Abu Dhabi Tour 2015, ultima tappa: bis di Viviani davanti a Sagan e Guardini | Video

L'italiano del Team Sky ha vinto la seconda e la quarta tappa.

Un'altra stoccata vincente di Elia Viviani ha chiuso l'Abu Dhabi Tour 2015. Il veronese del Team Sky, che si era già imposto nella seconda tappa, ha fatto sua anche la quarta, imponendosi in volata ancora una volta davanti al campione del mondo ella Tinkoff-Saxo Peter Sagan, mentre al terzo posto si è piazzato Andrea Guardini dell'Astana, vincitore della prima tappa.

La tappa di oggi si è corsa nel circuito della Formula 1 di 5 km, ripetuto 20 volte per un totale di 110 km. Un'occasione ghiotta per un pistard come Viviani che da mercoledì prossimo sarà impegnato agli Europei di ciclismo su pista a Grenchen, in Svizzera.

Nei primi giri del circuito c'è stata una fuga animata da Gianluca Brambilla dell'Etixx-QuickStep, Alexey Lutsenko dell'Astana ed Eduard Vorganov del Team Katusha, che si sono spartiti i premi da 6mila euro agli sprint. Poi l'Orica GreenEdge ha guidato il gruppo per porre fine alla fuga in modo da difendere la maglia di leader della classifica generale del suo Johan Esteban Chaves.

Tutto si è ovviamente deciso in volata con Viviani che ha bruciato Sagan con il colpo di reni. Metà della top-ten anche oggi è italiana: oltre a Viviani primo e Guardini terzo, troviamo Daniel Oss della BMC quarto, Marco Canola della UnitedHealthCare quinto, Andrea Palini della SkyDive Dubai settimo.

Chaves, come detto, si aggiudica la classifica generale grazie alla vittoria di ieri nell'unica tappa con una salita, mentre Fabio Aru dell'Astana chiude al secondo posto, Diego Ulissi della Lampre-Merida al quinto, Gianluca Brambilal al sesto e Vincenzo Nibali dell'Astana al nono.

Abu Dhabi Tour 2015 Elia Viviani ha vinto la quarta tappa

Qui di seguito i primi dieci classificati della tappa nello Yas Marina Circuit, tutti con lo stesso tempo:
1) Elia Viviani (Team Sky) 2h 22’ 43”
2) Peter Sagan (Tinkoff-Saxo)
3) Andrea Guardini (Astana)
4) Daniel Oss (BMC)
5) Marco Canola (UnitedHealthcare)
6) Luka Mezgec (Giant-Alpecin)
7) Andrea Palini (Skydive Dubai)
8) Juan José Lobato Del Valle (Movistar Team)
9) Lukasz Wisniowski (Etixx-Quick-Step)
10) José Joaquin Rojas Gil (Movistar)

E queste le prime dieci posizioni della classifica generale finale:
1) Johan Esteban Chaves (Orica-GreenEdge) 13h 13' 55"
2) Fabio Aru (Astana) +16”
3) Wouter Poels (Team Sky) +27”
4) Janez Brajkovic (UnitedHeathcare) +41”
5) Diego Ulissi (Lampre-Merida) +41”
6) Gianluca Brambilla (Etixx-Quick Step) +1’ 23”
7) Alejandro Valverde (Movistar Team) +1’ 29”
8) Leopold Konig (Team Sky) +1’ 29”
9) Vincenzo Nibali (Astana Pro Team) +1’ 29”
10) Patrick Conrad (Bora-Argon 18) +1’ 40”

Elia Viviani si è aggiudicato la classifica a punti davanti a Guardini e Sagan mentre Chaves oltre alla classifica generale ha ovviamente vinto anche quella dei giovani.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail