Coppa Davis 2015 | Russia - Italia 1-4 | Vincono Fognini e Lorenzi, siamo nel World Group

fognini-gabashvili-italia-russia-coppa-davis-2015.jpg

Coppa Davis 2015. Un grande Fabio Fognini batte Gabashvili 7-6; 6-3; 7-6 e regala il punto dell'1-3 all'Italia nello spareggio playoff contro la Russia. E' la vittoria della salvezza che ci fa tornare nel World Group di Davis della prossima edizione della competizione.

Nel primo set, Fabio spreca due break di vantaggio. Ripreso sul 6-6, l'azzurro non si demoralizza, anzi, aumenta ulteriormente il livello del proprio gioco e si impone 7-4 nel tie break. Gabashvili accusa il colpo. E' un tennista temperamentale, il russo e la conferma arriva nel secondo parziale che Fognini conquista 6-3 rimontando il break subito nel game inaugurale.

Sembra fatta per l'azzurro quando, nella terza frazione, Gabashvili perde di nuovo il servizio nel primo gioco. Avanti 3-1, Fabio accusa un piccolo calo che consente al rivale di tornare in parità sul 3-3. Mantiene i nervi saldi, Fognini anche quando nel tie break spreca tre match point sul 6-2 prima di esultare sull'errore di dritto di Gabashvili che consegna la salvezza all'Italia. Ha vinto di braccio e di testa Fabio, autentico trascinatore nella tre giorni di Irkutsk. Lo spettro della retrocessione, fortunatamente, è svanito.

La bella giornata per l'Italia di Davis si completa con la vittoria di Paolo Lorenzi su Kravchuk, nell'ultimo e ininfluente singolare disputato sulla distanza di due set su tre. 6-4; 7-6 il punteggio a favore del senese che ottiene così il primo successo in carriera nella competizione a squadre.

Russia - Italia 1-4

Fognini b. Gabashvili 7-6; 6-3; 7-6(5)
Lorenzi b. Kravchuk 6-4; 7-6(3)

Bolelli/Fognini b. Kravchuk/Donskoy 7-5; 2-6; 7-6; 7-6
Gabashvili b. Bolelli 7-6, 6-1; 6-3
Fognini b. Rublev 7-6; 6-2; 6-2

Coppa Davis 2015 | Russia - Italia | Ultima giornata

Coppa Davis 2015. Russia - Italia 1-2. Oggi, domenica 20 settembre, gli ultimi due match di singolare dello spareggio playoff alla Baikal Arena di Irkutsk. Agli azzurri, basta vincerne uno per tornare nel World Group della competizione.

La prima sfida, pertanto, potrebbe essere già decisiva. La giocano, alle 8 ora italiana, i due numeri uno, Fognini e Gabashvili. Particolarmente inspirato nelle prime due giornate, Fabio ha l'occasione di vendicare la sconfitta subita ad Astana, lo scorso marzo, dal kazako Nedovyesov che ci è costata l'eliminazione. L'impegno non è tuttavia dei più semplici. Contro Bolelli, Gabashvili ha dimostrato nuovamente di poter impensierire chiunque con il suo tennis potente ed efficace. Sono molto simili i due contendenti in quanto a indole e temperamento con la capacità di esaltarsi e deprimersi in un attimo, il che rende la sfida oltremodo incerta. Di certo la pressione è tutta sul russo che ha solo un risultato a disposizione.

Una vittoria di Fognini oltre a garantirci la qualificazione, toglierebbe ogni dubbio anche sull'eventuale scelta del secondo singolarista. Andreas Seppi, infatti, è alle prese con una fastidiosa borsite al piede sinistro, infortunio che l'ha costretto al forfait venerdì scorso. Barazzutti si è detto sicuro di recuperarlo qualora il match arrivi al quinto singolare ma, inevitabilmente, l'azzurro non sarà nelle migliori condizioni per competere. Pertanto, Bolelli potrebbe essere costretto agli straordinari con Lorenzi in preallarme. Nessun dubbio sul singolarista russo che sarà Rublev. Quest'ultimo si è trovato in una situazione simile lo scorso luglio nello spareggio con la Spagna. Sul 2-2, il talento moscovita ha sconfitto Andujar in tre set.

italia-russia-coppa-davis-2015-20-settembre.jpg

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail