Volleymercato: a Trento arriva l'azzurro Oleg Antonov

Proviene dal Tours dove la scorsa stagione ha vinto tutti i trofei francesi.

Oleg Antonov

I campioni d'Italia compiono un altro colpo di mercato: Oleg Antonov, schiacciatore proveniente dal Tours e attualmente impegnato con la nazionale italiana guidata da Mauro Berruto, per le prossime due stagioni giocherà alla Trentino Volley.

L'annuncio è stato dato oggi dalla società gialloblù che negli ultimi giorni ha portato a termine anche altri colpi importanti come l'acquisto dei centrali Simon Van de Voorde e Daniele Mazzone.
Ricordiamo che Antonov, nonostante nome, cognome e luogo di nascita russi (è nato proprio a Mosca), ha il doppio passaporto dallo scorso 31 marzo e può giocare con lo status di italiano (non a caso è nella nazionale azzurra) perché il suo primo tesseramenti è avvenuto proprio in Italia, nel 2002: ha cominciato nelle giovanili del Volley Mezzolombardo, ha proseguito nella Sisley Treviso, squadra con la quale ha esordito in Serie A1 a soli 17 anni nel 2006 e ci è rimasto fino al 2009, poi ha giocato una stagione a Mantova in A2, un'altra a Genova, sempre in A2, poi è tornato in A1 di nuovo con la Sisley e dal 2012 è passato alla Bre Banca Lannutti Cuneo in cui è rimasto due stagioni disputando anche una finale di Champions League. Nell'ultima stagione ha giocato in Francia con il Tours VB e ha vinto tutti i trofei transalpini (Scudetto, Coppa e SuperCoppa di Francia).

Oleg è figlio d'arte, perché suo padre è Jaroslav Antonov, opposto della nazionale russa vincitrice della medaglia d'argento alle Olimpiadi di Seul nel 1988, proprio l'anno in cui è nato il nuovo posto 4 di Trento, che il prossimo 28 luglio compirà 27 anni.
Antonov ha esordito in nazionale proprio in questa stagione, scelto dal ct Mauro Berruto che lo usa soprattutto quando serve la sua precisissima e potentissima battuta.

A volerlo a Trento è stato soprattutto il coach Radostin Stoytchev, che di lui dice:

"Oleg è un atleta ancora giovane, promettente, che può giocare con lo status di italiano. Ci son quindi tutte le basi per costruire un progetto su di lui ed è quello che faremo nelle prossime due stagioni assieme. Possiede interessanti doti tecniche legate principalmente a un’ottima battuta e un buon attacco ma dispone anche di qualità umane importanti ed è per questo che vogliamo scommettere su di lui. Le referenze che abbiamo ricevuto sul suo conto sono davvero tutte molto positive: è un ragazzo che ha voglia di crescere, lavorare ed è quindi perfetto per l’idea di gruppo che stiamo allestendo per la prossima stagione"

Oleg Antonov, molto contento di approdare nella squadra campione d'Italia, ha fatto un primo commento da gialloblù:

"Mi ritengo molto fortunato perché Trento è una piazza ambita da tutti i giocatori e quindi appena ho saputo dell’interesse della Società nei miei confronti non me lo sono fatto dire due volte e ho accettato con grande entusiasmo. Sono soddisfattissimo di aver siglato questo contratto: arrivo in una terra che conosco bene per avervi già abitato quando ero più piccolo assieme alla mia famiglia e farò parte di un gruppo giovane e molto motivato. In questi ultime settimane trascorse in Nazionale ho parlato tanto di Trento con Colaci, Lanza e Giannelli: ne ho tratto un’impressione davvero molto positiva. Evidentemente il Trentino era nel mio destino: qui con la maglia del Volley Mezzolombardo ho disputato il primo campionato della mia carriera in Under 14"

Tra il 2001 e il 2003, infatti, Jaroslav Antonov ha allenato il Volley Mezzolombardo in B1 e suoi figlio ha avuto modo di esordire nella pallavolo italiana.

  • shares
  • Mail