Bmx Wild Games 2010, il genovese Simone Barraco sbanca i giochi di Roma

Bmx Wild Games vincitori

Il genovese Simone Barraco aka “Kid” ha sbaragliato i quasi cinquanta partecipanti dei Bmx Wild Games di Roma intervenuti da tutta Italia ma anche dalla Francia, Germania e Inghilterra. Barraco ha iniziato vincendo la gara pomeridiana di Bunny Hop battendo in finale il fortissimo Bruno Hoffman. Simone ha poi conquistato il main event della manifestazione: la gara di Street nella categoria “Expert”. Date un'occhiata alla gallery realizzata dal fotografo Marco Rosati per farvi un'idea di cosa vi siete persi!

Insieme al "Kid" sui gradini del podio hanno preso posto il francese Arthur Dietrich e un altro italiano, ovvero Fabio Limonta che è "sempre riuscito a coinvolgere il pubblico presente con interpretazioni assolutamente personali e inedite del tracciato". Benjamin Ramirez bergamasco di origine peruviana ha vinto la competizione dedicata al Flatland. Il Monster Best Trick che ha avuto luogo nella bowl al termine della gara di Street ha visto vincitore Filippo Ferri, suo un Back Flip Rock to Fakie che è stato premiato con 500€.

Ricordiamo che la giuria era composta dai pro Bruno Hoffman (Germania) e Harry Main (Inghilterra). I Bmx Wild Games hanno di fatto tramutato il Cinetown Skatepark romano nell'ipotetico set di uno spaghetti western il tutto realizzato dallo staff dell’associazione sportiva “Made at Home” e poi naturalmente erano presenti diversi espositori di note marche di Bmx e accessori. Dopo il salto troverete le classifiche definitive divise per categorie.

Bmx Wild Games Roma: le foto
Bmx Wild Games Roma: le foto
Bmx Wild Games Roma: le foto
Bmx Wild Games Roma: le foto
Bmx Wild Games Roma: le foto
Bmx Wild Games Roma: le foto

Street - Categoria "Expert"
1° Simone Baracco
2° Arthur Dietrich
3° Fabio Limonta

Street - Categoria "Beginners"
1° Elia Bedosti
2° Edoardo Botti
3° Nicolay Popov

Monster Best Trick: Filippo Ferri
Vincitore Bunny Hop: Simone Barraco
Vincitore Flatland: Benjamin Ramirez

I Bmx Wild Games sono stati organizzati da Hood BMX e "Made at Home", fuelled by Monster Energy Drink, supportati da Didi Sport, Kink Bike, Cream Magazine, The Spot, Skull Candy, DC, Oakley, WsC Films di Stefano Federici, Immaginando Photo di Marco Rosati, Moreno Buzzi photographer, patrocinati dal Municipio di Roma Cinecittà e dal CONI.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: