Il verricello applicato al parapendio: decollare da terra

Ebbene si, sembra proprio che il parapendio non abbia più bisogno della montagna per essere praticato: qualche giorno fa c'è stato il primo collaudo di un sistema artigianale di trazione del parapendio tramite verricello. Avevamo già parlato del verricello in un post dedicato al surf e allo skim board, quando ancora dovevano essere risolti alcuni dettagli tecnici per la prova. Il video che vedete è la dimostrazione che tale sistema ha notevoli applicazioni in campo sportivo e, nel caso del parapendio, c'è chi sostiene che renda addirittura più sicura la pratica di questa attività.

A qualcuno potrebbe venire in mente che con un paramotore si ottiene lo stesso risultato, ma volete mettere la comodità di non avere quel fardello pesante e rumoroso alle spalle? Oppure si può pensare al vantaggio, per un scuola di parapendio, di non obbligare i propri allievi a lunghe trasferte in zone di montagna.

Sono poche le scuole di volo che utilizzano il verricello per i decolli, anche perchè sono generalmente verricelli ancorati a terra. Nel nostro caso invece, il meccanismo di ritenuta e frizione, insieme al tamburo su cui è avvolto il cavo, viene installato sulla poppa di un gommone e il decollo avviene partendo da una spiaggia del lago di Bolsena, ma nulla vieta di fare la stessa cosa in mare.

Da notare che non si tratta dell'ennesima versione di "paracadute ascensionale" ovvero di quell'attività che si pratica spesso nei villaggi vacanze (specialmente all'estero) partendo dalla spiaggia o in mare aperto, tramite particolari imbarcazioni. In questi casi s'indossa l'imbrago di un paracadute di tipo tradizionale (semi sferico) e si viene trainati a non più di 30 metri dal livello del mare.

Il particolare verricello utilizzato nella nostra prova invece è in grado in un primo momento di generare la trazione necessaria al decollo e, in una fase successiva (quando si è sopra l'acqua), di sbobinare un cavo di più di 800 metri che consente al parapendista di raggiungere una quota paragonabile a quella dei decolli di montagna. Il cavo inoltre ha un sistema di sgancio rapido e di sicurezza che svincola il mezzo di trazione dall'imbrago.

Il verricello prossimamente farà tappa a Maratea, in provincia di Potenza, per un corso SIV (Simulazione degli Inconvenienti di volo). Se vi trovate in mare da quelle parti e vedete un parapendio che procede dal basso verso l'alto senza l'aiuto di correnti ascensionali e senza descrivere la tipica traiettoria elicoidale, sapete di cosa si tratta....

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: