Europei Volley Femminile 2015: Italia ai quarti contro la Russia. Croazia stesa 3-0

Domani sera, ore 20, il match contro le russe che vale l'accesso alla semifinale.

Europei Volley Femminile 2015 Italia-Croazia 3-0

L'Italia è tornata! Dopo il passo falso contro l'Olanda le azzurre oggi si sono rifatte, con gli interessi, contro la Croazia, che hanno steso in tre set guadagnando così l'accesso ai quarti di finale degli Europei, domani contro la Russia, sempre a Rotterdam.

Oggi pomeriggio l'Italia è scesa in campo con il sestetto titolare che abbiamo sempre visto finora e l'unica eccezione di Caterina Bosetti al posto di sua sorella Lucia fin dall'inizio, anche se la maggiore è poi entrata nel corso del secondo parziale. Per il resto, tutto come al solito con Leo Lo Bianco al palleggio, Valentina Diouf opposto, Cristina Chirichella e Martina Guiggi centrali, Antonella Del Core in banda con Caterina Bosetti più Monica de Gennaro libero.

Nel primo set l'avvio è stato caratterizzato da continui capovolgimenti di fronte, prima l'Italia avanti 2-0, poi la Croazia in vantaggio di tre punti (4-7), ma le azzurre si sono aggiudicate con Diouf uno scambio lunghissimo, che si candida a essere il più lungo di tutti gli Europei, e hanno pareggiato sul 7-7 prima del punto che ha portato la Croazia in vantaggio al primo time-out tecnico (7-8). L'Italia ha continuato a inseguire per tutta la seconda metà del parziale (14-16 al secondo time-out obbligatorio), poi sul 17-17 ha pareggiato, ha ingaggiato una lotta punto a punto, ha trovato due set-point con Diouf sul 24-22 e ha chiuso sul 25-22 con un muro su Samantha Fabris messo a segno da Lucia Bosetti nel frattempo entrata al posto di Antonella Del Core, la capitana oggi purtroppo in giornata "no".

Nel secondo set equilibrio nei primi scambi, poi l'Italia è andata sul +2 alla prima pausa tecnica (8-6), si è spinta fino al +3 (10-7), ma è stata raggiunta sul 10-10. Bonitta ha chiamato il time-out discrezionale e al rientro in campo le centrali azzurre Guiggi e Chirichella hanno trovato il break, allora è stato Angelo Vercesi a chiamare la pausa e le sue ragazze hanno pareggiato subito, ma l'Italia è riuscita a riportarsi avanti di due punti al secondo time-out tecnico (16-14), è stata ripresa sul 16-16, ma nel finale ha allungato di nuovo sul +3 (20-17). Le croate non si sono arrese e si sono portate a -1 (21-20), ma Diouf e Caterina Bosetti hanno ristabilito le distanze (23-20), poi un errore in attacco della Croazia ha regalato quattro set-point all'Italia (24-20), solo uno annullato da un errore in battuta di Lo Bianco prima della bomba finale di Diouf, divinamente servita dalla stessa Lo Bianco, che ha chiuso il parziale sul 25-21.

Il terzo set è stato molto equilibrato, l'Italia è riuscita ad arrivare avanti di un punto al primo time-out tecnico (8-7), è stata ripresa sul 9-9, ha trovato il break sul 13-11, Vercesi ha chiamato il time-out e le croate hanno pareggiato sul 14-14, ma trascinate da Guiggi e la sempre eccellente difesa di De Gennaro le azzurre si sono portate alla seconda pausa obbligatoria sul +2 (16-14). La Croazia è riuscita ancora una volta a pareggiare sul 18-18, allora Bonitta ha chiamato il time-out facendosi sentire soprattutto con "Fiocco" (Diouf) che lo ha subito accontentato segnando il punto del 19-18. Ancora pari sul 19-19, poi l'Italia ha trovato il break e ha allungato sul +3 con un muro vincente di Chirichella e un altro muro, questa volta di Guiggi, ha regalato quattro match-point all'Italia (24-20), che ha chiuso sempre con un muro di Martina, sul 25-20.

Risultato finale: Italia-Croazia 3-0 (25-22, 25-21, 25-20)

Foto © CEV

  • shares
  • Mail