Us Open 2015 | Federer e Wawrinka in semifinale | I risultati del 9 settembre

Us Open 2015. Federer e Wawrinka in semifinale grazie alle vittorie in tre set su Gasquet (6-3; 6-3; 6-1) e Anderson (6-4 6-4 6-0).

Ennesima dimostrazione di forza di Roger a Flushing Meadows. Tutto come previsto contro un Gasquet che non ha armi per impensierire l'elvetico e si arrende in meno di un'ora e mezza di gioco. Nel primo set, Richard resiste fino al 3-2 quando il primo break della partita per Federer toglie le residue certezze all'avversario, il quale riesce a evitare un passivo più pesante rimontando da 15-40 sul 5-2 ma non il primo 6-3 in mezzora. Secondo parziale altrettanto rapido. Roger lo ipoteca con il break nel terzo game implementato da un altro sul 5-3. Tutto molto rapido. Le speranze di assistere almeno a una reazione di Gasquet svaniscono con il parziale di 12 punti a 2 per Federer che apre il terzo set e chiude una partita mai iniziata. Con la pioggia incombente su Flushing Meadows, Roger decide di accelerare ulteriormente e il 6-1 finale arriva in appena 21 minuti.

Venerdì, Roger affronterà nell'ennesimo derby svizzero il connazionale Wawrinka. Altrettanto bella e rapida la vittoria di Stan, 6-4; 6-4; 6-0, su Anderson che interrompe una serie negativa di quattro successi consecutivi del sudafricano. Il campione del Roland Garros vince i primi due set con due break sul 3-3 e il 4-4. Il più è fatto e ne è consapevole anche Anderson che, stanco per i postumi della battaglia di quattro ore con Murray negli ottavi, si arrende nel terzo parziale perso 6-0. Per Wawrinka è la seconda semifinale in carriera allo Us Open. Quando arriva così in fondo negli Slam, Stan sa come farsi temere.

federer-gasquet-us-open-2015.jpg

Us Open 2015 | Quarti maschili | 9 settembre

Us Open 2015. Federer-Gasquet e Wawrinka-Anderson sono i due match di quarti di finale che si disputano mercoledì 9 settembre nella parte bassa del tabellone.

Si comincia alle 22.30 circa (al termine di Halep-Azarenka) con il campione del Roland Garros opposto alla sorpresa del torneo, un Kevin Anderson in forma smagliante, reduce dalla meritata qualificazione con Murray. Un avversario, il sudafricano, che Wawrinka ha sempre sofferto parecchio. Lo dimostra lo score recente dei precedenti con Kevin vincitore delle ultime quattro sfide dirette, la più recente disputata lo scorso giugno sull'erba del Queen's. Nel 2014, Anderson si è imposto tre volte, tutte sul cemento, a Indian Wells, Toronto e Parigi Bercy.

Wawrinka, dunque, deve fare molta attenzione. Peraltro, l'avversario odierno è il primo di un certo livello che Stan affronta in uno Us Open finora davvero poco impegnativo nel quale ha superato Ramos, Chung, Bemelmans e Young in un tabellone quasi da Atp 250 più che da Slam.

Federer gioca per la seconda volta consecutiva nella sessione serale dell'Arthur Ashe. L'elvetico sarà in campo non prima delle 2 contro Gasquet, altro outsider del torneo. Per Roger un quarto di finale nient'affatto proibitivo. Il francese è una delle sue vittime preferite. Negli ultimi 4 anni lo ha affrontato e sconfitto 7 volte, senza lasciargli un set.

Tra tutte le ultime sfide, Federer ricorderà sicuramente con piacere quella di Lille, nel singolare decisivo che ha regalato la prima e unica Coppa Davis della storia alla Svizzera. Precedenti a parte, indubbiamente, sarebbe sorprendente se la semifinale sfuggisse al Federer ammirato finora sul cemento newyorchese. Prevedibile un epilogo in tre set e anche con uno scarto di punteggio piuttosto netto a favore dell'elvetico.

federer-quarti-di-finale-us-open-9-settembre.jpg

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail