Gallinari non molla l'Italia: "Sarò sempre in nazionale"

L'Italia sarà presente ai prossimi campionati europei di basket, previsti per l'anno prossimo in Slovenia. Gli azzurri di Pianigiani si sono qualificati piazzando una striscia vincente di 8 gare su altrettante partite disputate, un risultato sorprendente. Se la qualificazione era "probabile" in pochi avrebbero scommesso nella totale assenza di passi falsi. Questa nazionale ha carattere, lo dimostra la rimonta grazie alla quale gli azzurri hanno battuto la Turchia in trasferta nell'unica partita nella quale hanno veramente rischiato di perdere.

Fra i protagonisti della cavalcata c'è Danilo Gallinari, l'ala dei Denver Nuggets, pronto a tornare negli States per affrontare la stagione NBA portandosi dietro l'entusiasmo accumulato nelle qualificazioni con la canottiera dell'Italia:

Nessuno si aspettava un risultato così, siamo molto contenti. Volevamo sicuramente qualificarci, ma farlo in maniera perfetta è stato super. E' stata un'estate stupenda. Se starò bene fisicamente dirò sempre di sì alla Nazionale. Abbiamo giocato molto bene, dobbiamo portare quello fatto quest'anno agli Europei del prossimo anno cercando di arrivare più in alto possibile. Il segreto? La squadra, il gruppo, l'allenatore: tanti tasselli messi bene insieme. Abbiamo imparato dagli errori commessi in Lituania e il gruppo, che non ha giocato bene lo scorso anno, ha ricevuto fiducia e minuti dall'allenatore.



Il confronto fra basket europeo a basket statunitense sta tutto nel concetto di "squadra":

In America c'è molta individualità. In Europa o sei Micheal Jordan o LeBron James o hai bisogno di giocare in maniera diversa. Qui c'è più un gioco di squadra e hai molto più bisogno del compagno per diventare importante. Io una stella? Sono un giocatore normale a cui piace vivere la Nazionale e che vuole raggiungere traguardi importanti con la Nazionale.

Insomma, il Gallo giura fedeltà all'Italia non dimenticando i suoi obiettivi con i Nuggets: "L'obiettivo è andare ai play off. Ad ovest è ancora più difficile dell'anno scorso, ma vogliamo arrivarci". I 42 milioni di dollari in 4 anni del suo contratto non bastano, Danilo vuole togliersi soddisfazioni sul campo.

  • shares
  • Mail