Champions League volley femminile: Busto Arsizio ko a Mosca

Le farfalle sconfitte 3-1 in casa della Dinamo Mosca.

La Unendo Yamamay Busto Arsizio non è riuscita a guadagnare nemmeno un punticino nella trasferta in casa della Dinamo Mosca in questa seconda giornata della Cev Champions League di pallavolo femminile 2014-2015. La situazione in classifica, per fortuna, dopo la sconfitta per 3-1 non è affatto compromessa per le farfalle di Carlo Parisi che oggi sono state sopraffatte dalle russe soprattutto a muro.

Nel primo set Busto Arsizio è partita subito bene, è andata presto sul +3 (4-7) ed è arrivata al primo time-out tecnico sul +2 (6-8), poi però al rientro in campo è stata raggiunta sul 10-10 e ha iniziato una lotta punto a punto fino al 14-14, poi le russe hanno trovato il break di vantaggio a ridosso della seconda pausa obbligatoria (16-14), ma sono state subito riprese sul 16-16. Busto ha compiuto il sorpasso sul 17-18, ma è tornata la parità sul 19-19 e di nuovo una breve lotta punto a punto fino al 22-22. Poi sono state le farfalle a trovare il break decisivo grazie a Degradi e Diouf che con un mani-out ha conquistato due palle-set e Wolosz ha segnato il punto del 22-25.

Nel secondo set, invece, è stata della Dinamo la partenza sprint, tanto che dopo pochi minuti si è ritrovata già sul 7-2 e Parisi è stato costretto a chiamare il time-out dopo il quale le sue ragazze hanno conquistato qualche punto fino ad arrivare a -2, ma un servizio out di Degradi ha permesso alle russe di andare alla prima pausa obbligatoria sulla'8-5. La padrone di casa sono riuscite a raggiungere il massimo vantaggio di +4 (15-11), poi al secondo time-out tecnico sono arrivate di nuovo sul +3 (16-13). Busto Arsizio non ha mollato ed è riuscito ad acciuffare le avversarie sul 19-19, po però dopo una murata su Degradi la Dinamo è tornata a +2, ha murato anche Diouf e alla fine ha conquistato tre set-point mettendo a segno il primo con Obmochaeva per il 25-21 finale.

Nel terzo set Busto Arsizio ha man mano perso fiducia. Alla prima pausa tecnica si è ritrovata sotto di tre punti (8-5), alla seconda di quattro (16-12), poi la Dinamo ha dilagato conquistando con Marchenko ben nove set-point. Le bustocche non sono riuscite ad annullarne neanche uno, anzi, con un attacco out hanno regalato alle russe il punto del 25-15.

Il dominio della Dinamo Mosca è proseguito nel quarto set. Le padrone di casa sono subito volate sul 6-1, tanto che Parisi ha chiamato il time-out discrezionale per rimproverare le sue ragazze soprattutto per la facilità con cui si stavano facendo murare. Il suo intervento è servito a poco, perché alla prima pausa obbligatoria Mosca ci è arrivata sul +7 (8-1) e alla seconda aveva il doppio dei punti delle farfalle (16-8). Al rientro in campo la Yama è riuscita a recuperare subito metà dello svantaggio (16-12) e poi ad arrivare a -2 (19-17), ma le russe hanno trovato lo sprint finale e con Markova hanno guadagnato sei match-point. Diouf ne ha annullato uno, ma è stata la stessa Markova a chiudere sul 25-19.

Domani si gioca l'altro match della Pool C, quello tra LP Salo e Dresdner SC.

Al momento la situazione in classifica nella Pool C, con Busto Arsizio e Dinamo Mosca con una partita giocata in più, è la seguente: Dinamo Mosca 4; Unendo Yamamay Busto Arsizio 3; Dresdner SC 2; LP Salo 0

Carlo Parisi sconfitto

Foto © Rubin/LVF

  • shares
  • Mail