Champions League volley maschile: la Lube Treia si piega ai campioni d'Europa. Il Belgorod vince 3-1

Una bella partita al PalaFontescodella, ma i russi hanno approfittato al meglio dei black-out della Lube Treia.

La Cucine Lube Treia continua a pagare carissimo i suoi black-out. Nonostante giochi bene e a tratti offra degli sprazzi di gioco spettacolare, purtroppo incappa in momenti "no" che pregiudicano tutta la partita. È successo domenica scorsa a Trento ed è successo di nuovo stasera in Champions League, al PalaFontescodella, contro i campioni d'Europa e del Mondo in carica del Belogorie Belgorod, squadra russa in cui milita l'ex palleggiatore di Macerata e regista della nazionale azzurra Dragan Travica. Purtroppo contro squadre di questo livello non ci si può concedere neanche un momento di distrazione ed è successo che la Lube, avanti di sei punti, sia stata raggiunta e sorpassata vedendo svanire la possibilità, che sembrava ormai più che concreta, di arrivare al tie-break.

Il primo set è stato piuttosto equilibrato, il distacco di punti tra le squadre è stato contenuto, ma la Lube Treia ha avuto qualcosa in più soprattutto al servizio (4-1 nel conto degli ace). Al primo time-out tecnico sono stati gli ospiti ad arrivare avanti di un punto (7-8), ma i padroni di casa hanno pareggiato subito, poi hanno trovato un break di vantaggio (10-8), sono riusciti a spingersi fino al +3 (dall'11-8 al 15-12) e alla seconda pausa obbligatoria erano sul +2 (16-14). Al rientro in campo, dopo essere stato a -3 (17-14) dopo un ace di Sabbi, punto dopo punto il Belgorod si è riavvicinato e ha pareggiato sul 20-20, ma la Lube ha trovato di nuovo un break di vantaggio (22-20) e poi con due attacchi out di Grozer consecutiva è andata sul 24-21. I russi hanno annullato una set-ball, ma Sabbi ha chiuso sul 25-22.

Anche nel secondo set c'è stato sostanziale equilibrio, la Lube è andata avanti di un punto al primo time-out tecnico e il Belgorod di due al secondo, poi si è spinto fino al +5 (17-22), ma i padroni di casa sono riusciti a rifarsi sotto fino al -2 (21-23) e dopo che i russi hanno guadagnato tre set-ball Parodi e Sabbi ne hanno annullate due riportando Treia a -1 (23-24). Ci ha pensato Grozer a chiudere sul 23-25.

Nel terzo set, invece, l'equilibrio è durato solo fino al primo time-out tecnico al quale il Belgorod è arrivato avanti di solide punti (6-8), poi ha dilagato portandosi sul +5 al secondo (11-6) e arrivando a giocarsi sei set-ball, delle quali la Lube è riuscita ad annullare solo una con Sabbi prima che un errore al servizio di Baranowicz consegnasse il parziale ai russi per 19-25. I troppi errori della Lube, soprattutto in battuta, hanno fatto la differenza in questo set.

I ragazzi di Giuliani, però, sono riusciti a dimenticare subito il terzo parziale e nel quarto sono partiti bene arrivando sul +3 al primo time-out tecnico (8-5) e spingendosi fino al +5 (12-7). Hanno poi avuto un breve black-out che ha permesso al Belgorod di riportarsi a -2 (12-10), ma a quel punto Giuliani ha chiamato il time-out e al rientro in campo Podrascanin e compagni hanno spiccato il volo portandosi sul +5 alla seconda pausa obbligatoria (16-11) e incrementando ancora il vantaggio (17-11) trascinati da Kurek e Kovar. Quando la Lube era beatamente sul 21-15 è successo quello che non ci si aspettava vista l'intensità di gioco dei campioni d'Italia: il Belgorod si è portato a -1 (21-20) grazie a un turno al servizio del fenomeno Grozer, la Lube ha ritrovato un break di vantaggio grazie a un attacco out di Smolyar, ma due muri consecutivi su Kurek hanno permesso ai russi di pareggiare sul 22-22. Sono seguiti un punto di Sabbi e un errore al servizio di Kurek (23-23), poi il solito Grozer ha segnato il punto che è valso un match-point e un mani-out di Ilinykh ha permesso ai campioni d'Europa di chiudere sul 23-25 e vincere da tre punti in casa della Lube Treia.

Risultato finale: Cucine Lube Treia Belogorie Belgorod 1-3 (25-22, 23-25, 19-25, 23-25)

L'altro match della Pool E si è concluso con la vittoria del Fenerbahce SK. Istanbul in casa per 3-2 contro il Paris Volley, perciò la situazione in classifica attualmente è la seguente: Belogorie Belgorod 9; Fenerbahce SK. Istanbul 6; Cucine Lube Treia 4; Paris Volley 2

Domani, per la Pool A, tocca alla Copra Piacenza in casa contro gli svizzeri del Dragons Lugano. Anche l'altro match del girone A si giocherà domani tra Tomis Constanta e Knack Roeselare. In classifica attualmente comandano i romeni del Constanta e i belgi del Roeselare con cinque punti, Piacenza ne ha due e Lugano nessuno.

Lube Treia sconfitta in Champions League

Foto © CEV

  • shares
  • Mail