Rugby – Heineken Cup | Albo d’Oro e Storia

La Coppa d'Europa di rugby (ingl. European Rugby Cup, fr. Coupe d'Europe de rugby à XV ) è la massima competizione europea di rugby a 15 per club. Fin dalla sua istituzione il suo nome è stato legato all'industria olandese di birra Heineken, suo sponsor principale, ragion per cui essa è conosciuta come Heineken Cup.

La Heineken Cup è organizzata dall'European Rugby Cup, organismo che gestisce il rugby d'élite europeo a livello di club ed è riservata ai club o alle franchigie appartenenti alle Federazioni rugbistiche che compongono il Sei Nazioni: Francia, Galles, Inghilterra, Irlanda, Italia e Scozia; essa vide la luce nel 1995 e, originariamente, registrò la presenza di solo quattro delle sei Federazioni che ne costituiscono l'attuale nucleo: Inghilterra e Scozia, infatti, non presero parte all'edizione inaugurale; inoltre, solo per tale edizione, fu presente una squadra proveniente dalla Romania, il Farul Costanza, che ospitò il primo incontro della competizione, contro il Tolosa, il quale fu anche il primo vincitore della Coppa.

Criteri di qualificazione

Alla competizione partecipano 24 club provenienti da Celtic League, English Premiership e Top 14. Ogni campionato contribuisce secondo la seguente tabella, per un totale di 22 club, avendo presente che nessuna Federazione può schierare più di sette club:
5 club della English Premiership, più il vincitore della coppa Anglo-Gallese se proveniente dalla Premiership, altrimenti 6 club della Premiership;
6 club del Top 14;
i 3 club gallesi meglio classificati in Celtic League;
i 3 club irlandesi meglio classificati in Celtic League;
i due club scozzesi meglio classificati in Celtic League; allo stato, di fatto gli unici due, l’Edimburgo e il Glasgow;
le 2 squadre italiane ammesse in Celtic League a partire dalla stagione 2010-11, Benetton Treviso e Aironi (Viadana); fino alla stagione sportiva 2009-10 il criterio era quello di ammettere i due club italiani meglio classificati nel Super 10 che, con l’attuale formula del torneo, erano le due finaliste per il titolo.

Il 23º e il 24º club sono il campione d’Europa in carica e il campione uscente della Challenge Cup, con alcune precisazioni:

- Galles e Irlanda hanno la possibilità di avere fino a quattro club in Heineken Cup qualora uno dei club afferenti alla loro federazione sia vincitore di una delle citate competizioni nella stagione precedente;
- Francia e Inghilterra, già rappresentate da sei squadre ciascuna in Heineken Cup, non possono superare il tetto di sette; pertanto, qualora sia la Heineken Cup che la Challenge Cup siano vinte nella stessa stagione da due squadre francesi oppure inglesi, queste sono qualificate di diritto con precedenza rispetto ai piazzamenti in campionato utili alla qualificazione, e il posto lasciato libero viene occupato dal club con il più alto ranking ERC appartenente alle altre Federazioni;
- Italia e Scozia hanno solo due rappresentanti in Celtic League, quindi sono di fatto impossibilitate ad avere un’eventuale terza squadra ripescata nella competizione in caso si verifichino le ipotesi di cui al punto 2; per l’Italia esiste la possibilità di avere una terza squadra solo nel caso che un club appartenente a tale Federazione vinca la Challenge Cup (dalla stagione 2010-11 partecipano a tale competizione le prime quattro qualificate del campionato nazionale); per la Scozia non esiste neppure tale possibilità in quanto non ha rappresentanti in Challenge Cup.

ALBO D'ORO


1995-96 - Tolosa
1996-97 - Brive
1997-98 - Bath
1998-99 - Ulster
1999-2000 - Northampton
2000-01 - Leicester
2001-02 - Leicester
2002-03 - Tolosa
2003-04 - Wasps
2004-05 - Tolosa
2005-06 - Munster
2006-07 - Wasps
2007-08 - Munster
2008-09 - Leinster
2009-10 - Tolosa
2010-11 - Leinster
2011-12 - Leinster

  • shares
  • Mail