Mondiali di Atletica Pechino 2015: Dafne Schippers oro e record nei 200 m | Tutti i risultati del 28 agosto

Gianmarco Tamberi in finale del salto in alto. Antonella Palmisano quinta nella 20 km di marcia.

Qui di seguito tutti i risultati della settima giornata dei Mondiali di Atletica 2015 a Pechino.

Dafne Schippers oro nei 200 m


Dafne Schippers

L'olandese Dafne Schippers, già argento nei 100 m, ha vinto l'oro con il tempo di 21.63 che è il nuovo record del campionati ed europeo, oltre che ovviamente nuovo record olandese e terza miglior prestazione mondiale di sempre. Dietro di lei si sono piazzate due giamaicane: Elaine Thompson, che in 21.66 ha corso il suo miglior personale, e l'ex campionessa olimpica e mondiale Veronica Campbell-Brown, al miglior tempo stagionale con 21.97.

Danielle Williams oro nei 100 m ostacoli


Danielle Williams

La giamaicana Danielle Williams ha vinto l'oro nei 100 m ostacoli con un tempo di 12.57 che è il suo nuovo personale. Anche le altre due sul podio hanno corso il loro miglior personale: la tedesca Cindy Roleder, argento in 12.59, e la bielorussa Alina Talay, bronzo in 12.66, che è anche il nuovo record della Bielorussia.

Sergey Shubenkov oro nei 110 m ostacoli


Sergey Shubenkov

Stabilendo il nuovo record della sua nazione, il russo Sergey Shubenkov ha vinto l'oro nella finale dei 110 m ostacoli in 12.98, davanti al giamaicano Hansle Parchment, che ha trovato il suo miglior tempo stagionale in 13.03, e all'americano Aries Merritt che ha corso in 12.04, anche per lui miglior crono stagionale.

Tianna Bartoletta oro nel salto in lungo


Tianna Bartoletta

L'americana Tianna Bartoletta è la campionessa del mondo del salto in lungo grazie alla misura di 7.14, la miglior prestazione mondiale dell'anno, ottenuta al sesto e ultimo tentativo. Argento per la britannica Shara Proctor che è arrivata a 7.07 al terzo tentativo, nuovo record della sua nazione, e bronzo alla serba Ivana Spanovic, anch'ella autrice del nuovo record nazionale avendo saltato 7.01 sia al primo sia al sesto tentativo.

Altri risultati della sessione pomeridiana


Ashton Eaton

Dopo altre due prove del decathlon, salto in alto e 400 m piani, l'americano Ashton Eaton è ancora primo in classifica con 4703 punti e nei 400 m ha anche stabilito il record del mondo nel decathlon correndo in 45" netti. Secondo è il canadese Damian Warner con 4530 punti e terzo il tedesco Rico Freimuth. Sono tedeschi anche il quarto (Kai Kazmirek, 4401 punti) e il quinto (Michael Schrader, 4355 punti).

Nel lancio del giavellotto femminile la migliore in qualificazione è stata la tedesca Christin Hussong che ha lanciato fino a 65.92, suo miglior personale, mentre la cinese Lingwei Li ha lanciato fino a 65.07 ed è il suo miglior stagionale.

Nelle semifinali dei 1500 m maschili il migliore è stato il keniano Elijah Motonei Manangoi che ha corso in 3:35.00, dietro di lui troviamo l'algerino Taoufik Makhloufi in 3:35.05 e il marocchino Abdalaati Iguider in 3:35.20.

Hong Liu oro nella 20 km di marcia


Podio 20 km di marcia femminile

Doppietta cinese nella 20 km di marcia femminile che ha aperto la settima giornata dei Mondiali di Atletica Leggera 2015 a Pechino quando in Italia era notte fonda. Hong Liu, primatista mondiale allenata da Sandro Milano, ha vinto l’oro in 1:27.45 e Xiuzhi Lu l’argento con lo stesso tempo (sono arrivate in fila indiana), mentre il bronzo è andato all’ucraina Lyudmyla Olyanovska in 1:28.13. Le due padrone di casa hanno dominato la gara mentre le italiane non si sono comportate affatto male fino a quando la giuria ne ha squalificate due su tre proprio nel momento decisivo e cioè Elisa Rigaudo ed Eleonora Giorgi. Per Rigaudo, dopo sette Mondiali e tre Olimpiadi, quella di oggi è la prima squalifica in carriera! Antonella Palmisano è riuscita a restare in gara e alla fine ha conquistato il quinto posto in 1:29.34 alle spalle della portoghese Ana Cabecinha (1:29.29).

Gli altri risultati della sessione mattutina


Gianmarco Tamberi in finale del salto in alto

La buona notizia per l’Italia stamattina è arrivata da Gianmarco Tamberi che è riuscito a qualificarsi alla finale di salto in alto superando i 2,29 al primo tentativo. L’altro azzurro in gara, invece, Marco Fassinotti, si è ritirato senza saltare nemmeno una volta a causa di un dolore alla caviglia.

Questa mattina è cominciata la gara di decathlon e dopo tre prove, ossia i 100 m, il salto in lungo e il getto del peso, in testa c’è l’americano Ashton Eaton con 2830 punti davanti al canadese Damian Warner con 2747 e al tedesco Rico Freimuth con 2730.

Nella sessione pomeridiana altre quattro finali.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail