Wta Madrid 2015: Kvitova e Kuznetsova in finale, sconfitte S.Williams e Sharapova

Wta Madrid 2015. Le semifinali. Venerdì 8 maggio

Petra Kvitova e Svetlana Kuznetsova sono le due finaliste del Wta di Madrid 2015. Sconfitte, a sorpresa, in semifinale Serena Williams (6-2; 6-3) e Maria Sharapova (6-2; 6-4).

Fantastica prestazione della Kvitova che non lascia scampo alla numero uno del mondo. Lo aveva detto, ieri, Serena di non sentirsi in forma. Ed evidentemente non bleffava. La ceca è stata semplicemente perfetta, lei che, rientrata dopo un mese di stop forzato, sembrava un pesce fuor d'acqua, nei primi due turni con Govortsova e Vandeweghe. Due set senza storia e che avrebbero potuto avere anche un punteggio più ampio a favore della vincitrice. Nel primo, Petra prende il largo dal 2-2. Nel secondo, avanti 5-2, si fa breakkare e rischia di rimettere in gioco Serena che, tuttavia, non riesce ad accorciare ulteriormente le distanze e perde di nuovo il servizio nell'ultimo game, emblematico di una giornata storta nella quale non le è riuscito nulla. Per la Kvitova un'autentica impresa che interrompe, tra l'altro, l'imbattibilità stagionale della Williams (24-0).

Altrettanto sorprendente l'epilogo della prima semifinale con Svetlana Kuznetsova che si impone sulla Sharapova 6-2; 6-4. Vittoria strameritata per l'ex campionessa del Roland Garros che non risente della fatica dei turni precedenti (6 ore complessivi in campo con Safarova e Stosur) e domina l'avversaria. Non pervenuta la Sharapova nel primo set perso in appena 35 minuti. Nel secondo, la Kuznetsova continua a spingere e Maria perde, di nuovo, il servizio a 15 sul 2-2. La reazione non arriva. Maria si salva dal doppio break in un combattuto settimo game ma Svetlana non si distrae e chiude 6-4 senza concedere chance di rimonta in risposta all'incredula connazionale che manca, cosi, la difesa del titolo vinto un anno fa.

Wta Madrid 2015 | I quarti di finale

7 maggio

Wta Madrid 2015. Maria Sharapova e Serena Williams sono le prime semifinaliste del torneo Premier spagnolo.

Nel match inaugurale di giornata, la russa elimina Caroline Wozniacki 6-1; 3-6; 6-3 in due ore di gioco. Dominato il primo set, Maria controlla l'avversaria anche nel secondo parziale fino al 3-3 quando la Wozniacki si scuote e approfitta delle solite defaillance al servizio della rivale che, con l'inevitabile doppio fallo, si fa breakkare sul 3-4. La danese conferma subito il vantaggio. 3-6 e terzo set. Le incertezze della Sharapova proseguono e la Wozniacki le strappa nuovamente il servizio in avvio. La fuga di Caroline dura pochissimo. Immediato il controbreak, a 0, di Maria. Dal 2-2, l'inerzia della sfida torna dalla parte della russa e la Wozniacki capitola sotto 4-3 con il break che le costa la sconfitta.

Serena si conferma avversario imbattibile per Carla Suarez Navarro. La spagnola, sovrastata dalla potenza della numero uno del mondo, cede 6-1; 6-3, incassando la sesta sconfitta in altrettante sfide disputate senza mai riuscire a strappare un set a Serena che conferma l'imbattibilità madrilena e dimentica le incertezze palesate ieri nel sofferto match contro la Azarenka.

In semifinale, domani, la Sharapova affronterà la connazionale strong>Kuznetsova. Per la russa un'altra battaglia vincente contro la Safarova, sconfitta 5-7 7-6(5) 7-6(3) dopo tre ore e sei minuti. Tanti i rimpianti per la ceca che dilapida il vantaggio di 5-2 nel tie break del secondo set e, nel terzo, non sfrutta due match point al servizio sul 5-4. Serena, invece, attende la ritrovata Kvitova . La ceca rispetta i pronostici e supera 7-5; 6-3 l'outsider Begu. Ripetere il trionfo madrileno del 2011, per Petra, sarà comunque molto difficile anche se la semifinale rappresenta, comunque, un traguardo importante dopo oltre un mese di stop forzato.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail