Orlando Cruz, il primo pugile gay dichiarato in attività

Fare "coming out" per uno sportivo professionista non è mai facile, farlo per un pugile (sport "macho" per eccellenza) è ancora più complicato. Questo non ha frenato Orlando Cruz, trentunenne portoricano, dal rivelare apertamente la sua omosessualità. Il peso piuma è nel pieno della sua carriera, numero 4 della classifica Wbo e negli ultimi 2 anni può vantare 18 vittorie, due sconfitte e un pari sul ring.

Nessun pugile aveva mai dichiarato apertamente la sua omosessualità, almeno non quando era ancora in attività (il precedente risale a Emile Griffith, che rivelò la sua bisessualità sono una volta appesi i guantoni al chiodo), e Cruz ha la chiara intenzione di ergersi a simbolo orgoglioso della comunità gay:

Sono sempre stato e continuerò a essere un portoricano orgoglioso. Sono sempre stato e continuerò a essere un orgoglioso uomo gay. Non voglio nascondere la mia identità: voglio che le persone mi vedano per quello che sono.

Il peso piuma campione in carica della Wbo tornerà sul ring il prossimo 18 ottobre, il suo prossimo avversario saprà per certo di stare prendendole da una "femminuccia", alla faccia degli stereotipi e dei pregiudizi.

  • shares
  • Mail