Wimbledon 2015 | Djokovic, Wawrinka e Raonic al terzo turno | Risultati 1 luglio

Wimbledon 2015. Cronaca e risultati delle partite del torneo maschile disputate mercoledì 1 luglio

Le partite del tardo pomeriggio: Stan Wawrinka, con un break per set, regola Estrella Burgos (6-3; 6-4; 7-5) e si guadagna il terzo turno con Verdasco, vincitore in rimonta, 6-4 al quinto con Thiem. Qualificazione più difficile del previsto per Anderson contro Ilhan. Il turco, dopo aver prevalso 5-7 nel tie break del primo parziale, spreca tre opportunità per portarsi avanti di due set, facendosi rimontare dal 3-6 con cinque punti di fila. Scampato il pericolo, il sudafricano prevale 6-4; 6-4 nel terzo e quarto set grazie a due break arrivati sul 4-4 e l'1-1. Anderson è nel possibile ottavo di Djokovic. Per arrivarci deve prima superare Leo Mayer.

16.45: Raonic piega un orgoglioso Haas 6-0; 6-2; 6-7; 7-6. Dopo i primi due set nettamente appannaggio del canadese, Haas accantona l'uso spregiudicato del serve&volley, limita gli sbagli e costringe l'avversario a impegnarsi. Gli scambi si allungano e il tedesco si mantiene agevolmente in scia nel terzo parziale con tre set point sprecati sul 5-6 di cui due da 15-40. Haas rimedia aggiudicandosi il tie break seguente 7-5 e fa la partita anche nel quarto che si anima nella parte finale. Raonic spreca tre match point in risposta sul 6-5; 0-40 poi prevale nel tie break finale 7-4, trafiggendo Haas con un passante sul punto decisivo. Venerdì, per Milos, c'è Kyrgios nel rivincita del quarto di finale della scorsa edizione.

16.40: Kyrgios al terzo turno. Eliminato Monaco 7-6; 6-2; 6-4. Prestazione impeccabile dell'australiano. Vinto il primo parziale 7-5 al tie break, Nick ipoteca gli altri due con un break ottenuto nel game inaugurale in battuta dell'avversario. 17 gli ace messi a referto da Kyrgios. Per Monaco nessuna chance di impensierire il rivale in risposta. La sua partita ha subito la svolta negativa con un evitabile errore di dritto, sotto 6-5, nel tie break iniziale.

15.45: Djokovic batte Nieminen 6-4; 6-2; 6-3 e passa agevolmente al terzo turno dove affronterà Tomic.

L’inizio del primo set è appannaggio di Nieminen. Il finlandese assesta una serie di vincenti e breakka Djokovic (0-2). Immediata la reazione del serbo. Nole, pian piano, prende in mano le redini della partita, raggiunge il rivale sul 3-3 e, sul 5-4, piazza un altro break per il 6-4 con 4 punti consecutivi e il finlandese che recrimina per l’occasione della parità sprecata sul 40-30 e l’errore di rovescio sul punto finale.
Decisamente meno equilibrato il secondo parziale. Nieminen smarrisce il servizio, ai vantaggi, nel quarto game e Djokovic, senza strafare e in pieno controllo, si lancia verso un veloce 6-2 che arriva allo scoccare dell’ora esatta di gioco. Il terzo set è identico al precedente. Nieminen evita il break nel quarto gioco ma lo subisce, quasi inevitabilmente, sotto 3-2. Djokovic lo conferma e chiude, con disinvoltura, 6-3.Per Nieminen, all'ultima in carriera a Wimbledon, applausi dal Centrale e un addio dignitoso.

14.55: Dimitrov disinnesca Johnson 7-6; 6-2; 7-6(2). Prestazione solida del bulgaro pur non esaltante. Nel tie break del primo set, Grigor annulla due set point all'avversario (5-6; 7-8) per poi imporsi 10-8. Il break immediato in avvio di secondo parziale lo lancia verso un veloce 6-2. Il terzo finisce di nuovo al tie break non senza brividi per Dimitrov, costretto a sventare un altro set point sotto 4-5; 30-40. Sul 6-2 del TB, Johnson si arrende con un doppio fallo. Per Grigor, terzo turno che si prospetta altrettanto impegnativo contro Gasquet.

14.45: Gasquet e Goffin e Tomic approdano al terzo turno. Per entrambi due facili vittorie in tre set. Il francese elimina il connazionale De Schepper in poco più di un'ora di gioco, 6-0; 6-3; 6-3. Il belga, invece, contro la wild card britannica Broady, dopo il 7-3 nel tie break del primo set, lascia due game all'avversario che, tuttavia, può consolarsi con il primo turno superato in uno Slam (sconfitto Matosevic). Goffin eguaglia il miglior risultato ottenuto a Wimbledon nell'edizione 2012. Più complicata la qualificazione di Tomic che supera 7-6; 6-4; 7-6 il francese Herbert. Prestazione, comunque, convincente dell'australiano che, a fine secondo set, ha dovuto fronteggiare anche un lieve malore per il caldo eccessivo che imperversa su Wimbledon. Partita immacolata servizio per Tomic che, nel tie break finale, rimonta l'avversario da 1-4.

14.00: Si ritira Kei Nishikori. Il nipponico abbandona il torneo per il riacutizzarsi del problema al polpaccio già avvertito a Halle. Giraldo si ritrova così al terzo turno senza giocare. Peccato per Simone Bolelli, sconfitto da Kei nel primo turno in un match combattuto terminato al quinto set, nel quale il giapponese era già sembrato sofferente e in difficoltà nelle fasi conclusive della partita. Nishikori sarebbe stato il possibile avversario ai quarti di Djokovic

Wimbledon 2015 | Risultati maschili, 1 luglio

Djokovic b. Nieminen 6-4; 6-2; 6-3
Giraldo b. Nishikori ritiro
Raonic b. Haas 6-0; 6-2; 6-7; 7-6(4)
Wawrinka b. Estrella Burgos 6-3; 6-4; 7-5
Dimitrov b. Johnson 7-6; 6-2; 7-6(2)

Goffin b. Broady 7-6; 6-1; 6-1
Kyrgios b. Monaco 7-6; 6-3; 6-4
Cilic b. Berankis 6-3; 4-6; 7-6; 4-6; 7-5
Anderson b. Ilhan 6-7; 7-6; 6-4; 6-4
Tomic b. Herbert 7-6; 6-4; 7-6(5)
Isner b. Ebden 6-2; 7-6; 6-4

Gasquet b. De Schepper 6-0; 6-3; 6-3
Verdasco b. Thiem 5-7; 6-4; 5-7; 6-3; 6-4
Kudla b. Zverev 6-3; 3-6; 7-6; 6-4
L.Mayer b. Granollers 6-3; 7-6; 6-3
Baghdatis b. Millman 5-7; 2-6; 6-3; 6-2; 6-4

Wimbledon 2015 | Programma maschile, 1 luglio

Wimbledon 2015. Oggi, mercoledì 1 luglio, comincia il secondo turno del torneo maschile. Sedici le partite in programma nella parte alta del tabellone.

Novak Djokovic torna in campo sul Centrale alle 14 contro Nieminen. Dopo l'esordio con Kohlschreiber, più facile del previsto, un impegno che si prospetta altrettanto agevole per il campione in carica. A meno di un clamoroso colpo di scena, la carriera a Wimbledon di Nieminen dovrebbe concludersi oggi. Il finlandese, infatti, si ritirerà a fine stagione. Difficile, per lui, evitare un ko in tre set. Per Djokovic, invece, si prospetta un terzo turno contro Tomic, atteso sul 18 alle 12.30, dal qualificato francese P.H. Herbert.

A seguire, sempre sul Centrale, tocca a Nishikori. Non è al meglio il giapponese, reduce dal successo al quinto contro Bolelli. Il polpaccio che l'ha costretto al ritiro nella semifinale di Halle con Seppi, continua a far male e a condizionarlo. Proverà ad approfittarne Giraldo, il colombiano specialista sul rosso e poco amante dell'erba. Anche al 60% della forma, Nishikori dovrebbe spuntarla. Per il qualificato c'è il vincitore del match tra Alexander Zverev e Kudla.

Sul Campo, apre il programma alle 14 un interessante Raonic-Haas. Il tedesco è alla quarta partita stagionale dopo un anno di stop dovuto all'ennesima operazione alla spalla. Inevitabilmente la sua condizione non può essere ottimale alla stregua di quella del canadese, da poco rientrato in seguito a un'operazione al piede. Al debutto contro Gimeno, Raonic è apparso piuttosto incerto, cedendo un set all'avversario. Per passare, oggi, avrà bisogno di una prestazione più efficace. Non dovrebbe impegnarsi eccessivamente, invece, Stan Wawrinka, atteso nel pomeriggio, sempre sull'1, da Estrella Burgos. Ha voglia di stupire di nuovo l'elvetico che, al terzo turno, incrocerà Verdasco o Thiem.

Quest'ultimo è uno degli incontri più interessanti di giornata, alla stregua di Kyrgios-Monaco e Dimitrov-Johnson.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail