Mondiali di Nuoto Kazan 2015: grande Tania Cagnotto! È bronzo dai 3 metri

Per Tania Cagnotto è la nona medaglia mondiale in carriera.

Tania Cagnotto ha tirato fuori la sua migliore gara dell'anno nel trampolino da 3 metri riuscendo a conquistare una medaglia anche qui, quella di bronzo, dietro le cinesi e davanti alle australiane e le canadesi che sembravano tanto temibili dopo le semifinali. Per lei è la nona medaglia mondiale in carriera.

Questi i punteggi ottenuti oggi da Tania, quasi tutti migliorati di molto rispetto alla semifinale
- doppio e mezzo indietro carpiato 69 (-3 rispetto alla semifinale)
- doppio e mezzo ritornato carpiato 70,50 (ben 10,50 in più della semifinale)
- doppio e mezzo avanti con un avvitamento carpiato 72 (+6 rispetto alla semifinale)
- triplo e mezzo avanti carpiato 66,75 (+6,30 rispetto alla semifinale)
- doppio e mezzo rovesciato carpiato 78 (+6 rispetto alla semifinale)

Questo il podio del trampolino da 3 metri con le stesse protagoniste della gara da 1 metro:
1) Shi Tingmao (Cina) 383,55
2) He Zi (Cina) 377,45
3) Tania Cagnotto (Italia) 356,15

Le dichiarazioni di Tania Cagnotto dopo aver ritirato la medaglia:

"Questa medaglia è bellissima, ma ho avuto talmente tanta soddisfazione nella gara da un metro che oggi proprio non me la aspettavo, ero convinta di arrivare quarta o quinta dietro alla canadese. Ho fatto una buona gara e lei un po' me l'ha regalato, mi dispiace anche un po' per lei, si vede che in questi giorni ho una nuvoletta sopra. Questo è sicuramente il più bel Mondiale per me. Ho ancora un po' di energie per la gara di domani in sincro con Maicol Verzotto e la prenderò serenamente per divertirmi"

Tania ha poi detto che, nonostante la gara dai 3 metri sia quella olimpica, l'oro da un metro non ha paragoni perché il pensiero di aver vinto un Mondiale le fa ancora venire la pelle d'oca. Poi ha dedicato la medaglia a tutti quelli che la seguono, al fans club e anche un po' a se stessa.

Domani Tania Cagnotto torna sul trampolino da 3 metri per l'ultima gara mondiale della sua carriera, il sincro misto con Maicol Verzotto.

Italsincro settimo nel libero combinato


Si è chiuso il Mondiale del nuoto sincronizzato con l'ultima gara, quella del libero combinato. L'oro, ancora una volta, è andato alla Russia che ha vinto con un punteggio totale di 98,3 davanti alla Cina (96,2) e al Giappone (93.8).
Le azzurre Elisa Bozzo, Camilla Cattaneo, Francesca Deidda, Manila Flamini, Mariangela Perrupato, Beatrice Callegari, Linda Cerruti, Costanza Ferro, Viola Musso e Sara Sgarzi si sono piazzate al settimo posto con un punteggio di 89,7333, risultante dalla somma dei 27,0 punti per l'esecuzione, 35,7333 per l'impressione artistica e 27,0 per la difficoltà.

I risultati della mattina del 1° agosto


Nella mattinata di Kazan per l'Italia sono arrivate le due medaglie della 25 km di fondo con Simone Ruffini, oro, e Matteo Furlan, bronzo, con tanto di proposta di matrimonio del neo-campione del mondo alla sua fidanzata Aurora Ponselè che invece nei giorni scorsi ha nuotato la 10 km arrivando 22esima.

Non è andata bene invece ai tuffatori azzurri: Francesco Dell'Uomo e Maicol Verzotto sono stati eliminati nei preliminari della gara dalla piattaforma. Dell'Uomo ha ottenuto il 26° punteggio (388,35 punti), mentre Verzotto ha ottenuto il 38° (359,35 punti). Alle semifinali hanno avuto accesso i primi 18 (ultimo punteggio utile 427,30).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail