Australian Open 2015: trionfa Djokovic, Murray sconfitto in finale | Video highlights

Australian Open 2015 | Djokovic batte Murray in finale

Non è stata una bella finale quella dell'Australian Open 2015. Ma alla fine ha vinto il più forte, sempre lui, Novak Djokovic. Murray si arrende al quarto set 7-6; 6-7; 6-3; 6-0 dopo tre ore e mezza di partita.

Primi due set più combattuti che spettacolari. Nel primo, Nole dilapida un doppio vantaggio (4-1; 5-3) e rimedia al tie break nel quale Murray è stato in vantaggio 1-2 e 2-4. Nel secondo, la partita cambia più volte padrone. Djokovic avanti 3-2 e servizio si fa riprendere sul 4-4. Murray sale in cattedra spreca un set point in vantaggio 5-4 ma domina il tie break 7-4, punteggio che sarebbe potuto anche essere più largo con lo scozzese avanti 5-2 e servizio.

Djokovic sembra subire il colpo ma Murray non riesce a far girare il match dalla sua parte nel terzo set. Dal 2-0 per il britannico a 3-2 per Nole e la partita finisce lì. Il serbo prende definitivamente il largo con il break a 15 arrivato sul 4-3 in suo favore. E' il primo game di 8 consecutivi. Andy, infatti, crolla nella quarta frazione e rovina con un brutto epilogo una prestazione che, fino a poco prima, era stata dello stesso livello del rivale.

Per Djokovic è il quinto titolo in carriera a Melbourne, l'ottavo Slam in carriera, il primo da papà...

Ecco la sintesi della finale

Australian Open 2015 | Finale Djokovic-Murray


Djokovic - Murray: rivivi il live della finale

13.22: Novak Djokovic vince l'Australian Open 2015. 6-0 il punteggio del quarto set che consegna il quinto successo in carriera al serbo a Melbourne. Sconfitta con qualche rimpianto per Murray crollato nella parte finale del match. Nole ha comunque meritato la vittoria.

13.16: Non c'è più Murray. Terzo break per Djokovic che dilaga e si porta sul 5-0. Sconsolato lo scozzese che ha rovinato la sua prestazione nell'ultima mezzora da incubo.

13.14: 4-0 Djokovic. Murray tenta di impensierirlo ma si ferma ai vantaggi. Il set e la finale sembrano oramai indirizzati verso Belgrado.

13.08: Crollo Murray. Secondo break consecutivo di Djokovic che vola 3-0. E' in totale controllo della partita il serbo che inizia a intravvedere il traguardo.

13.04: Djokovic conferma il break. 2-0. Segno dell'insofferenza crescente di Murray, il dritto scagliato malamente fuori sotto 40-30.

13.00: Break Djokovic nel primo game del quarto set. Murray, nervoso, perde il servizio a 30 e si ritrova subito sotto. 0-1

12.54: Djokovic vince il terzo set 6-3. Murray completa il disastro anche in risposta con 4 errori di dritto nel nono game. Esulta il serbo tornato al comando della partita.

12.50: Pessimo game al servizio per Murray. Break a 15 Djokovic. Sotto 15-40, Andy commette anche un evitabile doppio fallo e consente la fuga all'avversario che ora può chiudere il set. 5-3.

12.45: Djokovic sventa un pericoloso break point e torna a condurre nel terzo set. 4-3. Il serbo arringa il suo angolo e cerca l'incitamento dei suoi in un momento non facile della partita che ha già superato le 3 ore.

12.39: Murray impatta prontamente. 3-3

12.36: Djokovic completa la rimonta. Terzo game di fila incamerato dal serbo. 3-2 in suo favore senza break.

12.31: Controbreak Djokovic. Murray non approfitta di nuovo del momento di difficoltà dell'avversario e si fa riprendere. 2-2. Stesso inizio del secondo set.

12.26: Riprende fiato Djokovic. A 0 tiene la battuta il serbo che rimane sotto di un break. 1-2 nel terzo set.

12.24: Murray conferma il vantaggio a 0 al servizio. 0-2 per lo scozzese. Djokovic sembra di nuovo poco mobile e fermo sulle gambe.

12.21: Break Murray nel primo game del terzo set. Djokovic in difficoltà e subito costretto a inseguire, 0-1.

Le statistiche del secondo set

12.13: Il secondo set è di Murray. 7-4 il punteggio del tie break dominato dallo scozzese grazie all'1-4 iniziale.

12.05: Djokovic non risente della fatica del game precedente. Murray si e non risponde. 6-6 e secondo tie break.

12.01: Altro game estenuante e lottatissimo. Murray, al servizio, sventa tre pericolosi break point e costringe di nuovo Djokovic a servire sotto pressione. 5-6 per lo scozzese

11.51: In sofferenza, nel game più lungo dell'incontro (10 minuti circa), Djokovic riesce a impattare 5-5 e a prolungare il set. Murray non concretizza un set point ai vantaggi dopo aver rimontato da 40-0. Si prosegue. Siamo già oltre le due ore di partita.

11.39: A 0 Murray tiene rapidamente la battuta e costringe Djokovic a servire sotto 4-5 per salvare il set. Match strano e imprevedibile.

11.37: A sorpresa, Murray breakka Djokovic a 30 e si riporta in parità. 4-4. Il secondo set è di nuovo in equilibrio, scenario insperato fino a 5 minuti fa.

Partita interrotta per 2 minuti. Due spettatori sono entrati in campo, immediatamente allontanati dalla sicurezza. Ci sono dei contestatori anche in tribuna. Protesta rientrata.

11.27: Murray arresta l'emorragia di game e accorcia le distanze. 4-3 e servizio Djokovic.

11.24: Allunga Djokovic. Il serbo conferma il vantaggio a 0 e mette le mani sul secondo set. 4-2. Black out Murray, ora, fuori dal match.

11.19: Terzo game consecutivo per Djokovic. Secondo break di fila subito da Murray che si ritrova sotto 3-2. Andy si è fatto distrarre dal malanno alla caviglia accusato da Djokovic a inizio di secondo set. Il serbo si è ripreso in fretta...

11.16: Djokovic completa la rimonta. 2-2 da 0-30. Murray visibilmente nervoso. Il secondo set torna in parità

11.10: Controbreak Djokovic. Game rivedibile di Murray al servizio. Il britannico non approfitta della poca mobilità di Djokovic che ora può riprenderlo. 1-2 senza break nella seconda frazione

11.05: Break Murray. A 15 lo scozzese strappa il servizio a Djokovic che sembra sofferente alla caviglia. 0-2 senza fatica per Andy. Nole ha giocato da fermo.

11.01: Il secondo set comincia con Murray in vantaggio. 0-1. Era importante per lo scozzese tenere la battuta dopo un faticoso tie break perso in extremis.

L'esultanza di Djokovic. Applaude anche Becker in tribuna.

10.54: Il primo set è di Djokovic. 7-5 il punteggio di un tie break estenuante nel quale lo scozzese è stato avanti 0-2 e 2-4. Mortifero l'errore di Andy sul 5-5 con un dritto a campo aperto spedito sul fondo. Epilogo del set comunque giusto. Nole era stato in vantaggio 4-1 e 5-3 e ha contribuito, suo malgrado, a prolungare il parziale.

10.42: Con sicurezza Murray trova il 6-6. Si va al tie break allo scoccare della prima ora di gioco.

10.38: Djokovic riprende a giocare con efficacia e si garantisce il tie break. 6-5. Murray ora deve servire sotto pressione per impattare di nuovo.

10.35: Rimonta completata per Murray. 5-5. Black out Djokovic che rimpiange l'occasione persa in precedenza.

10.30: Altro break. Murray prolunga il set. Djokovic perde la battuta a 15 e non si avvicina a set point. Si prosegue 5-4 e servizio per lo scozzese. Siamo quasi all'ora di gioco.

10.26: Djokovic si riprende subito il break di vantaggio. Beffato Murray che perde il servizio ai vantaggi dal 30-0 iniziale. Ora Nole può chiudere il primo parziale. 5-3.

10.18: Controbreak Murray. Djokovic rimonta da 15-40 ma cede ai vantaggi. Lo scozzese ora può servire per impattare. 4-3 per Nole senza break.

10.11: Murray accorcia le distanze. Buon game dello scozzese che rimane, comunque, sotto 4-2.

10.06: Djokovic consolida il vantaggio. 4-1. Prosegue l'assolo del serbo. 13 punti a 2 negli ultimi tre game.

10.03: Break Djokovic. Il serbo strappa la battuta a 15 all'avversario e vola 3-1. Mini parziale di 9 punti a 1 per il serbo. Murray costretto a inseguire.

09.57: Murray spreca tre break point da 0-40 e subisce cinque punti di fila. Djokovic si riporta in vantaggio, 2-1. Partita già molto combattuta con due scambi sopra i 20 colpi.

09.51: A fatica Murray tiene il servizio nel primo game in battuta. Djokovic lo costringe ai vantaggi ma è 1-1

09.44: Il primo game della finale è di Djokovic. Servizio tenuto a 15. 1-0

09.42: Partita iniziata con Djokovic al servizio

09.32: Murray e Djokovic si apprestano a entrare in campo. Evidente la tensione sul volto dei due contendenti.

Australian Open 2015 | Finale Djokovic-Murray

Dalle 9.30, su Outdoorblog seguiremo in diretta, con aggiornamenti e immagini in tempo reale, la finale dell'Australian Open 2015 tra Novak Djokovic e Andy Murray.

Una sfida, quella odierna, che è quasi superfluo presentare dal punto di vista tecnico-tattico. Djokovic e Murray si conoscono benissimo e gli appassionati, nel tempo, si sono abituati a quella che è una delle tante rivalità del tennis moderno. Non a caso la finale di oggi è la terza che si disputa sulla Rod Laver Arena. Le altre due se le è aggiudicate Djokovic nel 2011 e nel 2013, quest'ultima in quattro set. Ma non è tutto. Djokovic-Murray è stata l'epilogo finale in altri sei eventi, l'ultimo a Wimbledon '13, edizione che ha ridato il titolo dei Championship a un tennista britannico dopo 77 anni.

Finale meritata per entrambi. Djokovic ha conservato l'imbattibilità nei set fino alla semifinale con Wawrinka, vinta ma non giocata al meglio. Non era ispiratissimo Nole, quasi la fotocopia sbiadita di quello ammirato solo due giorni nei quarti contro Raonic, ridotto al ruolo di sparring partner. Murray, dal canto suo, ha acquisito convinzione partita dopo partita. Prima settimana in surplace poi prove solide, seppur non spumeggianti, contro Dimitrov, Kyrgios e Berdych, quest'ultimo sconfitto in una semifinale nella quale lo scozzese non partiva favorito.

Nonostante l'opaca prova offerta con Wawrinka, il pronostico è dalla parte di Djokovic. Dovesse vincere, il serbo, imprimerebbe per la quinta volta il proprio nome sull'albo d'oro dell'Australian Open. Per Murray sarebbe la prima, un ulteriore tassello in un Career Slam nel quale già figurano Wimbledon e Us Open. Sarà durissima per lo scozzese. Negli ultimi 4 incontri, tutti disputati nel 2014, Nole non gli ha lasciato scampo. Andy lo sa e, per questo, ammette

So che sarà estremamente difficile vincere la finale. Sarà molto, molto dura. Perciò devo prepararmi anche mentalmente. Lui ha un fantastico record qui. Ama il campo e le condizioni ma sono pronto e mi sono allenato più duramente rispetto a quanto faccio normalmente il giorno prima di una finale Slam

Diretta televisiva su Eurosport con il commento di Jacopo Lo Monaco, Gianni Ocleppo e Adriano Panatta.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail