Mondiali di Ciclismo 2012: gli azzurrini umiliati a cronometro

Mondiali di Ciclismo 2012: la cronosquadre

Non parte affatto bene, il Mondiale di Ciclismo 2012 per gli italiani (eccezion fatta per la squadra Liquigas, che però non indossa la casacca azzurra, buon quarto posto nell'inedita cronosquadre per team UCI).

Nella giornata dedicata ai giovani, grande delusione per Martinelli e Cattane nella crono under 23. Martinelli arriva 38° a 3'50". Cattaneo addirittura 49° a 4.51".

Proprio su Mattia Cattaneo, che sarebbe, in linea teorica, uno dei migliori under 23 italiani, è intervenuto il direttore sportivo della Trevigiani, Mirko Rossato:

Il c.t. Amadori ha ritenuto di schierarlo perché il percorso era esigente, ma di crono Cattaneo ne ha disputate poche, non ha mai seguito un programma specifico mirato a questa specialità.

Non è andata meglio nella categoria juniores: Giacomo Peroni arriva ventottesimo a 1'30" dal primo; Mattia Frapporti 29° a 1'32".

Quante gare di questo tipo si fanno in Italia? E quante volte cè il confronto con gli stranieri? E poi non credo sia tanto una questione di metodologia di allenamento, bensì di cultura, di mentalità. Manca la voglia di fare fatica. Se non si ha, non si va da nessuna parte»

Parola di Rino De Candido, responsabile del setore juniores, che si sfoga con la Gazzetta dello Sport.

  • shares
  • Mail