Volley, Matt Anderson torna a giocare nello Zenit Kazan

Il pallavolista americano si era preso una pausa perché depresso a causa della lontananza dalla famiglia.

Ha aspettato il giorno di Natale per dare un annuncio che i suoi tifosi aspettavano con ansia e che era già nell'aria da qualche giorno: Matt Anderson torna a giocare.
Il pallavolista americano alla fine di ottobre aveva annunciato una pausa dal volley perché diceva di essere stanco e di aver bisogno di staccare perché dopo tanti anni in giro per il mondo (tra Corea del Sud, Italia e Russia) voleva trascorrere un periodo di tempo indeterminato con la sua famiglia in America.

Ebbene dopo meno di due mesi Matt ha sentito di nuovo il richiamo della pallavolo e in effetti la pausa l'aveva presa proprio per ritrovare l'amore per questo sport.
Nei giorni scorsi già correva voce di un suo possibile ritorno allo Zenit Kazan, la squadra in cui milita da due anni.

A metà dicembre Anderson ha ricevuto, per la terza volta consecutiva, il premio per il miglior giocatore dell'anno negli Stati Uniti. Ricordiamo che con la sua nazionale nel 2014 ha vinto la World League a Firenze.

Oggi Matt ha scritto sul sito web:

"Sono tornato. Dopo un periodo di grande relax trascorso con la mia famiglia durante le vacanze ha deciso che la cosa migliore per me, come persona e come giocatore professionista di pallavolo, è quello di ricominciare a giocare. Così il 5 gennaio tornerà a Kazan, in Russia per riprendere gli allenamenti e la preparazione per la Champions League. Le nostre ultime partite nella fase a gironi di Champions League sono il 21 gennaio contro l'Olympiakos e il 27 contro il Friecrichshafen.
Voglio ringraziare lo Zenit Kazan per aver capito che avevo bisogno di una pausa dalle gare e sono ansioso di tornare a competere per un altro titolo in Champions League. Grazie a tutti e ci vediamo in Russia! Forza Zenit Kazan"

Di recente correvano voci di mercato che parlavano di un possibile arrivo a Kazan del palleggiatore iraniano Saeid Marouf per un milione di dollari, ma è stato tutto smentito dal tecnico del Kazan, Vladimir Alekno, che ha detto che Marouf era stato contattato durante il periodo in cui la squadra russa effettivamente cercava un regista, ma ora ha Toniutti e non ha intenzione di cambiare.
Al rientro dalle vacanze Alekno ritroverà comunque un grande rinforzo, Anderson appunto, anche se la squadra russa è già messa benissimo, essendo prima a punteggio pieno nel suo girone di Champions League con cinque punti in più rispetto alla seconda che è la tedesca VfB Friecrichshafen.

Lo Zenit Kazan si è anche qualificato con Lokomotiv Novosibirsk, Dinamo Mosca e Belogorie Belgorod alle semifinali della Coppa di Russia.

Matt Anderson torna a giocare con lo Zenit Kazan

Foto © Facebook Matt Anderson

  • shares
  • Mail