World League Volley 2015: Brasile-Italia il 2 e 3 luglio in diretta tv alle 19

L'ultima doppia sfida degli azzurri nella fase intercontinentale.

Brasile-Italia World League Volley 2015

Già certa alla qualificazione alla Final Six che si disputa a Rio de Janeiro dal 14 al 19 luglio, la nazionale italiana di pallavolo maschile affronta l'ultimo weekend della fase intercontinentale della World League proprio in Brasile, a Cuiabá, dove giocherà domani, giovedì 2 luglio, e il giorno successivo, venerdì 3 luglio, contro i padroni di casa, che sono primi nella Pool A e hanno giocato al massimo tutta questa prima fase pur essendo certi fin da subito della qualificazione alla Final Six in quanto Paese ospitante, proprio come fece l'Italia l'anno scorso.

A proposito dell'anno scorso, la stagione in World League degli azzurri cominciò benissimo proprio in Brasile, con due convincenti vittorie in casa dei verdeoro, e si concluse con la Final Six a Firenze che li vide sconfitti solo in semifinale contro Bruninho e compagni che poi persero la finalissima contro gli Stati Uniti, mentre i ragazzi di Mauro Berruto conquistarono il bronzo battendo l'Iran nella finalina per il terzo posto.

L'Italia quest'anno ha cominciato la World League un po' più in sordina, tra molti alti e bassi, ma a tratti ha regalato un grande volley e considerato che la stagione è ancora molto lunga, non si può che migliorare, cercando di eliminare i bruschi blackout in cui gli azzurri spesso incappano e che l'anno scorso furono fatali ai Mondiali.

Già la seconda partita dello scorso weekend contro la Serbia è stata giocata dall'Italia con la qualificazione in tasca (anche da parte degli avversari), tuttavia è stata una delle più belle, solo un po' al di sotto di quella spettacolare vinta al Foro Italico contro il Brasile. Questo significa che pur non essendoci motivazioni dal punto di vista del passaggio del turno, gli azzurri riescono a trovarle in altro, soprattutto nello spessore degli avversari. Con la Serbia sono arrivate due sconfitte, la seconda però si potrebbe quasi considerare un pareggio perché arrivata al tie-break dopo un match giocato molto bene soprattutto da alcuni elementi come Stefano Mengozzi e Davide Saitta, partiti come riserve e rivelatisi a tratti decisivi. Berruto tuttavia, con il ritorno di Simone Giannelli, ha deciso di sacrificare tra i palleggiatori proprio Saitta e di tenere Dragan Travica, che in questa World League è anche il capitano degli azzurri.

In Brasile il ct ha portato anche gli schiacciatori Oleg Antonov (fresco di accordo con la Trentino Volley), Luigi Randazzo, Filippo Lanza, Ivan Zaytsev, Jacopo Massari, Giulio Sabbie e Luca Vettori, i centrali Simone Anzani, Emanuele Birarelli e Stefano Mengozzi e i liberi Andrea Giovi e Massimo Colaci.

Sia la partita di domani sia quella di venerdì cominceranno alle ore 19 italiane e saranno trasmesse in diretta tv su RaiSport 1 e in streaming sul sito ufficiale di RaiSport.

Foto © FIVB

  • shares
  • Mail