Glasgow Bike Shed, esempio di impresa sociale scozzese applicata alla bicicletta

Glasgow Bike Shed è quella che gli anglofoni chiamano "community social enterprise", un'impresa sociale portata avanti da volontari che recuperano e riciclano biciclette nei modi più svariati. Contemporaneamente si fanno promotori di un corretto uso della due ruote in città al pari delle ciclofficine italiane, ecco il loro sito: www.glasgowbikeshed.org. A Glasgow è nata da un'idea di Greg, un analista finanziario che ha deciso di buttare la sua carriera alle ortiche per seguire ciò che ama di più: la bicicletta.

Greg proviene da Edimburgo dove aveva conosciuto la Edinburgh Bike Station e una volta trasferitosi a Glasgow ha subito capito che in città mancava una realtà simile. Detto fatto. Richard Kidd, proprietario di un negozio di biciclette e istruttore outdoor, è il warehouse manager mentre Jenny dei FFWD Bicycle Messengers locali è il capo meccanico. "Shed" significa rimessa – la foto che vedete dopo il salto è esplicativa, no? – se andate in Scozia non potete perdervela.

Video | Glasgow Bike Shed / Precious_Productions by Vimeo

Glasgow Bike Shed

Le biciclette recuperate o donate vengono smontate e le parti riutilizzabili vendute come in un normale negozio. Tutte le altre componenti, acciaio, alluminio, gomma, leghe metalliche vengono riciclate. Il Glasgow Bike Shed organizza anche economici corsi di meccanica per chi vuol imparare a fare da sé; naturalmente vi ci si può riferire per farsi riparare una ruota o una catena. Due giorni a settimana è disponibile per tutti uno spazio dove andare a fare pratica con gli attrezzi dello Shed supervisionati dai meccanici.

  • shares
  • Mail