Basket Eurocup: Cantù stende Digione e passa il turno | Risultati 9.a giornata

cantuad

La FoxTown Cantù domina la sfida con il Digione ed ottiene la qualificazione al secondo turno di Eurocup con una giornata d'anticipo, approfittando del ko interno del Villeurbanne contro l'Ostenda. I brianzoli, guidati da uno strepitoso Johnson-Odom (31 punti), trovano il primo allungo nei minuti conclusivi del primo tempo, per poi dilagare nella ripresa, arrivando anche oltre i 20 punti di vantaggio. Un ottimo risultato per la squadra di Sacripanti, dopo aver iniziato con una serie di sconfitte la competizione.

Reggio Emilia chiude la sua avventura in Eurocup, con un turno d'anticipo. La formazione di Menetti viene battuta a Bologna dal Saragozza e viene eliminata dalla competizione, subendo il settimo ko in nove partite. Priva di Kaukenas, la squadra emiliana gioca una partita orgogliosa, guidata dalla coppia Diener-Della Valle, guidando per buona parte del confronto, ma nel finale è uscita la maggiore esperienza della squadra spagnola, con i canestri decisivi della coppia Goulding-Llompart.

Successo in volata, invece, per la Virtus Roma sul Nymburk ed i capitolini sono matematicamente primi nel proprio girone. La squadra di Dalmonte controlla la gara piuttosto agevolmente per 25 minuti, poi subisce un parziale pesante dai cechi, che sorpassano e vanno anche a +6. Jones e Triche riportano il punteggio in equilibrio e, nell'ultimo minuto, decide il 5/6 dalla lunetta dei padroni di casa, mentre gli ospiti perdono due palloni e sbagliano la tripla per restare agganciati.

Foto sito Alessia Doniselli

Basket Eurocup: risultati 9.a giornata

GIRONE A
Parigi Levallois-Telekom Bonn 87-80
GRISSIN BON REGGIO EMILIA-Cai Saragozza 75-87
Brose Bamberg-Strasburgo 63-70

GIRONE B
Artland Dragons-Gran Canaria 81-90
Asvel Villeurbanne-Telenet Ostenda 70-78
FOXTOWN CANTU’-Digione 89-63

GIRONE C
VIRTUS ROMA-Cez Nymburk 78-72
Spirou Charleroi-Ewe Oldenburg 62-75
Siviglia-Sluc Nancy 85-75

Basket Eurocup: presentazione 9.a giornata

Turno decisivo per le italiane in Eurocup. E’ una sfida dentro o fuori per la Grissin Bon Reggio Emilia contro il Cai Saragozza: gli emiliani devono obbligatoriamente vincere per tenere in vita le speranze di qualificazione, possibilmente ribaltando anche il -14 dell’andata, e giocarsi tutto poi nell’ultimo turno a Bonn. Se andasse male, invece, l’avventura europea sarebbe chiusa con un turno d’anticipo. Menetti dovrà fare nuovamente a meno dell’infortunato Kaukenas, ma ci crede: “Dovremo essere solidi e duri per 40 minuti”.

Stasera scende in campo anche la Virtus Roma, nel match interno contro il Nymburk. La formazione capitolina è già qualificata da due turni, ma in questo confronto si gioca il primo posto ed un cammino migliore nella seconda fase. Con un successo, con qualsiasi scarto, gli uomini di Dalmonte avrebbero matematicamente centrato la vittoria nel girone. All’andata ci fu una sconfitta dopo tre supplementari, ora il coach vuole la rivincita: “Serviranno aggressività, attenzione e preparazione”.

Domani toccherà, invece, a Cantù giocare un’altra gara molto importnate, contro il Digione. In difficoltà in campionato (doppio stop interno consecutivo), la formazione brianzola ha rimesso in piedi la situazione europea con gli ultimi due successi e potrebbe centrare anche la qualificazione con un turno d’anticipo, con una vittoria ed una contemporanea sconfitta del Villeurbanne contro l’Ostenda. Altrimenti tutto sarà rimandato all’ultimo turno, quando gli uomini di Sacripanti andranno in Belgio.

  • shares
  • Mail