Vuelta 2015: Lindeman ha vinto la 7a tappa, Chaves sempre in rosso

Arrivo in salita sull'Alto de la Capileira.

Bert Jan Lindeman ha vinto la 7a tappa della Vuelta 2015

Bert Jan Linderman della LottoNL-Jumbo ha vinto la settima tappa della Vuelta 2015 da Jódar a La Alpujarra/Alto de Capileira con una bellissima azione nel finale dopo essere stato in fuga per tutto il giorno con il giovane Ilia Koshevoy della Lampre-Merida, Amets Txurruka della Caja Rural, Antoine Cousin del Team Europcar e Carlos Quintero del Team Colombia che è stato il primo ad arrendersi sulla salita finale. Koshevoy ha chiuso al secondo posto, mentre terzo si è piazzato Fabio Aru dell'Astana che nell'ultimo chilometro ha attaccato lasciandosi indietro tutti gli altri aspiranti alla Maglia Rossa. Leader della classifica generale resta Johan Esteban Chaves dell'Orica GreenEdge che si è difeso benissimo in una tappa in cui poteva rischiare di perdere il primato.

Questi i primi al traguardo della settima tappa:

Classifica settima tappa Vuelta 2015

Le classifiche della Vuelta 2015:
Classifica generale della Maglia Rossa
Classifica a Punti della Maglia Verde
Classifica Combinata della Maglia Bianca
Classifica Scalatori della Maglia a Pois

Vuelta 2015: il racconto della 7a tappa


  • 17:53

    Per Bert Jan Lindeman della LottoNL-Jumbo è la quarta vittoria da professionista. Ha chiuso con 9" di vantaggio sul secondo, Ilia Koshevoy della Lampre-Merida, mentre Fabio Aru con una grande rimonta è riuscito a superare Jerome Cousin e a chiudere davanti a lui e a Rafal Majka della Tinkoff-Saxo.

  • 17:53

    Vince Lindeman, Koshevoy è secondo! Fabio Aru è terzo e ha recuperato qualche secondo prezioso in classifica generale. Froome e Van Garderen invece ne hanno persi.

  • 17:52

    Lindeman s'invola verso il traguardo staccando Koshevoy!

  • 17:52

    Majka, Quintana e Chaves provano a reagire all'azione di Aru.

  • 17:51

    Dal gruppo attacca ora Fabio Aru, mentre Mikel Landa e Chris Froome restano nelle retrovie.

  • 17:50

    Attacca ancora Koshevoy. Lindeman e Cousin rispondono.

  • 17:49

    Il distacco tra i fuggitivi e il gruppo guidato da Tinkoff-Saxo e Movistar è ora di 1' 26". Siamo a 900 m dalla fine.

  • 17:48

    Cousin attacca, Lindeman e Koshevoy rispondono con qualche difficoltà.

  • 17:47

    Adesso in testa al gruppo c'è la Tinkoff-Saxo.

  • 17:46

    Cousin ha rallentato Koshevoy e ora i due sono raggiunti anche da Lindeman.

  • 17:45

    C'è Giovanni Visconti della Movistar ora in testa al gruppo.

  • 17:44

    Ora Cousin ha raggiunto Koshevoy.

  • 17:43

    A 3,3 km dalla fine il vantaggio di Koshevoy sul gruppo è di 3' 15".

  • 17:38

    L'unico dei fuggitivi che ha perso terreno è Carlos Quintero del Team Colombia, intanto Koshevoy riparte e questa volta Txurruka non risponde e resta con Cousin e Lindeman.

  • 17:38

    Tra i fuggitivi Ilia Koshevoy attacca, gli risponde Amets Txurruka.

  • 17:37

    A 5,7 km dalla fine il distacco è di 2' 30".

  • 17:35

    Jerome Cousin alza il ritmo tra i fuggitivi e solo in due riescono a restargli a ruota.

  • 17:31

    L'Astana, con Luis León Sánchez, alza il ritmo in testa al gruppo e ora il gap è solo di 2' 50" a 7,5 km dal termine.

  • 17:27

    Ancora 9,9 km alla fine e i cinque battistrada sono compatti con un vantaggio di 3' 23".

  • 17:22

    Siamo a 12,7 km dal traguardo e ancora 3' 45" il distacco tra i cinque fuggitivi e il gruppo.

  • 17:16

    Tra i corridori che stanno rimanendo attardati in salita ci sono Pierre Rolland del Team Europcar, che evidentemente risente delle fatiche del Tour, e Moreno Moser della Cannondale-Garmin.

  • 17:13

    Ora il vantaggio dei battistrada è solo di 4' 46" a 16 km dal termine.

  • 17:10

    Quando siamo a 18 km dalla fine e anche per il gruppo è cominciata la salita, il distacco è di 5' 26".

  • 17:03

    Il ritardo del gruppo ora è di 6' 09" quando mancano 20 km alla fine.

  • 17:02

    Per i fuggitivi sta per cominciare la salita finale sull'Alto de la Capileira.

  • 16:59

    A 23 km dalla fine il distacco è di 6' 42".

  • 16:55

    Allo sprint intermedio di Lanjarón ha transitato per primo Bert Jan Lindeman davanti a Jerome Cousin e Amets Txurruka.

  • 16:53

    Anche il Team Katusha ora si mette a lavorare in testa al gruppo.

  • 16:51

    Ricordiamo ancora una volta i nomi dei cinque battistrada:

      Carlos Quintero del Team Colombia
      Amets Txurruka della Caja Rural
      Ilia Koshevoy della Lampre-Merida
      Bert Jan Lindeman della LottoNL-Jumbo
      Jerome Cousin del Team Europcar

  • 16:50

    Olivier Le Gac della FDJ è caduto, ma non si è fatto nulla di grave. Il gruppo però però procede a velocità spedita e il francese è rimasto abbastanza indietro.

  • 16:50

    Quando siamo a 31 km dalla fine il gap tra i cinque fuggitivi e il gruppo è di 8' 12".

  • 16:48

    Nella quarta ora di gara la velocità media è stata di 38,4 km/h.

  • 16:47

    Con la decisa azione della Movistar il distacco è sceso a 8' 32".

  • 16:45

    Tutta avanti la Movistar, si sono messi tutti e nove a guidare il gruppo.

  • 16:43

    Con l'aiuto della Movistar ora il gap è sceso ancora a 9' 12" quando siamo a 34 km dalla fine.

  • 16:35

    Ora il distacco è di 9' 48".

  • 16:26

    A 46 km dall'arrivo il distacco è sceso a 10' netti.

  • 16:18

    Grazie all'azione dell'Astana il distacco sta scendendo. Ora si fa vedere anche la Tinkoff-Saxo.

  • 16:12

    Siamo a 54,5 km dalla fine e il distacco è sceso a 10' 04".

  • 16:06

    Scende ancora il vantaggio dei fuggitivi, ora è di 11' 10".

  • 15:57

    Quando il gruppo arriva a Granada il distacco è di 12' 10" e l'Astana comincia a collaborare con l'Orica GreenEdge in testa al gruppo.

  • 15:55

    Ricordiamo i nomi e le squadre dei cinque fuggitivi:

      Carlos Quintero del Team Colombia
      Amets Txurruka della Caja Rural
      Ilia Koshevoy della Lampre-Merida
      Bert Jan Lindeman della LottoNL-Jumbo
      Jerome Cousin del Team Europcar

  • 15:52

    Nella terza ora di corsa la velocità media è stata di 39,2 km/h.

  • 15:36

    Il distacco è salito ora a 13' 10". Intanto il caldo è asfissiante, la temperatura è di 37° C.

  • 15:30

    Tom Dumoulin della Giant-Alpecin, che ha indossato per un giorno la Maglia Rossa, ha avuto bisogno dell'aiuto dei dottori.

  • 15:05

    Sul gpm di Puerto de los Blancares, di terza categoria, ha transitato per primo Amets Txurruka della Caja Rural, davanti a Bert Jan Lindeman della LottoNL-Jumbo e Ilia Koshevoy della Lampre-Merida.

  • 14:40

    Continua a salire il vantaggio dei battistrada, che ora è di 10' 37".

  • 14:30

    Il gap è ora di 10' 18" e soltanto l'Orica GreenEdge si preoccupa di tenere il ritmo in testa al gruppo.

  • 14:16

    Al km 61 il distacco è salito a 9' 41".

  • 14:01

    Il vantaggio dei cinque battistrada è ora di 9' 15".

  • 14:00

    Ben venuti alla diretta della settima tappa della Vuelta 2015. In fuga ci sono cinque uomini, sono:

      Carlos Quintero del Team Colombia
      Amets Txurruka della Caja Rural
      Ilia Koshevoy della Lampre-Merida
      Bert Jan Lindeman della LottoNL-Jumbo
      Jerome Cousin del Team Europcar

Vuelta 2015: la 7a tappa Jódar-La Alpujarra


La Vuelta a España 2015 giunge alla sua settima tappa e la corsa si accende sempre di più perché oggi ci attende un arrivo in salita, sull'Alto de la Capileira, molto più duro di quello di ieri, infatti il gran premio della montagna posto al traguardo è di prima categoria. Insomma, una tappa per veri e propri scalatori che metterà duramente alla prova colui che finora è stato la sorpresa più bella di questa Vuelta, Johan Esteban Chaves, il colombiano 25enne dell'Orica GreenEdge che ha già vinto due tappe e indossa la Maglia Rossa.

La corsa oggi comincia alle 12:17 da Jódar per un breve trasferimento verso il chilometro zero. Il primo gpm è posto al km 87, Puerto de Blancares ed è di terza categoria. Al km 159,6 c'è uno sprint intermedio, poi, poco dopo, dal 170° km in poi, si ricomincia a salire verso il gpm finale, una salita lunga 18,7 km con una pendenza media del 5% ma picchi del 14% al 17° km.

Questa tappa darà indicazioni fondamentali sulla classifica generale e sullo stato di forma dei principali pretendenti alla Maglia Rossa.

Potrebbe anche succedere che parta una fuga in grado di arrivare fino alla fine o che abbiamo almeno uno o due elementi capaci di fare l'impresa, ma sicuramente ci sarà una lotta tra gli uomini di classifica se non per la vittoria di tappa quanto meno per i piazzamenti, anche se è molto probabile che il gruppo stia molto attento al tipo di fuga che partirà e a tenerla sotto controllo in modo da consentire ai capitani di lottare per la vittoria di tappa.

Tra i favoriti ovviamente ci sono Chris Froome del Team Sky, Nairo Quintana della Movistar, Fabio Aru e Mikel Landa dell'Astana, Rafal Majka della Tinkoff-Saxo, Domenico Pozzovivo dell'AG2R La Mondiale, Teajay Van Garderen della BMC, Joaquim Rodriguez e Daniel Martin del Team Katusha, Pierre Rolland del Team Europcar e il già citato Johan Esteban Chaves dell'Orica GreenEdge.

Seguiremo tutta la tappa in diretta qui su questa pagina di Blogo.

Vuelta 2015: altimetria della 7a tappa


Altimetria 7a tappa Vuelta 2015 - Diretta
  • shares
  • Mail