World Cup Volley 2015: che bella Italia contro l'Iran! 3-0 e Zaytsev ancora MVP

Domani mattina alle 8:10 gli azzurri tornano in campo per sfidare la Tunisia.

Italia-Iran 3-0, Zaytsev MVP

Forse l'Italia più bella vista finora in World Cup ha sconfitto l'Iran per 3-0. I due giorni di pausa devono aver fatto proprio bene agli azzurri, oggi assoluti padroni del campo anche nei momenti in cui si sono ritrovati a inseguire gli uomini di Boban Kovac, perché hanno dato sempre l'impressione di poter riacciuffare gli avversari (cui comunque hanno concesso vantaggi molto contenuti) in qualsiasi momento. Trascinati da uno strepitoso Ivan Zaytsev, ancora una volta MVP, i ragazzi di Chicco Blengini hanno cominciato bene la seconda fase della World Cup a Osaka, stendendo l'Iran in soli tre set.
Qui di seguito il risultato completo e il racconto del match set per set.

Italia-Iran 2-0 (25-19, 25-23, 25-21)

Chicco Blengini ha mandato in campo Giannelli in regia, Zaytsev opposto, Buti e Piano centrali, Lanza e Juantorena in banda più Colaci libero. Boban Kovac ha risposto con Marouflakrani al palleggio, Ebadipour opposto, Ghafour e Mizajanpour in banda, Mousavi e Gholami al centro più Marandi libero.

Primo Set - L'Italia è partita subito benissimo trovando il break con Juantorena già sul 4-2 e allungando poi sempre per meno dell'italo-cubano e di Zaytsev sul +5 (7-2), conservando questo ampio margine fino al primo time-out al quale gli azzurri sono arrivati sull'8-3 dopo un mani-out di Lanza. Al rientro in campo l'Iran ha provato a recuperare un punticino, riuscendoci in più occasioni (8-4, 9-5, 10-6), ma gli azzurri hanno ripristinato il +5 e sono arrivati alla seconda pausa obbligatoria sul 16-11 con un primo tempo vincente di Piano. Alla ripresa del gioco l'Iran si è pericolosamente avvicinato grazie a un ottimo turno di Ghaemi al servizio che ha riportato i suoi a -2 (21-19), ma quando proprio Ghaemi ha sbagliato la battuta, l'Italia si è rifatta avanti con Zaytsev ripristinando il +4 (23-19). Ancora Zaytsev, con un ace, ha conquistato cinque palle-set (24-19). Kovac ha chiamato il time-out, ma sempre Zaytsev ha chiuso il set sul 25-19 per l'Italia.

Secondo Set - L'inizio del secondo parziale è stato molto equilibrato, le squadre sono state in parità fino al 5-5, poi gli azzurri hanno regalato due punti con un errore al servizio di Lanza e uno in attacco di Zaytsev permettendo all'Iran di trovare il break (5-7), ma un errore in battuta di Ebadipour, un punto di Juantorena e un errore in attacco di Ghafour hanno consentito all'Italia di arrivare al primo time-out tecnico in vantaggio di un punto (8-7). Un altro break dell'Italia (10-7) ha costretto Kovac a chiamare il time-out discrezionale, ma Zaytsev ha allungato ancora (11-7). L'Iran ha recuperato un primo punto (11-8), poi l'Italia si è portata sul +3 in più occasioni (11-8, 12-9) ed è arrivata sul +4 (13-11) prima che un errore in attacco di Zaytsev desse il via alla rimonta dell'Iran, capace di pareggiare sul 13-13 e poi di passare in vantaggio (14-15). L'Iran ha anche creduto per un attimo di essersi portato al time-out tecnico sul +2, ma il challenge ha svelato un'invasione di Ebadipour (15-15). Dopo una lunga protesta e un cartellino giallo per gli iraniani, Mahdavi ha segnato il punto dell'effettivo vantaggio al time-out obbligatorio (15-16). Alla ripresa del gioco c'è stata una lunga lotta punto a punto, l'Iran è riuscito a trovare il break sul 19-21 grazie a un muro su Lanza, ma due punti di Zaytsev hanno ristabilito la parità (21-21). Dopo gli errori di Juantorena da una parte e di Mousavi dall'altra (22-22), Kovac ha chiamato il time-out, al rientro in campo un punto e un errore per Zaytsev, poi il punto del set-point di Juantorena. Un attacco out dell'Iran ha infine regalato il secondo set all'Italia per 25-23.

Terzo Set - Avvio difficoltoso per gli azzurri nel terzo parziale. Avanti per 3-1 si sono ritrovati sotto 5-8 al primo time-out tecnico e Blengini li ha pregati di non essere impazienti. L'Italia ha inseguito a lungo fino ad arrivare al pareggio sul 15-15 con un ace di Lanza, ma lo stesso martello di Trento ha sbagliato il servizio successivo permettendo all'Iran di arrivare in vantaggio anche al secondo time-out tecnico, ma di un solo punto (15-16). Al rientro in campo Zaytsev ha pareggiato subito (16-16), poi dopo una breve lotta punto su punto Juantorena ha firmato il sorpasso (19-18), un muro vincente di Anzani ha consegnato il break all'Italia e Kovac ha dovuto chiamare il time-out. L'Iran sui è riavvicinato a -1 (21-20) dopo un errore in battuta di Juantorena, ma Zaytsev ha ristabilito il break 22-20. Dopo un altro time-out di Kovac sul 23-21 per l'Italia, Ghafour ha mandato la palla fuori regalando agli azzurri tre match-poin (24-21), infine Juantorena ha messo il punto sul 25-21.

Italia-Iran | World Cup Volley 2015


Italia-Iran volley World Cup 2015 diretta 16 settembre

Italia-Iran è la sesta partita degli azzurri di Chicco Blengini alla World Cup 2015 di pallavolo maschile in corso in Giappone ed è la prima dopo il trasferimento a Osaka. Fino a domenica scorsa, infatti, gli azzurri hanno giocato a Hiroshima, dove hanno raccolto quattro vittorie e una sconfitta, mentre i loro avversari di oggi hanno giocato ad Hamamatsu e hanno ottenuto otto punti, frutto di due vittorie e tre sconfitte.

I ragazzi di Boban Kovac nella prima fase hanno perso per 3-1 contro l’Argentina di Julio Velasco (ex ct dell’Italia e dell’Iran) nel match d’esordio, poi si sono imposti 3-1 contro la Tunisia e 3-0 contro il Venezuela, hanno ceduto ai campioni del mondo della Polonia, ma solo al tie-break e infine hanno perso contro la Russia piuttosto nettamente, per 3-0, preoccupando gli avversari solo nel primo set.

Se l’Italia vuole continuare a coltivare qualche speranza di arrivare tra le prime due classificate, condizione indispensabile per ottenere qualcosa di positivo da questa World Cup, ossia la qualificazione alle Olimpiadi di Rio 2016, deve assolutamente vincere il match di oggi, perché per quanto negli ultimi anni l’Iran si sia dimostrata un’ottima squadra in grado di mettere in difficoltà chiunque, non è una delle pretendenti a quei primi due posti, che ora sono occupati da Stati Uniti e Polonia che restano le principali candidate alla vittoria di questa World Cup.

Gli azzurri sanno benissimo, come ha detto ieri Massimo Colaci ai giornalisti, che per potere aspirare alla qualificazione olimpica già da ora devono vincere tutte le partite che restano e non fare più passi falsi come quello contro gli Stati Uniti, finora unica sconfitta dell’Italia arrivata in tre set, ma non così netta come può sembrare dalla durata, visto che per almeno due set Buti e compagni sono riusciti a impensierire seriamente gli uomini di John Speraw. La sfida per i primi due posti sembra ormai delineata dopo la prima fase: sono quattro le squadre che possono ancora farcela e cioè, oltre agli Stati Uniti che è a punteggio pieno, la Polonia, che è seconda per ora e ha vinto tutte le partite, una sola al tie-break, l’Italia e la Russia, che sono entrambe appaiate a quota 12 punti avendo ceduto finora in una sola occasione, gli azzurri, come detto, contro gli Usa, i russi contro la Polonia campione del mondo.

Italia-Iran si gioca oggi, mercoledì 16 settembre, a partire dalle ore 8:10 e si potrà vedere in diretta tv su SkySport 2 e in streaming tramite SkyGo. Su questa pagina di Blogo troverete il risultato aggiornato dopo ogni set.

Foto © FIVB