Coppa Davis 2014, Francia-Svizzera 1-3 | Federer regala l'Insalatiera agli elvetici

Coppa Davis 2014 | Finale | Francia-Svizzera 1-3 | Tutti i risultati della finale

La Svizzera ha vinto la Coppa Davis 2014 battendo per 3-1 la Francia che giocava la finale in casa. Roger Federer ha battuto in tre set 86-4; 6-2; 6-2; qui il live), senza problemi, Richard Gasquet (che ha giocato al posto di Tsonga) e ha guadagnato il diritto di sollevare l'unico trofeo che mancava alla sua inimitabile carriera.

Francia-Svizzera 1-2 | Ultimi singolari


E' l'ultima giornata della finale di Coppa Davis 2014. Si disputano gli ultimi due singolari. La Svizzera è a un punto dal trionfo. Federer può chiudere i conti contro Gasquet alle 13. Quest'ultimo è stato schierato da Clement al posto di Tsonga infortunato al gomito. A seguire, se necessario, Wawrinka-Monfils.

Coppa Davis 2014 | Finale | I risultati del 22 novembre

Bianco

La Svizzera è in vantaggio 2-1 sulla Francia nella finale di Coppa Davis. Federer e Wawrinka dominano il doppio contro Benneteau-Gasquet (6-3; 7-5; 6-4) e si avvicinano al trionfo.

Successo meritatissimo per gli elvetici. Il capitano Luthi schiera a sorpresa Federer e il campione di Basilea, dimenticato il dolore alla schiena e le incertezze di ieri con Monfils, ripaga ampiamente la fiducia.
Il primo set dura appena mezzora. Il duo francese paga carissimo l’unico passaggio a vuoto con Benneteau che perde il servizio nel sesto game con tre errori di un incerto Gasquet. Gli svizzeri, con Federer molto ispirato a rete, confermano il vantaggio e arrivano indenni al 6-3 senza concedere opportunità agli avversari.

La partita si anima nella seconda frazione. I francesi tengono agevolmente la battuta in avvio. Soffrono invece gli elvetici costretti a sventare ben 5 break point, di cui 2 pericolosissimi sotto 4-3. Federer continua a fare la voce grossa nel gioco di volo. Wawrinka lo segue da fondo e l’inerzia del match si ribalta a favore degli ospiti. La Francia è di nuovo alle corde con Gasquet che non supporta adeguatamente Benneteau. I padroni di casa si salvano con 4 punti di fila sul 4-4; 15-40. L’impresa però non riesce nell’undicesimo gioco con l’identico punteggio. Roger fulmina Benneteau con un passante di rovescio. E’ il punto del 6-5 che prelude al 7-5 che arriva, inevitabile, poco dopo.

La coppia francese accusa pesantemente il colpo e l’inizio del terzo set è un calvario. Cala anche Benneteau sofferente alla schiena e gli elvetici ne approfittano prontamente. Il break arriva sul 2-2 e il c’mon di Federer a Wawrinka è l’inizio dell’assolo finale suggellato dal 6-4 dopo un match point fallito in risposta. La lite di Londra è un lontano ricordo...

Bianco

Coppa Davis 2014 | Finale | Risultati 21 novembre

Coppa Davis 2014.Finisce in parità, 1-1, la prima giornata della finale di Coppa Davis tra Francia e Svizzera. Monfils e Wawrinka battono Federer e Tsonga. Ecco la cronaca dei due match

Wawrinka b. Tsonga 6-1; 3-6; 6-3; 6-2

Il primo punto della Finale è della Svizzera. Grande prestazione di gioco e personalità di Wawrinka che batte meritatamente un incerto Tsonga

Il primo set è totalmente di marca elvetica. La tensione irrigidisce Tsonga che subisce passivamente la verve di Wawrinka cui tutto riesce con una semplicità incredibile. Il break nel quarto game avvia l’assolo dell’elvetico che si conclude con il meritato e giusto 6-1 in meno di mezzora. Il ritmo infernale impresso da Stan alla partita diventa più compassato all’inizio del secondo parziale. Tsonga ne approfitta per entrare nel match. Limita gli errori il francese cui basta un breve passaggio a vuoto dell’avversario nel quarto gioco per rimontare da 40-15 e conquistare il break che lo porta al 6-3 senza strafare, uno scenario fino a poco prima quasi impronosticabile visto l’incedere tambureggiante dell’elvetico.

Ci mette poco Stan a tornare al comando delle ostilità nella terza frazione. Completata la sfuriata, Tsonga torna oltre la linea di fondo a soffrire la maggiore incisività del rivale. Si torna, di fatto, a quanto visto nel primo set. Lo conferma il game tremebondo al servizio, sotto 3-2, completato da uno sciagurato errore di dritto sul 15-40. Wawrinka ritrova certezze, conferma il break, non concretizza tre set point ma riesce lo stesso a raggiungere il 6-3 anche grazie al solito rovescio che lo sostiene nel nono game vinto, in rimonta, da 0-30 con 20mila bandiere sventolanti alle spalle.
Bandiere che vengono ammainate in avvio di quarto set. Tsonga incassa il break nel game d'apertura e, oltre al servizio, perde anche le residue energie. Wawrinka è in trance agonistica e dilaga fino al rotondo 6-2 che chiude la contesa in 2 ore e 25 minuti di gioco.

Monfils b. Federer 6-1; 6-4; 6-3

E' finita con un no contest la sfida tra Monfils e Federer (qui la diretta). Roger ha fatto di tutto per scendere in campo ma con la schiena dolorante è dura competere con chiunque, figuriamoci con un avversario in giornata di grazia. E così è stato. Monfils ha giocato alla grande approfittando al meglio dei limiti dell'avversario che mai è riuscito a impensierire il padrone di casa se non con due misere palle break non concretizzate nel quinto game del primo set.

Il resto è stato un assolo di Gael con Roger menomato e costretto a lottare solo per limitare il divario nel punteggio che sarebbe potuto essere molto più pesante. Davvero un peccato per Federer arrivato alla sua prima finale Davis in carriera in condizioni precarie al punto che Wawrinka, quasi intenerito, a fine partita si è caricato il borsone sulle spalle nel tragitto fino agli spogliatoi. Poco da commentare insomma se non l'1-1 per la Francia che torna in corsa per l'Insalatiera. Con un Federer così, la sorte elvetica è tutte nelle mani del doppio di domani.

Bianco

Coppa Davis 2014 | La Finale | Programma 21 novembre

Countdown terminato. A Lille, si alza il sipario sulla finale di Coppa Davis 2014 tra Francia e Svizzera. Si gioca in uno stadio calcistico con più di 30mila spettatori, uno scenario da sogno, irripetibile, per l'evento tennistico che chiude la stagione.

Si comincia alle 14 con il primo match di singolare tra JW Tsonga e Wawrinka (qui la diretta). Partita già quasi decisiva. Con Federer non al meglio, Stan deve incamerare un risultato positivo per permettere al connazionale di affrontare con meno pressioni il confronto con Monfils. Non sarà facile per l'elvetico. Tsonga arriva al confronto odierno riposato e con due settimane di allenamento sul rosso. Wawrinka, invece, è reduce dalle fatiche del Masters e ha fatto appena in tempo ad ambientarsi sulla terra di Lille. E' il quinto confronto diretto su questa superficie. Bilancio, finora, in parità. Nel 2014, JW e Stan non si sono mai affrontati. Pronostico apertissimo.

A seguire, ecco Federer e Monfils. Roger ha sciolto le riserve ieri. La schiena fa meno male, non è guarita ma gli permette di competere. Lo ha detto lui stesso, a margine della cerimonia del sorteggio. Se non fosse stata la finale Davis, avrebbe alzato bandiera bianca. Non lo farà. Del resto l'appuntamento è troppo importante. L'Insalatiera (oltre all'oro olimpico) è l'unico trofeo che manca in bacheca.

Con l'avversario non al meglio, Monfils può giocarsi al meglio le sue chance. Il francese è un tennista umorale. Se in giornata può impensierire chiunque e lo stesso Federer ne sa qualcosa come conferma la recente rimonta allo Us Open da 2 set a 0. Al contrario, se inizia a spazientirsi e a non trovare il campo, è capace di prestazioni inspiegabili. Roger deve sperare in quest'ultima eventualità. Se la schiena poi non dovesse fare tanto male tutto può cambiare in suo favore..

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail