Basket Serie A: Pozzecco espulso nel derby, si strappa la camicia. Stop di 2 turni | Video

Che Gianmarco Pozzecco sia focoso non l’abbiamo certo scoperto ieri, ma questa volta ha un po’ esagerato. Le sue sfuriate sono divertenti, così come le sue gag, per un personaggio di spicco e positivo per il nostro basket, un po’ spesso troppo piatto, però nel derby di ieri sera contro Milano è andato oltre. Mancava 1’38” all’intervallo lungo e, dopo un fallo di Eyenga su Samuels, è esploso in una protesta plateale, su cui gli arbitri hanno sanzionato il secondo fallo tecnico (ne aveva già preso uno precedentemente) e la conseguente espulsione.

A questo punto, il Poz ha perso un po’ il controllo, restando sul parquet per alcuni secondi per protestare e, successivamente, pur trattenuto da un suo giocatore ed un dirigente, ha arringato la folla di Masnago e si è strappato la camicia, in stile “Hulk”. Il palazzo si è trasformato in una bolgia, contestando ogni decisione arbitrale, di una terna apparsa un po’ in confusione sin dalle prime battute del match e mai in controllo del confronto, pur non risultando (fortunatamente) decisiva per il risultato finale.

Il tecnico di Varese si è poi presentato in sala stampa, per parlare di quanto accaduto: “Lo rifarei. Fa parte del mio modo di essere – ha spiegato - Non dico sia giusto in assoluto, mi spiace perché non è politicamente corretto, però ci sta”. E sul rapporto con gli arbitri: “Ho sempre avuto un ottimo rapporto con loro e parto dal presupposto che la nostra deve essere collaborazione. Non mi sento perseguitato o controllato particolarmente”. Il Giudice Sportivo l'ha squalificato per 2 turni.

pozzeccofuriosoad

Foto Alessia Doniselli

  • shares
  • Mail