Federica Pellegrini argento nei 200 sl ai Mondiali di Kazan 2015

Federica Pellegrini, detentrice dal 2009 del record del mondo in questa specialità, è nella corsia 4.

Federica Pellegrini ha vinto la medaglia d'argento ai Mondiali di Nuoto 2015 a Kazan ed è per la sesta volta consecutiva sul podio iridato, un record nel nuoto femminile. L'azzurra ha nuotato in 1' 55" 32, all'altezza della rivale più temibile, la giovane americana Katie Ledecky che ha vinto l'oro in 1' 55" 16. Bronzo all'altra americana Missy Franklin in 1' 55" 49.

Il podio dei 200 m sl femminili

17:40 - Ed ecco Federica Pellegrini con il suo argento al collo

Federica Pellegrini argento ai Mondiali di Kazan 2015

17:39 - Finalmente il momento della premiazione dei 200 m sl donne.

Federica Pellegrini argento a Kazan 2015

Alla fine della gara Federica, che oggi festeggia il suo 27° compleanno, si è commossa ai microfoni di RaiSport dicendo che quella di oggi è stata una rivincita su chi le sconsigliava di nuotare ancora i 200 suggerendole di dedicarsi ai 400 m sl che sarebbero più facili e che lei invece non ha mai amato. Ha anche confermato che questo è il suo ultimo Mondiale.

schermata-2015-08-05-alle-17-07-25.png

17:06 - Federica Pellegrini è argento dietro Katie Ledecky!

17:04 - Al passaggio dei 100 m Heemskerk davanti a tutte.

schermata-2015-08-05-alle-17-04-40.png

17:03 - Comincia la finale di Federica Pellegrini che è entrata sul piano vasca per ultima e nuota in corsia 4.

Finale

Federica Pellegrini in finale dei 200 sl


Proprio nel giorno del suo 27° compleanno Federica Pellegrini si ritrova a disputare la gara più importante dell'anno, la "sua" finale, quella dei 200 m stile libero ai Mondiali di Nuoto di Kazan 2015.

L'azzurra sarà oggi pomeriggio, alle ore 17 circa, nella corsia numero 4, quella riservata all'atleta che si è qualificata alla finale con il miglior tempo. In semifinale, infatti, ha nuotato più veloce di tutte in 1' 56" 23, mentre nella seconda semifinale la migliore è stata l'americana Missy Franklin, campionessa del mondo in carica, che ha ottenuto un tempo di 1' 56" 37.

Federica ha ammesso che avrebbe preferito non avere il miglior tempo di ingresso per non entrare per ultima a bordo vasca, inoltre quella posizione in questa particolare gara non è il massimo perché la più temibile dovrebbe essere Katie Ledecky che è ella corsia 7 e dunque difficile da vedere e da tenere sotto controllo con due atlete nel messo (Franklin e l'ungherese Katinka Hosszu).

Ledecky si è qualificata con un tempo di 1' 56" 76, ma occorre considerare che ieri ha disputato la semifinale dei 200 m sl pochi minuti dopo aver disputato e vinto con tanto di record del mondo (il secondo in due giorni) la finale dei 1500 m sl, dunque una vera e propria impresa per la 18enne americana.

Gli Usa possono indubbiamente puntare a una doppietta con Franklin, oro a Barcellona due anni fa davanti a Federica, e Ledecky, ma questa gara sarà, come ha detto la stessa Pellegrini, "una lotta all'ultimo sangue". Oltre alle due americane e all'italiana, infatti, hanno giustificatissime speranze di podio anche l'olandese Femke Heemskerk, anche se nelle batterie e nella semifinale non è andata benissimo soprattutto nella seconda parte di gara, e la già citata "Iron Lady" Katinka Hosszu, e in agguato c'è la giovane Duo Shen, la 18enne cinese detentrice del record del mondo juniores (1' 56" 12).

Ricordiamo che il record del mondo che Federica Pellegrini ha stabilito nei 200 m sl il 29 luglio 2009 ai Mondiali di Roma è ancora imbattuto, ma è stato ottenuto con il costume in gomma ed è di 1' 52" 98.

Federica è concentratissima su questa gara, tanto che già da ieri, giorno delle eliminatorie e semifinali, non si è nemmeno affacciata su Twitter e Instagram, dove solitamente è molto attiva, e oggi non ha ancora avuto modo di rispondere agli auguri per il compleanno. Tanti auguri alla "Divina", ma il regalo più bello deve farcelo lei…

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail