Atletica: niente sconto per Schwazer, torna ad aprile 2016

Nelle ore in cui Carolina Kostner vede inasprire la squalifica nei suoi confronti, anche Alex Schwazer deve fare i conti con l’inflessibile giustizia sportiva. Il marciatore, che sperava in uno sconto di pena dopo la squalifica per doping, potrà tornare a gareggiare solo a partire dall’aprile del 2016, alla vigilia delle Olimpiadi di Rio de Janeiro. Il Tribunale nazionale antidoping (Tna) ha respinto il ricorso di Schwazer grazie ai pareri contrari di Iaaf e Procura antidoping, mentre la Wada non si è espressa. Il marciatore bolzanino non è parso particolarmente sorpreso da questa sentenza:

"Non sono deluso. Sono contento di stare bene fisicamente, di aver fatto delle buone prove. Lo sconto non è venuto ma ce la faremo anche senza".

Da diverso tempo, Schwazer si sta allenando molto duramente in vista delle Olimpiadi di Rio, ma senza lo sconto di pena, avrà a disposizione solo la Coppa del Mondo di marcia che si disputerà il 7 e l’8 maggio a Cheboksary (Russia), per provare ad ottenere un pass olimpico. Da quattro anni senza gare, Schwazer si concentra sull’obiettivo sportivo e non vuole più pensare al mancato sconto di pena:

"Fare delle gare è importante per l'atleta. L'anno prossimo - continua - sarò a quattro anni senza gare, sono tanti. Sarebbe stato bello avere qualche prova in cui misurarmi con gli avversari. Ci sarà una prova secca sulla 50 km e poi si vedrà. Cerco di concentrarmi sulle cose che posso influenzare, non stava a me valutare se quanto ho detto era abbastanza per uno sconto o meno, ma va bene così".

Alex Schwazer

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail