Atp Umago 2015: Fognini ai quarti, Seppi eliminato all'esordio

fognini-dzumhur-atp-umago-2015.jpg

Atp Umago 2015. Fabio Fognini passa ai quarti di finale grazie alle vittoria in due set, 6-3; 7-5, su Damir Dzumhur, bosniaco n°100 del ranking

Grande inizio di primo set per Fognini che assesta uno score di 12-0 nei primi tre game. Dzumhur, tramortito dall’incedere dell’azzurro, pian piano entra in partita e, inaspettatamente, restituisce il parziale e riporta il set in parità, 3-3. Fabio si lascia andare al solito soliloquio ma, per fortuna, la rabbia svanisce presto. Nel settimo game, il ligure tiene la battuta a 30 e torna a rendersi incisivo anche in risposta. Sotto 4-3, il bosniaco si ritrova 0-40 e riesce solo ad abbozzare la rimonta. Altro break per Fabio subito concretizzato per il 6-3 in 33 minuti di gioco.

Nella seconda frazione, Fognini non sfrutta il momento favorevole e consente a Dzumhur di allungare 1-4. Procede a strappi l’azzurro e la riprova arriva poco dopo con il mini parziale di 12-1 che, rapidamente, gli permette di riagguantare l’avversario sul 4-4. Nel nono game, Fabio non sfrutta un break point sul 30-40 e si ritrova a servire per prolungare il set sotto 4-5. Fognini si salva senza problemi e nell’undicesimo gioco strappa la battuta a 15 a un troppo falloso Dzumhur. Finisce 7-5, con il game finale vinto a 0, per la gioia dei tanti tifosi italiani assiepati sulle tribune del Centrale di Umago.

Svanisce, purtroppo, il derby ai quarti con Seppi. Andreas è stato sconfitto, all'esordio nel torneo, con un doppio 6-2 da Sousa Non c'è stata partita. Nel primo set, il portoghese inanella cinque game di fila, dal 2-1 Seppi, con tre break di fila. Nel secondo, Sousa rimonta il break iniziale, doppia l'azzurro e dal 4-2 arriva indenne a un altro 6-2 che decreta la resa di Seppi in poco più di un'ora di gioco. Venerdì il portoghese si giocherà la semifinale con Fognini.

Atp Umago 2015: ottavi con Seppi e Fognini

Atp Umago 2015. Azzurri protagonisti nella terza giornata del torneo su terra croato. In campo, stasera, sia Fognini che Seppi.

Fabio, dopo il convincente esordio con Vesely, alle 19.30 circa (diretta su Supertennis), affronta sul Centrale, il bosniaco Damir Dzumhur, vincitore ieri, con un netto 6-3; 6-0, su Lukas Rosol. Nessun precedente tra i due. Negli ultimi due mesi il bosniaco si è fatto conoscere al grande pubblico per aver affrontato Federer sia al Roland Garros che a Wimbledon, con due sconfitte in tre set. La scorsa settimana ha disputato il Challenger di San Benedetto con eliminazione al secondo turno dal francese Hamou. Se Fognini dovesse replicare la buona prestazione di lunedì non dovrebbe avere eccessive difficoltà ad accedere al prossimo turno. Dzumhur, allenato dall'italiano Alberto Castellani, non ha il tennis per impensierirlo anche se, qualora Fabio dovesse peccare in costanza, può giocarsi le sue chance.

Esordio nel torneo per Seppi, testa di serie n°3 del seeding. Per Andreas un avversario più impegnativo, Joao Sousa, n°51 Atp e specialista della terra battuta, superficiale sulla quale vanta quest'anno una finale, disputata e persa lo scorso maggio a Ginevra dal brasiliano Bellucci. E' il primo confronto tra Seppi e il portoghese. L'azzurro è reduce da una buone stagione sull'erba con la finale di Halle (persa da Federer) e il terzo turno a Wimbledon (eliminato da Murray), risultati che gli sono valsi il ritorno nella top 30 del ranking.

Qualora sia Seppi che Fognini dovessero centrare la qualificazione, si affronterebbero, venerdì, in uno dei due quarti di finale della parte bassa del tabellone che comprende anche Bautista Agut, Coric, Bedene, Rublev e Kavcic, quest'ultimi impegnati, oggi, nel match inaugurale sul Centrale alle 17.30.

seppi-atp-umago-2015.jpg

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail