"Squali" a teatro, una rappresentazione per sub

Questa volta non parliamo di squali in cartilagine ed ossa ma di squali a teatro. Uno spettacolo che parla di loro e della storia vera di un uomo al quale gli squali hanno cambiato la vita. In meglio, molto meglio. Come tutti vorrebbero che cambiasse la propria e che per questo non vuole solo farli conoscere, ma addirittura farli amare anche dagli altri.

Squali è una commedia percorsa dai drammi della vita, è la storia di una vicenda speciale che ha luogo in un mondo straordinario, nella quale tuttavia ciascuno di noi può riconoscere la propria o i propri sogni. Lo spettacolo è una sintesi di diverse esperienze, utilizza i linguaggi del cinema, della televisione, della danza e della musica e li applica al contesto vivo, sensuale e immediato del teatro.

Lo spettatore vive un’immersione totale nella storia, grazie a effetti davvero speciali che rendono palpabili le sensazioni. Gli stimoli visivi, sensoriali, scenografici, musicali, sonori non si limitano infatti ad accompagnarla, ma ne sono protagonisti tanto quanto le parole e i gesti degli attori. Il risultato è uno spettacolo visionario che è insieme un’idea di teatro nuova, fresca, coinvolgente e immediata.

Il padre di questo progetto è Alberto Luca Recchi un giornalista, documentarista e fotografo che da vent'anni racconta con le immagini la vita degli oceani. Agli squali in particolare, ha dedicato gran parte della sua attività, partecipando a spedizioni di ricerca in tutto il mondo.

Lo spettacolo andrà in scena dal 21 Marzo all' 8 Aprile al teatro Nuovo di Milano e successivamente sono previste delle tappe nelle città di Firenze e Roma.

Come racconta Recchi nella sua breve biografia, prima di diventare uno studioso dei grandi predatori marini, era laureato in Giurisprudenza e amministratore di una società. Se avesse continuato su questa strada, oggi sarebbe più inserito, certamente più ricco ma forse più pallido e la passione per il mare invece ha preso il sopravvento. Chissà se la visione di questo spettacolo non accenda in noi la scintilla che ci guiderà verso i nostri sogni di subacquei, dandoci la possibilità di dedicarci totalmente alla nostra fervida passione per il mare.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: