Serena Williams, 2015 finito: addio Pechino e WTA Finals

Serena Williams ha deciso che il suo 2015 finisce qui: la tennista americana, reduce dalla delusione US Open con la perdita del sogno del Grande Slam, tornerà in competizione solo con la nuova stagione. La sconfitta in semifinale per mano di Roberta Vinci, è stata una mazzata per la seconda delle Williams e già il suo allenatore, Patrick Mouratoglou, aveva lasciato intendere nei giorni scorsi che il giudizio per l’intera stagione era stato ormai inficiato dalle ultime prestazioni. Da qui la decisione di fermarsi fino a fine anno, come conferma l’account Twitter ufficiale del torneo di Pechino.

Serena Williams, che sarebbe dovuta scendere in campo la prossima settimana, ha dato forfait anche per questioni fisiche: il 2015 è stato un anno nel quale le prestazioni della tennista americana sono state condizionate dagli infortuni. L’ammissione è della stessa Williams:

“Il mio cammino nel tennis è stato a tratti esaltante, a tratti deludente. Ma in ogni caso, vittoria o sconfitta, è stato estremamente soddisfacente. Sono grata con tutta me stessa. Ho giocato con infortuni per la maggior parte dell’anno, sia che fosse il mio gomito, il mio ginocchio, anche in alcuni momenti finali nel mio match a Flushing, il mio cuore. E voglio competere come meglio posso, più a lungo che posso. È una decisione difficile da prendere, ma che alla fine ho fatto per l’amore del gioco.”

Serena Williams

Insomma, prima di tornare in campo, Serena Williams vuole essere certa di tornare al top. Intanto, si apre uno spiraglio per Flavia Pennetta, la vincitrice della storia finale tutta italiana agli US Open, che potrà qualificarsi per Singapore. La rinuncia della Williams, infatti, concede un posto in più alle qualificate, che si estendono dalle prime otto alle prime nove del ranking mondiale. E non finisce qui, perché le condizioni precarie di Lucie Safarova e di Maria Sharapova potrebbero liberare altri posti in vista delle WTA Finals.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail