Matteo Trentin ha vinto la Paris Tours 2015

Grande successo dell'italiano nella classica francese che chiude la stagione europea.

Matteo Trentin trionfa alla Parigi Tours 2015. L'italiano dell'Etixx-Quick Step ha fatto sua l'edizione numero 109 della classica francese che chiude l'Europe Tour con una bellissima azione nel finale. Dopo aver fatto parte del numeroso gruppo che è stato in fuga fin dalle prime battute, Trentin è scattato sulla Côte de Beau Soleil trascinando con sé Tosh Van Der Sande della Lotto-Soudal e Greg Van Avermaet della BMC, arrivati poi rispettivamente secondo e terzo.
L'ultimo italiano a aver vinto questa corsa è stato Marco Marcato nel 2012, oggi è Matteo Trentin a scrivere il suo nome nella storia della Paris Tour con un record: è stata l'edizione più veloce di sempre con una velocità media di 49,640 km/h. Trentin ha anche confermato il suo particolare feeling con la Francia: su sette vittorie da professionista, cinque sono arrivate proprio in territorio francese.

La fuga di giornata è partita subito, al km zero, su iniziativa di Alexis Gougeard dell'AG2R La Mondiale. Si è formato un gruppo di battistrada molto numeroso, di una trentina di elementi, poi scesi a venti. Mentre i fuggitivi si allontanavano, già al primo chilometro nel plotone c'è stata una brutta caduta che ha messo fuori gioco Giacomo Nizzolo della Trek, costretto al ritiro.

A 17 km dal termine ha attaccato da solo Arnaud Gerard della Bretagne-Séché Environnement, cui si è unito Romain Combaud dell'Armée de Terre. I due hanno guadagnato subito una quindicina di secondi di vantaggio costringendo l'Etixx-Quick Step e la BMC a mettersi a lavorare in testa al gruppo inseguitore per non dare troppo margine ai due battistrada. Questi due sono stati però raggiunti e superati da un gruppetto guidato da Matteo Trentin dell'Etixx-Quick Step che ha accelerato per primo sulla Côte de Beau Soleil e negli ultimi 7 km è rimasto in testa con Greg Van Avermaet e Tosh Van Der Sande.

I tre hanno incrementato il distacco dagli inseguitori sulla Côte de l'Épan ottenendo un vantaggio massimo di poco inferiore al mezzo minuto. Van Der Sande è sembrato meno collaborativo, forse perché aveva l'intenzione di far rientrare il suo compagno di squadra Tony Gallopin.

Alle loro spalle c'è stata una gran bagarre, ma nel rettilineo finale era ormai ovvio che i tre fuggitivi non sarebbero stati raggiunti e loro se la sono presa con comodo, guardandosi alle spalle. Trentin ha lanciato la volata, partendo all'improvviso e prendendo gli altri due alla sprovvista. Van Avermaet evidentemente non ne aveva proprio più (o aveva qualche problema meccanico) e non ha partecipato allo sprint, Van Der Sande ci ha provato, ma è sembrato molto al di sotto dell'italiano che ha tagliato il traguardo a braccia alzate senza farsi nemmeno accostare dall'avversario.

Matteo Trentin ha vinto la Paris Tour 2015

Questi i primi dieci classificati:
1) Matteo Trentin (Etixx-Quick Step) 4h 39' 12"
2) Tosh Van Der Sande (Lotto-Soudal) s.t.
3) Greg Van Avermaet (BMC) +4"
4) Tiesj Benoot (Lotto-Soudal) +20"
5) Roy Jans (Wanty-Groupe Gobert) +20"
6) Yves Lampaert (Etixx-Quick Step) +20"
7) Heinrich Haussler (IAM) +20"
8) Edward Theuns (Topsport Vlaanderen-Baloise) +20"
9) Mike Teunissen (Team LottoNL-Jumbo) +20"
10) Pim Ligthart (Lotto-Soudal) +20"

  • shares
  • Mail