Wimbledon 2015 | S.Williams, Sharapova ai quarti, Wozniacki eliminata | Risultati 6 luglio

Wimbledon 2015. Ottavi di finale femminili. Cronaca e risultati delle partite disputate lunedì 6 giugno

17.30: La Muguruza completa il novero delle qualificate ai quarti. L'iberica batte Caroline Wozniacki 6-4; 6-4 Caroline Wozniacki. Primo set deciso dall'unico break conquistato dall'iberica sul 3-3 e difeso, sul 5-4, con rimonta da 30-40. Nel secondo, la Wozniacki vanifa subito il break di vantaggio e cede il servizio a 0 sul 4-4. Con un gran game di risposta, la Muguruza si guadagna l'opportunità di servire per la qualificazione e non la sbaglia nonostante l'ultimo assalto della rivale che fallisce un'occasione, sul 30-40, per riaprire la contesa. Prosegue la maledizione degli ottavi di Wimbledon per Caroline. Quello odierno è il quinto perso dalla danese che non ha mai andata oltre nel torneo. Per la Muguruza, invece, è la prima volta tra le 8 dei Championship. Domani, si giocherà la semifinale con la Bacsinzky.

16.55: Azarenka e Bacsinzky raggiungono i quarti. Davvero convincente il successo della ex numero uno del mondo sulla Bencic dominata con un perentorio 6-2; 6-3 in un'ora di gioco. Nel secondo set, Belinda, dopo aver recuperato il break subito in avvio, perde tre game di fila dal 3-3. Sta recuperando condizione Vika, attesa domani da un match stellare contro l'amica Serena Williams.

La Svizzera si consola, tuttavia, con la qulificazione della Bacsinzky che si impone in rimonta 1-6; 7-5; 6-2 sulla Niculescu. Dal 5-5 del secondo set, Timea prende il largo e argina completamente gli slice ripetuti di dritto e rovescio dell'avversaria, lanciando un urlo disumano sul punto finale che le regala un altro ottimo risultato dopo la semifinale raggiunta al Roland Garros un mese fa.

16.40: Ai quarti anche Aga Radwanska. La polacca si impone 7-5; 6-4 sulla Jankovic e ottiene il miglior risultato stagionale. Aga fa sua la partita, breakkando la rivale nel momento decisivo dei due set, sul 6-5 del primo e sul 5-4 del secondo. Nei due game finali in battuta, la Jankovic non riesce ad arrivare a palla break. Domani, ai quarti, per la Radwanska c'è la Keys.

15.55: Quarti di finale anche per Maria Sharapova grazie al doppio 6-4 rifilato alla Diyas. Punteggio del primo set che sarebbe potuto essere più ampio per la russa, breakkata sul 5-3. Buon per lei che la Diyas non completa la rimonta. Nel game seguente, la kazaka, infatti, si ritrova subito sotto 0-40 e annulla solo due dei set point concessi alla rivale. Il secondo parziale si apre con uno scambio di break. Maria ristabilisce la parità sul 3-3 poi, sul 5-4, rimonta la Diyas da 30-40 e con tre punti di fila si guadagna il quarto con la Vandeweghe, ultimo step prima dell'attesa semifinale con Serena.

15.25: Serena Williams batte la sorella Venus 6-4; 6-3 in un'ora di gioco. Mai in discussione la supremazia della numero uno del mondo che vince il primo set con un break arrivato sul 2-2, poco dopo la rimonta della sorella, risalita dal 2-0 iniziale e da un inizio incerto con 8 punti di fila di Serena. Nel secondo, l'equilibrio resiste fino al 3-3 poi Venus, con un doppio fallo, cede il servizio sul 3-3, si spegne e subisce altri due game consecutivi. Non è stata una partita spettacolare. Ha vinto semplicemente la più forte.

14.35: Due americane accedono per prime ai quarti di finale. Coco Vandeweghe supera con due tie break (7-1; 7-4) Lucie Safarova che non riesce nell'impresa di confermare la semifinale raggiunta lo scorso anno. Per la Vandeweghe è il miglio risultato in carriera nei Major. Madison Keys supera in rimonta la bielorussa Govortsova (3-6; 6-4; 6-1). Per l'allieva della Davenport è il secondo quarto di finale Slam nel 2014 dopo quello raggiunto a inizio stagione all'Australian Open.

Wimbledon 2015 | Risultati ottavi femminili

S.Williams b. V.Williams 6-4; 6-3
Sharapova b. Diyas 6-4; 6-4
Azarenka b. Bencic 6-2; 6-3
Radwanska b. Jankovic 7-5; 6-4

Muguruza b. Bacsinzky 6-4; 6-4
Vandeweghe b. Safarova 7-6(1); 7-6(4)
Keys b. Bencic 3-6; 6-4; 6-1
Bacsinzky b. Niculescu 1-6; 7-5; 6-2

Cosi i quarti: Williams-Azarenka; Sharapova-Vandeweghe (parte alta); Muguruza-Bacsinzky; Keys-Radwanska (parte bassa)

Wimbledon 2015 | Programma ottavi femminili

;

Wimbledon 2015. Torneo femminile. Lunedì 6 luglio è il giorno degli ottavi di finale. Uomini e donne in campo in un unico giorno per decretare gli otto rispettivi pretendenti al titolo dei Championship.

Sul Centrale, alle 14, si parte alla grande con il derby tra Serena e Venus Williams che, in passato, è stato per tre volte una finale a Wimbledon con due vittorie di Serena (2003; 2009) e una della sorella (2008). Nelle dichiarazioni pre match, la numero uno del mondo accredita Venus come possibile favorita. Del resto, finora, il cammino di Venere è stato immacolato mentre Serena ha rischiato la clamorosa eliminazione con la Watson, sconfitta solo 7-5 al terzo. Quest'ultima, tuttavia, culla ancora il sogno del Grand Slam e, non credo, farà sconti all'amata contendente. Chi passa, trova ai quarti, la vincente di un interessante Azarenka-Bencic con la svizzera possibile outsider e reduce da un ruolino di marcia su erba importante con la finale a Hertogenbosch e la vittoria a Eastbourne.

Alle 14, sul campo 1, la Sharapova affronta la kazaka Diyas. Primi tre turni in surplace per la russa che parte favorita anche oggi e ha l'opportunità di migliorare il risultato della passata edizione quando venne eliminata proprio agli ottavi dalla Kerber. Attenzione però a sottovalutare la Keys che ha eliminato avversarie di livello come Pennetta e Petkovic. La sfida è incrociata con quella tra Safarova e Vandeweghe, con la ceca alla ricerca di un altro ottimo risultato dopo la finale del Roland Garros.

Nella parte bassa del tabellone, Caroline Wozniacki testa le ambizioni della Muguruza, reduce da una bella vittoria al terzo turno con la Kerber. La qualificata dovrebbe trovare ai quarti la sempre più convincente, Timea Bacsinzky opposta alla Niculescu. Concludono il programma Radwanska-Jankovic e Keys-Govortsova, inseritesi nella porzione di draw liberata da Kvitova e Bouchard.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail