World Cup Volley 2015: strepitosa Italia! Annienta la Russia 3-0

Gli azzurri restano in corsa per i primi due posti. Domani alle 3:30 match con l’Argentina.

Italia-Russia 3-0 World Cup Volley 2015

Se finora, pur vincendo sette partite su otto, l’Italia non ci aveva ancora convinto pienamente, il successo degli azzurri di stamattina contro la Russia apre tutta un’altra dimensione, anche in ottica Europei: i ragazzi di Chicco Blengini hanno annientato i campioni d’Europa in carica in soli tre set e restano in corsa per i primi due posti nella World Cup quando mancano solo due partite alla fine, quella di domani contro l’Argentina di Julio Velasco e quella decisiva di mercoledì contro i campioni del mondo della Polonia.

Blengini ha mandato in campo il solito sestetto con Giannelli in regia, Zaytsev opposto, Juantorena e Lanza in banda, capitan Buti e Piano al centro più Colaci libero e gli azzurri hanno cominciato subito bene il match contro la Russia allungando già nel primo set sul 10-7 grazie a Zaytsev e Juantorena scatenati. Sul massimo vantaggio di 17-11 Alekno è stato costretto a chiamare il time-out, ma la musica non è cambiata, anzi, l’Italia ha acquistato ancor più convinzione e ha dilagato chiudendo il parziale sul 25-15.

Il secondo set è stato più equilibrato anche perché la Russia è migliorata in attacco. Zaytsev ha interrotto la parità sull’11-10, ma l’Italia questa volta non è riuscita a scappare, però si è portata due punti avanti nel finale di set, sul 23-21. La Russia ha pareggiato con Volvich sul 23-23 con un muro su Lanza, poi Zaytsev ha guadagnato un set-point, ma lui stesso lo ha annullato sbagliando il servizio dopo un time-out chiesto da Alekno. Al rientro in campo un altro set-point per gli azzurri guadagnato da Juantorena e infine uno splendido muro di Giannelli su Muserskiy per il definitivo 26-24.

Nel terzo set di nuovo un totale dominio degli azzurri che si sono portati al primo time-out tecnico già avanti di tre punti (8-5), poi hanno allungato: +4 (11-7), +5 (13-8), +6 (16-10) al secondo time-out tecnico. Al rientro in campo la Russia ha recuperato un paio di punti (18-14), ma l’Italia trascinata da Juantorena ha allungato di nuovo (22-15) e alla fine con Lanza ha guadagnato sette set-point (24-17). I russi hanno murato Juantorena e annullato la prima palla-set, Blengini ha chiamato il time-out e alla ripresa del gioco Lanza ha chiuso il set sul 25-18 e la partita sul 3-0.

L’Italia è stata bravissima al servizio con ben sette ace, zero invece punti diretti dalla battuta per la Russia. Ivan Zaytsev, con i suoi 20 punti, è stato eletto MVP del match, mentre il temibile Muserskiy, best scorer per la Russia, si è fermato solo a 12.

Foto © FIVB

  • shares
  • Mail