Europei Volley Femminile 2015: la Russia raggiunge l'Olanda in finale

Le russe, campionesse d'Europa in carica, hanno battuto in semifinale la Serbia in quattro set.

Russia in finale degli Europei di Volley Femminile 2015

È la Russia la squadra che domani affronterà in finale le padrone di casa dell'Olanda nella finalissima per il titolo di campione d'Europa. Le ragazze di Yuriy Marichev, che ai quarti di finale hanno eliminato l'Italia, hanno superato in semifinale la Serbia in quattro set e hanno così ottenuto il pass per la loro seconda finale consecutiva guadagnandosi la possibilità di difendere il titolo conquistato due anni fa, anche se sulla loro strada c'è ancora una volta Giovanni Guidetti, nel 2013 alla guida della Germania, quest'anno alla guida dell'Olanda e carico di motivazioni per non ottenere il terzo argento consecutivo ma fare finalmente il salto di qualità.

Il primo set è stato, dall'inizio alla fine, equilibratissimo. Le squadre non si sono mai distanziate per più due punti, o meglio il +2 lo ha avuto solo una volta la Serbia sul 2-4 e la Russia proprio ne finale, con i due set-point. Al primo time-out tecnico le russe sono arrivate avanti di un solo punto (8-7) così come è successo alle serbe al secondo (15-16). Dopo la lunghissima lotta punto a punto è stato un errore di Boskovic a regalare i due set-point alla Russia, il primo è stato annullato, il secondo, invece, è stato messo a segno da Kosheleva per il 25-23 finale.

Anche nel secondo set c'è stato molto equilibrio anche se tra le due pause tecniche, alle quali si è arrivati esattamente come nel primo set, la Russia è riuscita ad allungare fino al +4 (12-8), ma la Serbia ha pareggiato proprio sul 15-15, poi l'equilibrio si è rotto solo quando la Russia si è portata sul 21-18, ma dopo essere giunta sul 23-20, la Serbia si è riportata a un solo punto con un ace di Rasic (23-22). Marichev ha chiamato il time-out e le sue ragazze hanno ottenuto due set-point, il primo annullato, il secondo, come nel primo set, messo a segno da Kosheleva per un altro 25-23.

Nel terzo set la Serbia ha cominciato subito bene e ha giocato come doveva, visto che ormai era il parziale del dentro o fuori. Dopo essersi portate al primo time-out sul 6-8, le ragazze di Terzic hanno allungato 9-16 alla seconda pausa obbligatoria, poi hanno dilagato raggiungendo il massimo vantaggio (+9) sull'11-20, ma nel finale la Russia ha provato a rifarsi sotto portandosi a -5 (18-23) prima che le serbe trovassero sei palle-set. Le russe però ne hanno annullate tre e Terzic ha dovuto chiamare il time-out prima che le sue giocatrici riuscissero finalmente a chiudere sul 21-25.

La reazione della Russia è arrivata subito e nel quarto set si è subito portata sull'8-3 al primo time-out tecnico e ha continuato a dominare arrivando al +7 (11-4) e restando a lungo sul +6 (dall'11-5 al 16-10), poi di nuovo +7 (18-11) e addirittura +8 (21-13). La Serbia è riuscita a dimezzare lo svantaggio (22-18) e poi a portarsi a -2 (23-21), ma Obmochaeva a trovato tre match-point, uno annullato da Boskovic, l'altro messo a segno dalla solita Kosheleva che ha chiuso il set sul 25-21 e la partita sul 3-1 portando la Russia in finale.

Risultato finale: Russia-Serbia 3-1 (25-23, 25-23, 21-25, 25-22)

Foto © CEV

  • shares
  • Mail