Us Open 2015: Djokovic in semifinale con Cilic, i risultati dell'8 settembre

Us Open 2015. Djokovic e Cilic sono i due semifinalisti nella parte alta del tabellone. Sconfitti Feliciano Lopez e Tsonga nei due match di quarti di finale disputati martedì 8 settembre.

Non è stato il miglior Djokovic ma, alla distanza, il serbo riesce sempre a spuntarla. Questa l'estrema sintesi della sfida tra il serbo e un ottimo Lopez. Nole parte subito fortissimo e il 4-0 iniziale nel primo set con doppio break a favore precede il 6-1 in appena 25 minuti di gioco. L'avvio difficile non demoralizza Lopez che, nel secondo parziale, trova il suo gioco e approfitta di un leggero calo del rivale. Il break nel secondo game lancia il tennista di Toledo verso il 3-6 che rende la partita oltremodo interessante. Nel terzo è ancora un unico break a fare la differenza e sempre nel secondo gioco. Stavolta è di Djokovic che annulla due break point sul 3-2 e arriva indenne al 6-3. Lopez non molla e nella quarta frazione, scandita dalla successione dei turni di servizio riesce a trascinare il rivale fino al tie break nel quale però cede nettamente 7-2.

djokovic-feliciano-lopez-us-open-2015.jpg

In semifinale sarà derby balcanico tra Djokovic e Cilic che batteTsonga in cinque set e quattro ore di gioco con il punteggio di 6-4; 6-4; 3-6; 7-6; 6-4.

Nei primi due set, Cilic fa la partita e Tsonga non riesce a trovare continuità. Il doppio 6-4 per il campione in carica scaturisce da due break ottenuti sul 4-4 e il 2-2, entrambi confermati dall’ottima tenuta della prima di servizio. Quasi una piccola impresa per il campione in carica visto che, fino al match odierno, JW non aveva mai perso il servizio nel torneo.

Molto rapido il terzo parziale. Cilic sventa un break point nel quarto gioco ma non può nulla sul 4-3 quando Tsonga si prende il vantaggio che, poco dopo, lo porta al 6-3. Equilibrata la quarta frazione che si anima nella parte finale quando iniziano i rimpianti per il campione in carica. Sul 5-4 in suo favore, Marin spreca i primi due match subendo quattro punti di fila da 15-40. Nel successivo turno in battuta, Tsonga è chiamato di nuovo agli straordinari con il Cilic ancora a un punto dalla vittoria. Nulla da fare per il croato che, perse le tre occasioni, perde anche il tie break 7-3.

L’inerzia della partita sembra passata dalla parte di Tsonga ma l’impressione si rivela sbagliata. Cilic dopo aver subito un’ulteriore rimonta, in risposta, da 15-40 nel game inaugurale del quinto set, si salva sotto 1-2; 30-40 e piazza l’allungo decisivo nel quinto gioco strappando il servizio a 0 al rivale. Avanti 3-2, supportato dal servizio (28 ace totali), Cilic blinda il vantaggio e, allo scoccare delle 4 ore di gioco, taglia il traguardo non senza un brivido finale. Sul 5-4, infatti il croato ottiene un’altra palla match, la spreca, annulla a sua volta un break point a Tsonga con una facile volee di dritto poi, finalmente chiude la contesa con la risposta sbagliata dell’avversario che gli regala la seconda semifinale consecutiva newyorchese. Non c'è che dire. A Flushing Meadows, Marin è davvero a suo agio.

cilic-tsonga-us-open-2015.jpg

Us Open 2015 | Programma quarti maschili | 8 settembre

Us Open 2015. Tsonga-Cilic e Djokovic-Feliciano Lopez sono i due match di quarti di finale che si disputano martedì 8 settembre.

Si comincia, alle 20 circa, con la sfida tra il campione in carica e il tennista, l'unico nel torneo, che non ha ancora subito un break. E' immacolato infatti, finora, il cammino di Tsonga allo Us Open anche se in buona parte agevolato da un tabellone alquanto agevole con quattro sfide che il francese non poteva non vincere con Nieminen, Granollers, Stakhovsky e Paire.

Avversari non insormontabili (Pella, Donskoy, Kukushkin e Chardy) ma tanti alti e bassi per Cilic apparso davvero lontano dal livello di gioco sfoggiato un anno fa a Flushing Meadows quando, nella fase decisiva del torneo, divenne davvero ingiocabile. Marin si è aggiudicato gli ultimi tre confronti diretti con JW, l'ultimo al Masters di Montecarlo. Il mio pronostico, tuttavia, va a Tsonga.

Stanotte, alle 3 ora italiana, dopo il derby tra le sorelle Williams, Novak Djokovic affronta F.Lopez. Doveva esserci un altro spagnolo nel quarto di finale di Nole, un certo Rafa Nadal ma l'incostanza del maiorchino, sconfitto da Fognini, ha permesso l'inserimento di un outsider come Feliciano destinato, tuttavia, a fermarsi tra i migliori otto. Sarebbe, infatti, una sorpresa enorme non vedere Djokovic in semifinale.

Seppur non brillantissimo nella prima settimana newyorchese, specie negli ultimi due turni con Seppi e Bautista, il numero uno del mondo non dovrebbe faticare eccessivamente per imporsi specie se Feliciano non dovesse essere continuo ed efficace con la prima di servizio, uno dei colpi migliori del suo repertorio. I due tornano ad affrontarsi dopo tre anni. 4-0 per Nole nei precedenti.

djokovic-feliciano-lopez-us-open-2015.jpg

Post in aggiornamento

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail