Atp Montreal 2015 | Djokovic in semifinale, Nishikori elimina Nadal | Risultati 14 agosto

07.30: Andy Murray è l'ultimo semifinalista. Per il britannico, doppio 6-4 al campione in carica Tsonga grazie a due break arrivati rispettivamente sul 2-2 e sul 3-3. Nel secondo set, Murray spreca anche un match point in risposta nell'ottavo game. Dovesse battere Nishikori in semifinale, da lunedì, Andy supererà Federer al secondo posto del ranking Atp. Intanto si è già garantito la qualificazione alle Atp Finals di Londra. E' il secondo a farlo, ovviamente, dopo Djokovic.

05.45: Nishikori domina Nadal con un perentorio 6-2; 6-4. Prestazione impeccabile del nipponico che evidenzia tutti i limiti attuali di Rafa. Stesso copione in entrambi i set con Kei avanti 4-1 con doppio break a favore. Solo nel secondo, Nadal ha un guizzo e riesce a limitare il passivo. Non basta però ed è giusto così. Al momento Nishikori sembra davvero di un altro pianeta.

nishikori-nadal-atp-montreal-2015.jpg

04.00: Djokovic elimina un ottimo Gulbis in rimonta 5-7; 7-6; 6-1. Nel primo set, il lettone risale da 4-2 e sul 5-5 piazza un altro break grazie a un meraviglioso dritto. E' il punto del 5-6, il primo di altri quattro consecutivi per il 5-7. Nel secondo parziale, un break per parte precede il tourbillon finale. Gulbis annulla due set point sul 5-4; 15-40 grazie anche alla complicità del serbo e arriva a un emozionante tie break. Sul 4-4, un doppio fallo di Nole consente a Ernst di portarsi sul 4-6 con due MP a disposizione.

Sembra spacciato Djokovic ma da campione reagisce e rimonta. Il braccio del lettone si ingessa. Situazione capovolta, 7-6 e 9-7 con cinque punti di fila. Finisce così la partita di Gulbis. Nella terza frazione, infatti, Nole dilaga e incamera un comodo 6-1 in appena mezzora. Nonostante la sconfitta, un accenno di rinascita per Erns. Per Djokovic, invece, gli aggettivi non bastano più.

00.45: Jeremy Chardy è il primo semifinalista del Masters canadese. Sconfitto Isner 6-7(9); 7-6(13); 7-6(4). Partita durata quasi tre ore, iniziata in ritardo e sospesa per pioggia. Grande equilibrio in campo con il servizio che la fa da padrone fino all'inevitabile epilogo dei tre set al tie break. Nel primo, Isner si impone 11-9 alla quarta palla set. Nel secondo, Chardy annulla 5 match point e sfrutta il mini break sul 13-13 per il 15-13 finale. Nel terzo parziale, il francese sventa altri altri due MP sotto 6-5 e completa l'opera con il 7-4 conclusivo che lo proietta al miglio risultato in un Masters.

Nella notte gli altri tre match, Djokovic-Gulbis; Nadal-Nishikori e Tsonga-Murray.

Atp Montreal 2015 | Il programma dei quarti

Atp Montreal 2015. Vigilia di Ferragosto con i quarti di finale al Masters canadese. Sono rimasti in otto a contendersi la Rogers Cup. Di seguito, una presentazione delle sfide odierne in ordine di orario.

Isner - Chardy (ore 18.30): Match inaspettato in una porzione di tabellone che comprendeva Wawrinka e Raonic. Isner è in un ottimo momento. Nelle ultime tre settimane ha vinto l'Atp 250 di Atlanta, oramai suo feudo personale, è arrivato in finale a Washington e ora tra i migliori otto a Montreal. Chardy ci è tornato dopo 5 anni. Ieri contro Karlovic, il francese ha messo alla prova la sua risposta contro la migliore battuta del circuito. Ora si ritrova contro un altro bombardiere. Non è lui il favorito ma un'eventuale semifinale non sarebbe del tutto sorprendente.

Djokovic - Gulbis (a seguire): Primi due turni in surplace per Djokovic che si è dovuto impegnare solo nella prima mezzora con Bellucci mentre, contro Sock, è rimasto in campo appena 53 minuti. Fa piacere rivedere Gulbis a competere con i big nelle fasi decisive di un torneo. Il 2015 è stato un autentico calvario per il lettone che, prima di Montreal, aveva vinto appena 7 partite in totale. Sul cemento canadese, Ernst è partito dalle qualificazioni dove, peraltro, è stato invitato con una wild card. Da Rola a Young sono sei gli avversari sconfitti finora, quasi gli stessi che nei precedenti 8 mesi. Se anche dovesse perdere oggi non sarà un dramma.

Nadal - Nishikori (00.30): E' il quarto di finale più atteso e più incerto nel pronostico. Sempre sconfitto nelle sette sfide disputate con Rafa, Nishikori può sfatare il tabù, forte di un rendimento recente continuo e convincente. Da Washington, infatti, sono 7 le vittorie consecutive del nipponico. Per fermarlo, Nadal dovrà ritrovare il suo miglior tennis, quello che si è visto solo a tratti con Stakhovsky e Youzhny.

Tsonga - Murray ( alle 3 circa): Il campione in carica al cospetto di uno dei favoriti per la vittoria finale. Andy e JW si ritrovano contro a meno di un mese di distanza dal singolare di Coppa Davis vinto dal britannico in tre set sull'erba del Queen's. E' di un anno fa invece il confronto sempre ai quarti di finale della Rogers Cup con il francese vincitore 6-4 al terzo. Era uno Tsonga in stato di grazia quello del 2014. Ne servirà uno simile stanotte per impedire a Murray di tornare in semifinale nel Masters canadese dopo 5 anni.

atp-montreal-2015-quarti-di-finale-14-agosto.jpg

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail