World Grand Prix Volley 2015: l'Italia saluta Catania con un ko con il Brasile

Dal 22 al 26 luglio la Final Six a Omaha con Italia, Usa, Brasile, Cina, Giappone e Russia.

Italia ko con il Brasile nel World Grand Prix 2015

È un peccato che proprio il weekend in casa abbia riservato per le azzurre le sfide con le squadre più forti, perché il pubblico di Catania avrebbe sicuramente meritato di vedere un'Italia vincente, ma di certo non sarà completamente deluso, perché tutto sommato si è vista una bella nazionale, seppur ancora non al completo.

E al completo oggi non era nemmeno il Brasile, visto che mezza squadra è impegnata nei Giochi Panamericani, ma le giocatrici scese in campo hanno saputo incarnare perfettamente quello che è da sempre lo spirito vincente delle verdeoro, che si sono imposte sull'Italia in soli tre set.

L'Italia è dispiaciuta soprattutto per il secondo set, perché, dopo aver perso malamente il primo per 25-17 a causa della superiorità schiacciante delle avversarie in tutti i fondamentali, le azzurre sono riuscite a reagire restando sempre avanti nel punteggio del secondo parziale, ma hanno buttato via tutto nel finale. Al primo time-out tecnico Arrighetti e compagne erano già avanti di una lunghezza (8-7), poi al secondo hanno allungato fino al +4 (16-12). Le brasiliane si sono riavvicinate prima fino al 16-15, poi, dopo un nuovo allungo dell'Italia sul 18-15, si sono rifatte sotto 20-19. Dopo un time-out l'Italia ha trovato di nuovo il break, 23-21, avviandosi verso la chiusura del parziale, ma le brasiliane sono riuscite a pareggiare sul 23-23 e poi a guadagnare un primo set-point, che è stato annullato. Sul secondo set-point per le verdeoro le azzurre non hanno potuto far niente, Lucia Bosetti è stata murata e il Brasile ha completato la rimonta chiudendo sul 24-26.

Nel terzo set non c'è stata più storia, il Brasile è andato sul +5 alla prima pausa obbligatoria (3-8), ha conservato il vantaggio anche alla secondai (11-16) e infine ha conquistato ben sette match-point (17-24) e l'Italia non è riuscita ad annullarne neanche uno prima del definitivo 17-25.

Risultato finale: Italia-Brasile 0-3 (17-25, 24-26, 17-25)

Finora l'Italia era sempre riuscita a vincere due partite su tre nei due precedenti weekend, questa volta, invece, proprio in casa, ha vinto solo contro il Belgio, ma contro Russia e Brasile ha comunque fatto vedere belle cose e non bisogna dimenticare che il ct Marco Bonitta ha sperimentato molto, oggi, per esempio, ha mandato in campo da titolare come palleggiatrice la giovanissima Alessia Orro, classe 1998.

Dal 22 al 26 luglio l'Italia è attesa a Omaha, nel Nebraska, dove sfiderà le altre cinque squadre più forti di questo World Grand Prix: le padrone di casa degli Stati Uniti, il Brasile, che chiude la prima fase da prima della classe, la Cina, la Russia e il Giappone.

Brasile e Cina guidano il ranking rispettivamente con 27 e 26 punti, con nove vittorie a testa, gli Usa, sono terzi con 24 punti, poi a 14 ci sono Italia e Russia e a 13 il Giappone.

Foto © FIVB

  • shares
  • Mail