World Cup Volley 2015: Italia sconfitta dagli Usa in tre set

Il prossimo impegno degli azzurri è domani a mezzogiorno contro il Giappone.

Italia sconfitta da USA nella World Cup Volley 2015

Si è interrotta la serie positiva della nazionale italiana di pallavolo maschile nella World Cup 2015 in Giappone. Gli azzurri stamattina a Hiroshima sono stati battuti per 3-0 dagli Stati Uniti, anche se il risultato non è così netto come può sembrare a favore della squadra a stelle e strisce, perché l’Italia ha giocato alla pari negli ultimi due set.

Chicco Blengini ha mandato in campo lo stesso sestetto iniziale visto nelle altre tre partite con Giannelli al palleggio, Zaytsev opposto, Buti e Piano al centro, Lanza e Juantorena in banda più Colaci libero. John Speraw ha risposto con Christenson in regia, Anderson opposto, Lee e Holt centrali, Russell e Sander in banda più Shoji libero.

Nel primo set, l’Italia si è portata rapidamente sul 3-1, ma è stata raggiunta sul 4-4, poi gli Usa hanno trovato il +3 a ridosso del primo time-out tecnico (8-5) e dopo che l’Italia è riuscita a recuperare un punto (10-8) gli americani hanno allungato a +5 alla seconda pausa obbligatoria (16-11). Al rientro in campo il challenge ha svelato un’invasione di Juantorena e gli Usa sono andati sul +6 (17-11), gli azzurri hanno recuperato due punti grazie a due errori degli avversari che però si sono ripresi subito tornando sul +5 grazie a un muro su Juantorena (19-14). Con Zaytsev l’Italia si è rifatta sotto fino al -3 (19-16), Speraw ha chiamato il time-out e i suoi hanno ripreso ad allungare fino a guadagnare alla fine ben sette palle-set, solo una annullata da Lanza prima del 25-18 firmato Holt.

Nel secondo set gli azzurri sono partiti molto bene portandosi sul 4-1 e arrivando al primo time-out tecnico con il doppio dei punti degli avversari (8-4). Alla ripresa del gioco, dopo un lungo inserimento, gli americani hanno pareggiato con Russell sul 13-14. Christensen ha portato i suoi sul +1 (16-15) al secondo time-out tecnico, poi la lotta punto a punto è continuata fino a quando con un fallo di rotazione degli Usa (e Giannelli nel frattempo avrebbe anche messo a segno l’ace) e con un muro di Anzani su Lee l’Italia ha ritrovato un break di vantaggio (20-18), ma gli Usa hanno pareggiato sul 20-20, poi hanno di nuovo ripreso gli azzurri sul 22-22, infine hanno trovato due set-point con un ace di Anderson. Zaytsev ha annullato una palla-set, ma Russell ha chiuso sul 25-23.

Nel terzo set, dopo un inizio equilibrato, gli Usa sono riusciti ad arrivare al primo time-out tecnico sull’8-5 e nel frattempo l’Italia ha tremato perché Zaytsev è uscito dal campo dolorante a una caviglia, ma per fortuna è poi presto rientrato e ed è stato fondamentale per riprendere gli americani sul 13-13. Un’invasione di Russell ha permesso agli azzurri di passare momentaneamente in vantaggio e con Lanza di arrivare sul +1 al secondo time-out tecnico. Al rientro in campo una lunga lotta quasi sempre punto a punto fino al finale. L’Italia è riuscita a trovare il +2 con Lanza sul 22-20, ma gli Usa hanno pareggiato con Lee sul 23-23, poi hanno ottenuto un primo mach-point dopo un attacco-out di Lanza annullato da Giannelli di prima, un errore al servizio di Lanza ha regalato il secondo match-joint agli americani, ma questa volta è stato Zaytsev a cancellarlo, poi un terzo ottenuto da Russell e annullato di nuovo da Zaytsev. Giannelli, con un ace, ha procurato un set-point per i suoi compagni, ma Anderson lo ha annullato, poi un muro su Zaytsev ha permesso agli statunitensi di sfruttare un altro match-joint, concretizzato da Russell che ha chiuso sul 29-27 e dunque sul 3-0. David Lee è stato eletto MVP del match.

Il risultato finale completo è dunque: Stati Uniti-Italia 3-0 (25-18, 25-23, 29-27)

Foto © FIVB

  • shares
  • Mail