuto la meglio e hanno regalato al proprio pubblico una soddisfazione immensa, perché meglio non si poteva cominciare.

I ragazzi di Nikola Grbic si sono tenuti tutti e tre i punti permettendo ai turchi di conquistare un solo set. Perugia è subito prima da sola nel suo girone di Champions League, perché l'altra partita è finita al tie-break.

Nel primo set i Block Devils sono partiti subito alla grande portandosi rapidamente al primo time-out tecnico con il doppio dei punti degli avversari (8-4), poi al rientro in campo il distacco è aumentato fino al +6 (12-6), ma l'Ankara con il servizio di Sokolov si è rifatta sotto e al secondo time-out tecnico il vantaggio dei padroni di casa si è leggermente assottigliato (16-13). I turchi sono riusciti a rosicare altri punti fino ad arrivare al -1 (21-20), poi, con Fromm e De Cecco e un bel muro di Buti su Juantorena, Perugia si è portata sul 24-21. Juantorena ed Emre Batur hanno annullato due set-point, ma con un primo tempo vincente Buti ha chiuso il set sul 25-23.

Il secondo set è stato più equilibrato, l'Ankara è riuscita a stare in vantaggio, ma sempre di uno-due punti soltanto (6-8 al primo e 15-16 al secondo time-out tecnico). perugia si è momentaneamente portata avanti con un muro di Beretta e Atanasijevic su Juantorena, ma Batur ha messo a segno un nuovo sorpasso, poi un servizio out di De Cecco ha regalato ai turchi due set-point, uno annullato da Atanasijevic, ma Perugia ha sbagliato il servizio e l'Ankara si è assicurata il set 23-25.

Anche nel terzo set c'è stato molto equilibrio, la squadra turca è arrivata sul +1 alla prima pausa obbligatoria, Perugia ha avuto lo stesso vantaggio al secondo time-out tecnico, poi l'Ankara è riuscita a trovare il +3 (18-21), ma Beretta e gli errori degli stessi turchi hanno permesso a Perugia di pareggiare sul 22-22 e di guadagnare un set-point con un muro di De Cecco su Kubiak. Un altro muro, questa volta di Maruotti su Batur, hanno fissato il punteggio sul 25-23 per i Block Devils.

Nel quarto set Perugia ha un po' perso la testa, è andata subito sotto 4-8 al primo time-out tecnico e con grande fatica ha cercato di recuperare il gap. Alla seconda pausa obbligatoria l'Ankara era ancora avanti 13-16, ma poi ha commesso troppi errori e Perugia ha pareggiato sul 18-18 ed è arrivata a guadagnarsi due match point con un mani fuori di Fromm. Ankara li ha annullati entrambi, poi ne ha annullati altri cinque prima che Simone Buti, con un ace (dopo essere stato caricato a dovere da Maruotti), riuscisse a chiudere il set sul 30-28 e dunque la partita sul 3-1.

Ecco il tabellino del match:

Safety Perugia - Halkbank Ankara 3-1 (25-23, 23-25, 25-23, 30-28)

Sir Safety Perugia: Buti 11, Fromm 13, Paolucci, De Cecco 4, Tzioumakas 1, Beretta 9, Vujevic, Atanasijevic 20, Fanuli (L), Sunder, Maruotti 13. Non entrati Barone. All. Grbic

Halkbank Ankara: Kiyak, Juantorena Portuondo 16, Ayvazoglu (L), Subasi, Batur 7, Sokolov 22, Esko, Kubiak 15, Sahin (L), Mozdzonek 7. Non entrati Aksoylu, Tekeli. All. Bernardi

Arbitri: Simonovic - Azevedo
Spettatori 2800
Durata set: 30', 27', 33', 37'
Sir Safety Perugia: battute errate 23, ace 10
Halkbank Ankara: battute errate 22, ace 8

Sir Safety Perugia vince in Champions League

Foto © CEV

  • shares
  • Mail