Atp Dubai 2015: trionfa Federer, Djokovic sconfitto in finale 6-4; 7-5 | Video highilghts

Atp Dubai 2015. La finale Federer-Djokovic

Bianco

Roger Federer si conferma campione all’Atp di Dubai 2015. Sconfitto Djokovic in finale in due set con il punteggio di 6-4; 7-5. Per l’elvetico è il settimo titolo in carriera nel torneo dell’Emirato.

E’ stata una bella finale anche se non troppo spettacolare. Equilibrati entrambi i set, risolti da Federer con due break nelle uniche occasioni concesse da Djokovic sul 4-3 del primo e sul 5-5 del secondo parziale. Perfetta la tattica dell’elvetico che ha cercato di abbreviare il più possibile gli scambi e di trovare immediatamente il vincente, supportato, nei momenti decisivi, da un ottimo servizio.

Non mancano, tuttavia, i rimpianti per Djokovic che poteva riequilibrare la partita nel secondo parziale e trascinarla al terzo. Ben 4 i break point non concretizzati dal serbo, di cui 2 set point sul 5-4 in suo favore. Nole ha avuto una chance anche nell’ultimo game dell’incontro ma è stato fermato da un ace dal rivale. Da dimenticare anche l’undicesimo game con cinque punti di fila subiti dal 40-0. Un autentico harakiri che lo costringe a rimandare l’appuntamento con il 50° titolo in carriera, traguardo che, comunque, il numero uno del mondo taglierà nei mesi avvenire. Per Federer è già la seconda vittoria dell’anno che si aggiunge a quella ottenuto a Brisbane a inizio anno.

Ecco la sintesi della partita

Bianco

Atp Dubai 2015 | La finale Federer-Djokovic


Bianco

Atp Dubai 2015: rivivi il live di Federer-Djokovic

17.39: VINCE ROGER FEDERER. 7-5 il punteggio del secondo set. Nell'ultimo game, Djokovic ha avuto un'occasione per l'immediato controbreak,sventata dal rivale con un ace. Settimo titolo a Dubai per Roger. Vittoria meritata ma rimpianti per Nole che poteva riequilibrare il match.

17.32: Break Federer. 6-5. Harakiri Djokovic. Da 40-0 a 40-40 poi un doppio fallo del serbo manda a palla break l'avversario lesto ad approfittarne con un dritto vincente. Che cinismo per Roger. 2 break point a disposizione in tutto il match e 2 break ottenuti. Ora può servire per il titolo.

17.26: Altro pericolo sventato da Federer. Djokovic si procura due set point sul 15-40 ma l'elvetico li annulla con una voleè pregevole e una prima vincente, poi, due ace ai vantaggi lo riportano in parità, 5-5

17.22: Nuovo vantaggio per Djokovic che costringe Federer a servire per rimanere nel set sotto 4-5.

17.19: Brivido per Federer. Djokovic si porta sul 15-40 nell'ottavo game ma l'elvetico annulla prontamente le due palle break con due prime vincenti e si impone ai vantaggi. 4-4. Fase delicatissima del set e della partita.

17.14: Djokovic rimonta da 0-30 e con 4 punti di fila torna avanti nel secondo set. 3-4. Notevoli i due rovesci iniziali di Federer che lasciavano presagire un possibile break per l'elvetico.

17.10: Il C'mon di Federer accompagna l'errore di dritto di Djokovic sul 40-30. Di nuovo parità, 3-3.

17.06: Altro vantaggio per Djokovic nel secondo parziale. Federer poco efficace in risposta. 2-3 senza break.

17.04: Si gioca pochissimo, finora, nel secondo set. Immediata parità per Federer. 2-2. 50 minuti di gioco.

16.59: Primo game immacolato della partita per Djokovic in battuta. 1-2 per il serbo in avvio di secondo set.

16.57: Federer pareggia prontamente. 1-1. E' oramai evidente la tattica dell'elvetico che cerca di abbreviare gli scambi e di non far giocare l'avversario. Finora la strategia funziona anche grazie alle buone percentuali con la prima.

16.55: Buon inizio di secondo set per Djokovic. Game a 30 al servizio e 0-1.

Immancabili i tifosi di Federer in tribuna.

16.50: In sicurezza Federer conquista il primo parziale. 6-3 in 36 minuti. Djokovic paga carissima l'unica palla break concessa e in 3 minuti si ritrova sotto di un set.

16.48: Break Federer. Alla prima chance utile, l'elvetico strappa il servizio, a 30, a Djokovic. Sul 30-30 un'accelerazione di dritto consente a Roger di portarsi sul 30-40. Il break arriva con un gratuito di Nole di rovescio. 5-3 e servizio per lo svizzero.

16.42: Altro game ai vantaggi. Stavolta è Federer a tenere la battuta. Si prosegue con il dominio di chi serve. 4-3 senza break. Si entra nella fase decisiva del primo set.

16.38: Djokovic di nuovo costretto ai vantaggi in battuta nel sesto gioco. Federer, tuttavia, non arriva ancora a palla break. Nuova parità, 3-3.

16.34: Primo game a 0 al servizio per Federer che torna immediatamente in vantaggio. 3-2.

16.32: Djokovic impatta 2-2. Federer si ferma a 30 in risposta. Match molto equilibrato finora.

16.27: Terzo game molto combattuto con 12 punti giocati. Federer annulla due palle break, rimonta da 15-40, e resiste ai vantaggi. 2-1 per l'elvetico nel primo set, senza break.

16.20: Federer costringe Djokovic ai vantaggi nel secondo gioco ma il serbo si salva. 1-1

16.15: Federer si aggiudica il primo game del match. 1-0. Splendido l'ultimo punto dell'elvetico con uno smash al rimbalzo sul 40-30.

16.13: Si comincia con Federer al servizio.

16.05: I tennisti sono in campo per il riscaldamento. Grande entusiasmo sugli spalti.

15.05: Tra un'ora circa l'inizio della finale dell'Atp di Dubai 2015. Il campione in carica Federer difende il titolo dall'assalto di Djokovic che punta al 50° trofeo in carriera.

Atp Dubai 2015 | Presentazione finale Federer-Djokovic

Dalle 16 seguiremo in diretta, con cronaca e aggiornamenti in tempo reale, la finale dell'Atp di Dubai 2015 tra Roger Federer e Novak Djokovic.

E' l'epilogo che tutti si aspettavano e prevedevano. Si affrontano i due dominatori del torneo dell'Emirato nell'ultima decade. Se si esclude la finale del 2008 vinta da Roddick su F.Lopez, nelle altre, disputate dal 2003 al 2014 almeno uno tra Federer e Djokovic è stato presente. Nel 2011, c'erano entrambi con Nole vincitore con un doppio 6-3. Fu quello uno dei quattro successi al Dubai Tennis Championship di Djokovic che insegue lo stesso Federer ora a 5 e attuale detentore del titolo.

Quello odierno è il 37° confronto tra i primi due tennisti del ranking Atp. L'ultimo è andato in scena la scorsa ottobre, nella semifinale del Masters di Shanghai vinta da Federer. Due mesi prima c'era stata un'altra finale. Anzi la Finale per eccellenza, a Wimbledon, con Novak che si è imposto 6-4 al quinto in quella che, forse, è stata la più bella partita del 2014. Lo scorso novembre, alle Atp Finals di Londra, doveva esserci la rivincita, sempre in finale ma il forfait di Federer a causa della schiena dolorante ci ha impedito di gustarci un altro spettacolo, quello che speriamo di riammirare oggi.

Le premesse ci sono. Federer è stato sin qui perfetto. Se si esclude il ritiro di Gasquet ai quarti, l'elvetico ha dominato le altre tre partite con Youzhny, Verdasco e Coric, tutte vinte in due set e in meno di un'ora di gioco. Djokovic incerto solo in semifinale con Berdych anche se nella sfida terminata 6-4 al terzo, spicca il bagel del serbo in un primo parziale giocato a ritmi siderali.

Pronostico difficile. I due partono alla pari. Dovesse farcela, Djokovic raggiungerebbe quota 50 nel numero dei titoli vinti in carriera, un traguardo comunque destinato a essere tagliato nel corso di questa stagione nella quale il serbo spera di mettere in bacheca l'unico, grande, trofeo che ancora gli manca, il Roland Garros.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail