Olimpiadi 2024 | L'ironia della stampa straniera sulla candidatura dell'Italia

Roma 2024... più fiamme gialle che fiamme olimpiche

La spavalda candidatura italiana alle Olimpiadi del 2024 non poteva passare inosservata oltreconfine. Ieri scrivevamo che l'annuncio di Matteo Renzi, nel bel mezzo dell'inchiesta Mafia Capitale, si può paragonare al sorpasso in curva di un'automobile sprovvista di assicurazione, a 200 all'ora, con due ruote bucate e il serbatoio mezzo vuoto. Oggi anche il Telegraph tira in ballo un'automobile e precisamente due simboli italiani: "Portare avanti la candidatura tra gli scandali di mafia e di corruzione sarebbe come dipingere una Fiat 500 di rosso e dire che è una Ferrari", si legge sul quotidiano inglese. In realtà la frase è stata pronunciata dal governatore veneto Luca Zaia, ma la sostanza non cambia.

roma 2024 ironia

"L'ambizione dell'Italia, nel bel mezzo della peggiore recessione dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, è stata accolta con derisione", si legge sul quotidiano inglese, che sottolinea anche come le gare si disputerebbero a "Roma, Firenze, Sardegna e Napoli, la casa della camorra". Più diplomatico "The Guardian" che ricorda come

"a Roma i cittadini si lamentano per le buche nelle strade e per lo stato di abbandono delle antiche rovine. Quale posto migliore, allora, per ospitare l'evento più grande e costoso al mondo?".

Negli USA il sito di Espn afferma che la candidatura arriva "in una situazione di economia stagnante e nel bel mezzo di uno scandalo di corruzione che sconvolge la capitale". In Francia, l'Equipe ricorda "i problemi finanziari e di corruzione di Roma", mentre France Press consiglia Renzi di non farsi troppe illusioni perché "Roma è ben distante dalla vittoria, visto che la Francia e Parigi potrebbero a loro volta candidarsi".

  • shares
  • Mail