Sci | Slalom Speciale di Kuhtai | Vince Mikaela Shiffrin | Ordine d'arrivo

Sci | Slalom Speciale Femminile di Kuhtai | 29 dicembre 2014

Torna alla vittoria Mikaela Shiffrin. Lo fa nella sua specialità prediletta, lo slalom speciale. E' lei la più veloce a Kuhtai. Distacchi importanti per le inseguitrici. La ceca Strachova è seconda a +80". Terza, a sorpresa, la svizzera Holdener a +92".

La seconda manche si è disputata sotto una fitta nevicata con inevitabili problemi nella visibilità specie nella prima parte del tracciato rimasta quasi al buio. La gara è entrata nel vivo con le discesa delle ultime 15, racchiuse in appena 1 secondo. Il primo tempo di rilievo è della veterana Hosp che si lascia dietro le specialiste Swenn Larsson e la connazionale Zettel ma non la Holmner. Dura poco il prima di quest'ultima. La supera immediatamente Wendy Holdener. Ottima la prestazione dell'elvetica che avrebbe potuto migliorare ulteriormente il tempo se non avesse rischiato di inforcare nel finale.

Nulla da fare per la Hansdotter. Tocca alle ultime 3. La Strachova si garantisce il podio. Troppo prudente la Maze che scivola al sesto posto guadagnando comunque punti utili per la classifica generale di Coppa. Manca solo la Shiffrin. L'americana non sbaglia come ieri nella seconda manche del gigante e conquista la meritata vittoria. Applausi anche per la Strachova (ex Zahrobska) che ritrova il podio dopo l'operazione di due anni fa per la rimozione di un tumore benigno al cervello.

Ecco l'ordine d'arrivo finale dello Slalom di Kuhtai

Bianco

Sci | Slalom speciale Kuhtai | Prima manche

C'è Mikaela Shiffrin in testa nella prima manche dello slalom speciale di Kuhtai, ultima gara femminile dell'anno. L'americana conferma di trovarsi a suo agio sulla pista austriaca dopo il terzo posto di ieri in Gigante. Bene anche Tina Maze, seconda e staccata di appena 15" dalla rivale. Completa il podio provvisorio la ceca Strachova. Tre svedesi nelle prime dieci, Hansdotter (4.a), Holmner (7.a) e Swenn Larsson (9.a). Tra quest'ultime c'è la specialista austriaca Kathrin Zettel. Attardate le azzurre con Costazza, Brignone e Curtoni che si piazzano tra la 19.a e la 26.a posizione. L'obiettivo per le nostre è di chiudere tra le prime 15 nella seconda manche prevista alle ore 13.15.

Sci | Slalom Speciale Kuhtai | Presentazione

Ad appena 24 ore di distanza dal Gigante, vinto dalla Hector, si torna subito in pista sulla Hohe Mut per lo Slalom Speciale di Kuhtai, ultima gara dell'anno della coppa del mondo di sci alpino femminile. Stessi orari di domenica con la prima manche prevista alle 10 e la seconda alle 13.15 con diretta su Raisport e Eurosport.

Quello odierno è il quarto Speciale della stagione. I precedenti tre sono stati vinti da Maze (Levi), Hosp (Aspen) e dalla svedese Holmner (Aare). Sarà proprio l'allenatore della nazionale scandinava, Nilson, a tracciare il percorso della prima manche, il che potrebbe agevolare ulteriormente tempi e prestazioni delle atlete svedesi. Le migliori tre partiranno tra le prime dieci. La leader nella coppa del mondo di specialità, Frida Handsotter, per tre volte sul podio finora, sarà la prima a varcare il cancelletto di partenza seguita dalla Holmner e dalla Swenn Larson.

La concorrenza è quantomai agguerrita e qualificata. Mikaela Shiffrin, rinfrancata dal terzo posto di ieri in Gigante, scende con il pettorale n°2, seguita dalle austriache Zettel e Hosp. Numero 7 per Tina Maze, desiderosa di riscattarsi dopo il deludente settimo posto di domenica. Gara importante per la slovena che può allungare ulteriormente, in classifica generale, sulla Fenninger che non compete tra i pali stretti. Tre azzurre nel secondo gruppo di merito con Costazza (16), Moelgg (28) e Irene Curtoni (30).

Le condizioni meteo non dovrebbero essere delle migliori. Su Kuhtai è prevista neve intermittente, fattore che potrebbe influire sull'andamento della gara come accaduto, ieri, nella seconda manche del Gigante, quando l'improvviso peggioramento del tempo con neve accompagnata a nebbia ha reso, di fatto, impraticabile la parte alta della pista.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail