Riflessioni sulla corsa dalla Hong Kong Marathon di David Woo

Hong Kong Marathon

Avete presente il 28 febbraio? Sì, d'accordo è l'ultimo giorno del mese più corto dell'anno ma è anche la data in cui si corre la Hong Kong Marathon! A quaranta giorni dall'evento non è più possibile iscriversi né agli atleti cinesi né agli stranieri perché sono già 60.000 i runner registrati alle tre gare in programma: 10 chilometri, mezza maratona, maratona.

L'anno scorso David Woo, insegnante americano di origini asiatiche (cliccate qui per il suo account su twitter) ha partecipato alla 10 chilometri e voglio trascrivervi un suo pensiero molto toccante che ebbe durante la corsa:

"Ero felice di correre. Davvero, la mia gioia era così immensa che scaturì dentro di me un fiume di preghiere e ringraziamenti a Dio per avermi dato due gambe fresche sulle quali correre e una città, riunita insieme in comunione, per la quale pregare e essere riconoscente. Ero pieno di gratitudine".

David è sicuramente un uomo molto religioso e utilizza un linguaggio da vero credente... Eppure credo che queste parole, la sensazione che descrive, tratteggino in modo chiaro la pace che la corsa porta nel nostro animo grazie a chissà quale alchimia, non del tutto indagata ancora.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail