World Grand Prix Volley 2015, Final Six: Italia ko in tre set con la Russia

Il prossimo appuntamento per le azzurre è alle 3 del mattino del 24 luglio contro gli Stati Uniti.

Italvolley donne ko con la Russia.jpg

Comincia con una sconfitta contro la Russia l’avventura della nazionale italiana femminile di pallavolo a Omaha, nella Final Six del World Grand Prix 2015. Di fatto è la seconda sconfitta contro le russe in meno di una settimana se consideriamo anche quella di venerdì scorso a Catania.

Nella notte italiana le russe hanno confermato la loro superiorità rispetto all’Italia di Marco Bonitta che, lo ricordiamo, fa ancora a meno di numerose “big” che entreranno in scena alla fine dell’estate in vista degli Europei. Il ct oggi ha mandato in campo Malinov al palleggio con Diouf opposto e ha schierato Sorokaite in banda insieme con Tirozzi, Guiggi e Chirichella al centro più De Gennaro Libero. In qualche occasione il coach ha chiesto anche l’aiuto dalla panchina alle sorelle Bosetti e a Sylla.

Il 3-0 finale a favore della Russia in realtà non è stato così netto come si può pensare perché nei primi due set l’Italia ha giocato molto bene ed è arrivata a un passo dall’aggiudicarsi i parziali, perché in entrambi i casi ha avuto dei set-point a disposizione, solo che russe sono sempre riuscite a spuntarla ai vantaggi.

Nel primo set l’Italia è andata avanti 8-6 al primo time-out tecnico e 16-15 al secondo, poi è riuscita a restare avanti fino a quando ha guadagnato due set-point con Chirichella (24-22), ma entrambi sono stati annullati, poi Ilchenko ha trovato un set-point per la Russia che, nonostante il time-out chiesto da Bonitta, Goncharova ha subito trasformato nel 24-26 finale.

Nel secondo set la Russia ha trovato subito il break sul 2-4, poi ha allungato sul 3-6, ma l’Italia ha pareggiato 6-6 ed è passata in vantaggio arrivando alla prima pausa obbligatoria sul -1 (8-7). Al rientro in campo la Russia ha raggiunto le azzurre e le ha superate ed è andata avanti di un break (14-16) al secondo time-out tecnico. L’Italia ha pareggiato di nuovo sul 22-22 con Diouf e proprio le ragazze di Boitta hanno avuto il set-point per prime grazie a un mani-out del nuovo opposto di Modena (24-23), ma la sua ex compagna di squadra a Busto Arsizio Lyubushkina lo ha annullato. Ancora Diouf ha trovato un altro set-point, questa volta annullato da Goncharova che poi se ne è procurato uno per sé e le sue compagne, ma ci ha pensato Tirozzi con un mani-out ad annullarlo. Infine, ancora Goncharova per un nuovo time-out tecnico e poi il sigillo finale per il 26-28 firmato da Pasynkova con un ace.

Nel terzo set la Russia, intenzionata a restare in campo il meno possibile, è partita subito fortissimo (0-3 poi 1-5) e l’Italia di fatto non è riuscita a rifarsi sotto, ritrovandosi al primo time-out tecnico con la metà dei punti delle avversarie (4-8). il +4 per la Russia è rimasto anche alla seconda pausa obbligatoria (12-16), poi nel finale l’allungo (17-23) e cinque match-point guadagnati dall’inarrestabile Goncharova, poi un errore in attacco di Diouf ha chiuso il set sul 19-25.

Risultato finale: Italia-Russia 0-3 (24-26, 26-28, 19-25)

Nella prima partita di questa Final Six del World Grand Prix 2015 il Brasile ha vinto 3-1 con la Cina (23-25, 25-20, 25-16, 25-14).

Le azzurre tornano in campo venerdì 24 luglio, quando in Italia saranno ancora le 3 del mattino, per il match contro le padrone di casa degli Stati Uniti.

Foto © FIVB

  • shares
  • Mail