Alberto Contador si commuove per Ivan Basso: il video

Il ritiro di Ivan Basso dal Tour de France 2015 a causa di un tumore al testicolo sinistro è stato un brutto colpo per la corsa, per i tifosi, ma soprattutto per la sua squadra e per il suo capitano, Alberto Contador. Il varesino oggi si è presentato in conferenza stampa, dove tutti attendevano solo il pistolero, e ha fatto il suo annuncio nel giorno in cui solitamente la stampa si dedica alle interviste ai pretendenti alla Maglia Gialla.

Ivan è stato freddissimo, preciso, non si è fatto assolutamente prendere dall'emozione e, come ha scritto Silvio Martinello su Twitter, da come ha dato l'annuncio si è già capito che vincerà anche questa sfida. Chi invece non è riuscito a restare distaccato è stato proprio Alberto Contador, che ha preso la parola dopo Ivan e ha detto che questa notizia è stata un brutto colpo per tutta la squadra e che continuerà a combattere per la Maglia Gialla anche per lui, sperando di festeggiare a Parigi due vittorie, quella del Tour e quella ben più importante di Ivan contro la malattia. Lo spagnolo, con la voce un po' rotta, si è voltato verso Ivan, lo ha guardato in faccia con gli occhi già un po' lucidi e non ce l'ha più fatta a continuare a parlare, ha dovuto fare una pausa mentre Basso lo abbracciava.

Su Twitter ha poi scritto, targando direttamente Basso, che degli ultimi 180 giorni ne hanno trascorsi insieme 120 e ha potuto vedere il gran campione che è, perciò supererà tutto.

In effetti Contador e Basso ormai sono più che compagni di squadra, sono stati compagni di stanza sia al Giro sia al Tour e durante la corsa rosa ha definito Ivan "suo padre", perché nonostante la differenza d'età non sia poi tanta (cinque anni), il campione italiano ha sempre avuto un atteggiamento paterno nei confronti di Contador e lo ha avuto anche in conferenza stampa, dove è stato lui il più forte a reggere l'emozione.

Semmai servisse, ora Contador ha un motivo di più (ma un'arma in meno) per vincere il Tour de France.

Alberto Contador e Ivan Basso

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail