Australian Open 2015: Federer e Nadal, le dichiarazioni della vigilia

Australian Open 2015. Le dichiarazioni in conferenza stampa di Federer e Nadal alla vigilia del torneo

Ci siamo. Stanotte a Melbourne comincia l'edizione 2015 dell'Australian Open. In attesa di vedere all'opera i protagonisti del primo slam stagionale, ieri è stato il giorno delle conferenze stampa alla Rod Laver Arena. Tutti i big hanno sfilato davanti ai giornalisti per rispondere alle domande di rito.

Roger Federer, forte della vittoria a Brisbane, torna tra i favoriti d'obbligo della kermesse australiana. Situazione nettamente differente rispetto a un anno fa quando l'elvetico si presentava a Melbourne reduce da una stagione deludente e con le incognite ulteriori di un nuovo tecnico e di un attrezzo diverso da quello utilizzato in passato. Roger sa di essere in un momento favorevole e non lo nasconde.

Australian Open 2015: il tabellone maschile

Mi presento qui con un feeling migliore rispetto allo scorso anno. Quando arrivai qui avevo una nuova racchetta, durante la off-season avevo risolto i problemi alla schiena e non ero così sicuro dei miei mezzi. Sono contento di come le cose siano andate negli ultimi sei mesi. L'Australian Open è uno Slam in cui ho giocato sempre bene, ho vinto Brisbane la scorsa settimana per cui mi sento più sicuro

Differente lo stato d'animo di Nadal rispetto a quello del rivale. La sequela di infortuni che ne hanno pregiudicato la parte finale della scorsa stagione e una condizione che stenta a tornare ottimale rendono consapevole Rafa di non essere, al momento, in grado di competere per il titolo.

Non mi considero uno dei favoriti qui, lo scorso anno lo ero, ma quest anno no. Mentirei se dicessi che sento di essere pronto a vincere. Ho giocato quattro o cinque partite negli ultimi sette mesi. Sono comunque molto motivato. Spero di avere più ritmo e fiducia con il passare delle partite

Nonostante le dichiarazioni più che prudenti, è difficile non considerare Nadal tra i favoriti. Già in tanti altri tornei, il maiorchino aveva palesato i propri dubbi di condizioni alla vigilia per poi arrivare tranquillamente in finale. Non mi stupirei che si ripetesse anche a Melbourne.

Tra i suoi rivali non ci sarà JM Del Potro. L'argentino ha comunicato stamane il suo ritiro dal torneo a causa del dolore al polso operato che si è ripresentato puntuale già all'Atp di Sydney. Il fastidio all'articolazione impedisce a Delpo di colpire il rovescio bimane. Inevitabile il ritiro. Incerto il rientro. La speranza è di rivederlo all'opera il più presto. Il tennis ne ha bisogno.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail